business-2987962_960_720

Considerazioni sui bimbi che sono cresciuti. Ditta Piersilvio e company. E la Standa? Ve la ricordate la Standa?

E come in una bella favola sono diventati grandi.

Nella convention Mediaset di fine anni ‘90 si decretò onore e gloria ai rampolli di casa Berlusca.

Uno, Piersilvio, vicepresidente esecutivo e amministratore delegato del Gruppo Mediaset, ieri vicedirettore e oggi presidente e amministratore delegato di RTI, Tv commerciale italiana che appartiene a Mediaset e che gestisce il comparto televisivo (una volta Continue reading “Considerazioni sui bimbi che sono cresciuti. Ditta Piersilvio e company. E la Standa? Ve la ricordate la Standa?”

teacher-1293148_960_720

COMUNICATO. Corso di preparazione al Concorso per Dirigente Scolastico presso l’Università degli studi “Link Campus University”.

Corso di preparazione al Concorso per Dirigente Scolastico, Università degli studi “Link Campus University”.

Dopo molti mesi di attesa è uscito il bando per l’accesso al ruolo di dirigente scolastico.

La Link Campus University organizza un corso di preparazione al concorso per Dirigente Scolastico in collaborazione con alcuni dei migliori esperti del settore.

Il corso viene realizzato in modalità e-learning per consentire la migliore partecipazione possibile da parte di tutti gli interessati.

“Il Corso si propone di formare i docenti della scuola di ogni ordine e grado nelle funzioni di organizzazione, direzione e gestione delle istituzioni scolastiche sulla base delle linee programmatiche previste dal nuovo quadro normativo-istituzionale orientato ai Continue reading “COMUNICATO. Corso di preparazione al Concorso per Dirigente Scolastico presso l’Università degli studi “Link Campus University”.”

people-2566201_960_720

Lacrime: non sono più una questione di genere!

Se si prendono i testi classici come l’“Iliade” e l’“Odissea”, saltano all’occhio le vicende in cui gli uomini piangono, versano lacrime. Gli eroi greci come Ettore, Ulisse, Achille, Patroclo, Priamo e molti altri ancora, non si risparmiarono nel trattenere l’emozione di una guerra vinta o di una battaglia persa, non trattennero la loro disperazione vedendo i loro cari morire.

Ma se gli eroi omerici e virgiliani, studiati da sempre nelle scuole, non si nascondono al pianto liberatorio, perché i genitori hanno insegnato ai figli maschi che piangere non è da uomini? Frasi del tipo “non piangere che sembri una femminuccia” oppure “i maschi non piangono”, sono state per secoli al centro dell’educazione del bambino. Infatti, da sempre “il pianto”, soprattutto in pubblico, è stato stereotipato come una prerogativa esclusiva della donna, in quanto è stato visto come una debolezza momentanea, l’espressione di un sentimento che apparteneva solo al genere femminile. Mentre l’uomo, il genere forte, non doveva lasciar trapelare alcuna emozione.

Ma oggi è ancora così? Il pianto è ancora oggetto di vergogna e pregiudizi?

Continue reading “Lacrime: non sono più una questione di genere!”

800px-Cape_Town_Save_Rohingya_2017_protest

Il 2 dicembre: giornata internazionale per l’abolizione della schiavitù. La tragedia dei Rohingya e i migranti.

Il 2 dicembre si è celebrata la giornata internazionale per l’abolizione della schiavitù. Essa è stata istituita per commemorare il 2 dicembre 1949, data di approvazione della Convenzione ONU per la soppressione del traffico di persone e dello sfruttamento della prostituzione altrui. Convenzione entrata in vigore il 21 marzo 1950 e recepita dall’Italia 16 anni dopo, nel 1966.

A ricordare l’importanza di questa giornata, la visita pastorale di Papa Francesco in Myanmar, dove si sta consumando la tragedia del popolo Rohingya e, in Bangladesh, paese verso cui continuano a riversarsi migliaia di profughi in fuga da Rakhine. Durante l’intero viaggio, il Pontefice non ha mai menzionato i Rohingya, incontrando sia il generale dell’esercito birmano, quest’ultimo accusato di perpetrare atroci violenze contro la minoranza musulmana e, la consigliera di Stato, il Premio Nobel per la Pace San Suu Kyi che, sino ad oggi, non ha mai condannato quanto sta accadendo al popolo Rohingya. La visita pastorale di Papa Bergoglio in una delle zone attualmente più calde del continente asiatico avrebbe avuto come obiettivo di promuovere la convivenza pacifica tra le differenti etnie religiose. In Myanmar, a maggioranza buddista, è presente una esigua comunità cristiana ed è in atto una Continue reading “Il 2 dicembre: giornata internazionale per l’abolizione della schiavitù. La tragedia dei Rohingya e i migranti.”

669px-Georges_Gilles_de_la_Tourette

Sindrome di Tourette: la patologia dai mille tic

Per la prima volta un gruppo internazionale di scienziati è riuscito, dopo circa dieci anni di intenso lavoro, a identificare i quattro geni più a rischio per lo sviluppo della malattia.

Dopo lunghissimi decenni di silenzio, di interminabili sofferenze ed umiliazioni vissute dai malati affetti da questa sindrome, finalmente si intravede un barlume di speranza.

La scoperta rappresenta un enorme passo in avanti poiché sostiene con fermezza che le mutazioni genetiche multiple scatenanti non sono di tipo ereditario, ma si verificano spontaneamente al momento del concepimento.

Dunque, si può parlare di un vero e proprio disturbo neurologico che va ad alterare l’equilibrio dei neurotrasmettitori nel cervello.

Ad esserne colpito è l’1% della popolazione mondiale, in prevalenza di sesso maschile e in un’età infantile compresa tra i cinque ed i Continue reading “Sindrome di Tourette: la patologia dai mille tic”

town-sign-924570_960_720

Testimoni di giustizia. Rifletto dunque sono. Ai margini di una domanda ne sorgono sempre altre.

Il padre di una ragazza stuprata ed uccisa osservò: “Non ti ho mai vista al Centro Roberta Lanzino!”.

“Non ci sono stata prima che accadesse qualcosa a Roberta!”

Ma la domanda che, a distanza di tanto tempo, mi è fiorita sulle labbra ora è: Dov’ero?

Continue reading “Testimoni di giustizia. Rifletto dunque sono. Ai margini di una domanda ne sorgono sempre altre.”