BuoneNews: “Pianeta felice” n°41

Parigi: volando sulle Ali della Francia sopra la Senna si registra il primato del Louvre, il museo più visitato e più vissuto, nonostante chiariamolo bene, secondo noi le sale espositive migliori si trovano magicamente collocate all’interno della nostra penisola. Dunque il Louvre è primo in classifica con 8 milioni di visitatori, 700 mila in più rispetto al 2016. Secondo quanto riportato dall’inserto culturale del Sole 24 ore il vero trionfo è quello del Museo Nazionale cinese che in poco tempo è riuscito a piazzarsi al secondo posto.

Handicap: ‘Yxxy il segreto non segreto’ e ‘Yxxy un giorno speciale’ sono due ben impaginati albi illustrati editi da Storie cucite in versione alfabetica e in versione a portata di rete e digitale; si tratta di pagine con testo composto di simboli CAA, una tipologia di seconda lingua che affianca e va di pari passo con quella uditiva; il loro scopo è quello di comunicare e trasmettere parole e messaggi ai bambini con varie disabilità. Il soggetto principale è un bambino di quattro anni con disabilità  motoria.

La missione nobile e basilare dell’idea elaborata con il cuore e con la mente, sotto le ali protettive dell’intelligenza di chi la adopera per finalità alte si sostanzia nella ricerca ed individuazione di giuste chiavi per l’inclusione, la creazione prima immaginaria e poi pratica di una terra di mezzo di socialità e socializzazione e lo sviluppo dell’identità personale.

Milano: il cinema è una fotografia in movimento che è in grado di catturare istanti, intensità, attimi di vita, chiaroscuri e bianchi e neri che scorrono sulla danza delle pellicole. Spesso dietro la narrazione di un’epoca, di un mondo, di tempi e luoghi si cela una psicologia ben definita e delineata. In tal senso presso lo spazio Oberdan di Milano si è svolto il Festival Cervello e Cinema Neurofiction- un futuro verosimile con incontri, dibattiti con esperti del settore neuroscentifico, legale, filosofico e psicologico.

Cinque film hanno schematizzato con le loro narrazioni le argomentazioni legate al cervello, alla psicologia e al transumanesimo. Esso è stato organizzato da BrainCircle Italia, dall’Ospedale San Raffaele, dalla Fondazione Cineteca Italiana e dall’Università Ebraica di Gerusalemme. Prima di ogni film si è tenuto un dibattito dove sono intervenuti docenti ed addetti ai lavori. Quasi a confermare che quel perfetto meccanismo della videocamera può essere in grado di sintetizzare stati d’animo, interiorità e situazioni connesse alla profondità del cuore, della mente, del mondo esterno ed interno e delle loro affascinanti interazioni.

Australia: l’attività fisica che si specifica nella  corsa e nella bicicletta da linfa vitale alla memoria e fortifica i neuroni lottando contro il processo di invecchiamento. La dimostrazione è basata su criteri scientifici figli del riesame di precedenti studi concernenti il rapporto fra funzione celebrale  ed attività fisica . L’analisi portata avanti dalla Western Sydney University, in Australia, in cooperazione con la University of Manchester, in Inghilterra, e pubblicato su NeuroImage, confermerebbe gli effetti positivi dello sport sul cervello. Con il movimento  aerobico si riduce la casistica legata alla perdita della massa cerebrale, che diminuisce del 5 per cento ogni 10 anni dopo i 40 anni, dando il là anche alla crescita della parte sinistra dell’ippocampo, la casa madre della memoria, incrementando le funzioni e le abilità mnemoniche individuali. La scoperta secondo  i ricercatori, potrebbe dar l’opportunità di  pianificare dei meccanismi di allenamento cerebrale che prevengono le demenze o per mantenere il cervello nella sua fase sportiva di movimento, facendo la guerra all’invecchiamento mentale in generale.

Roma: fino al cinque maggio la capitale si sta tingendo verde oro in virtù di un’antica e solida amicizia; all’ambasciata del Brasile presso Palazzo Pamphilj sta sfilando tutta la bellezza dell’arte moderna del paese sudamericano, con 70 opere, fra pitture e sculture firmate dai maggiori artisti brasiliani nel periodo 1920-60 della fondazione Edson Queiroz.

Madrid: fino al 5 agosto al museo del Pardo va in scena Rubens, poeta di bozzetti; emergono il suo genio e le peculiarità tecniche ed artistiche nel dipingere con la tecnica ad olio. Un’occasione anche per visitare questa bella capitale immersa nel mondo iberico, in giorni di primavera pieni di sole e di estetica,

“I pensieri sono come le onde del mare, vanno, vengono, si increspano, spumeggiano, si infrangono, svaniscono.”( Romano Battaglia)Poeta, conduttore radiofonico, editorialista della Nazione potò il suo mondo interiore e toscano sui binari della prosa e dei versi.( 1933-2012)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *