818224730

Intervista a Casa Surace: dagli inizi agli inconsueti “sogni” futuri

30 milioni di visualizzazioni, 15 mila pacchi spediti da sud a nord, 1 milione di social fan e 13 milioni di interazioni mensili: questi i numeri di Casa Surace.

Simone Petrella, Alessio Strazzullo, Daniele Pugliese, Andrea Di Maria, Luca Andresano, Riccardo Betteghella e Bruno Galasso arrivano dal mondo del cinema, del teatro, della pubblicità e della comunicazione. Nel 2014 creano Casa Surace, riuscendo a diventare in poco più di un anno, grazie ai video e alle web series fortemente virali in Rete, una società di produzione. Insieme raccontano le differenze che intercorrono tra il sud e il nord Italia. Differenze che, spesse volte, sono solo frutto di stereotipi tutti italiani; infatti come sostengono “tutta l’Italia è Sud. C’è sempre qualcuno più a nord di te“.

Ho avuto il piacere di intervistarli.

  • Ragazzi innanzitutto grazie mille per l’intervista. È cominciato quest’anno Pigliati ‘Na Cosa Tour. Come è nata questa idea?

L’idea è nata guardando la grande quantità di richieste che arrivavano dai nostri fan per ricevere il pacco da giù! E arrivavano da tutta Italia! Noi stessi abbiamo ricevuto diversi pacchi dai nostri fan e ne abbiamo inviati a nostra volta. Ad un certo punto le richieste sono diventate così tante che abbiamo pensato di trasformare questo bisogno dell’Italia di ricevere un pacco da giù in un tour. E poi ci piaceva l’idea di andare “paese paese” dai nostri fan a salutarli come se fossero parte della famiglia. Che poi è proprio così, ci hanno trattato come se fossimo i cugini venuti da fuori. E ci hanno sempre offerto il caffè. Naturalmente con l’acqua. Continue reading “Intervista a Casa Surace: dagli inizi agli inconsueti “sogni” futuri”

ToTheBonePoster

“Fino all’Osso”: un film sulla malattia che ti divora l’anima

Dopo il successo di Thirteen Reasons Why, Netflix ha scelto di trattare un altro tema delicato con la pellicola Fino all’Osso (To the Bone).

Il film, che ha debuttato al Sundance Film Festival 2017, è infatti disponibile sulla piattaforma di streaming on demand da qualche giorno.

Alla regia troviamo Marti Noxon, che con questa storia ha voluto parlare al pubblico di una malattia ormai fin troppo diffusa: Continue reading ““Fino all’Osso”: un film sulla malattia che ti divora l’anima”

6810951496_5522aa8a7b_z

Game of Thrones 7: alcune ipotesi sulla serie in arrivo lunedì 17 luglio

“Nemici a est, nemici a ovest, nemici a sud, nemici a nord”. Queste prime parole del teaser di Game of Thrones 7 preannunciano la grande battaglia che si scatenerà prossimamente a Westeros.

Da lunedì 17 luglio, infatti, torneranno le nuove puntate della serie diventata ormai un cult.

 La stagione andrà in onda su Sky Atlantic, in contemporanea con gli Stati Uniti, alle 03:00 della notte tra domenica 16 e lunedì 17. Ma se temete di non resistere svegli fino a quell’ora sappiate che le puntate in lingua originale (sottotitolate in italiano) verranno Continue reading “Game of Thrones 7: alcune ipotesi sulla serie in arrivo lunedì 17 luglio”

11752556_684476655017322_202195006892932513_n-2

Temptation Island: quando la commedia plautina incontra sua Maestà Maria De Filippi

Sin dai tempi di Plauto, il pubblico ha imparato ad affezionarsi agli archetipi. In quel caso erano la meretrice, il giovane scapestrato e mascalzone, la moglie chiacchierona. Nel corso degli anni, il teatro seicentesco li ha ripresi sotto forma delle maschere, esemplificative di vizi e virtù dell’umanità, Pulcinella, Arlecchino, Brighella e tutto il carnevale veneziano. Oggi abbiamo i vari programmi di “de filippiana” estrazione, tra cui svetta nella moria del palinsesto estivo Temptation Island.

Un nome un programma. Mi si dirà che il paragone e il tentativo di elevazione di ciò che elevato non è, costituisce un ardito azzardo. Continue reading “Temptation Island: quando la commedia plautina incontra sua Maestà Maria De Filippi”

lo-stipendio-di-Fabio-Fazio

Mamma Rai e Fabio Fazio, “figlio prediletto” – indaga la Corte dei Conti sul cachet milionario

Si è tanto discusso in questi giorni del maxi contratto tra Fabio Fazio e la Rai in vista della promozione di “Che tempo che fa” da Rai 3 a Rai 1, in cui è stato accordato a favore del conduttore un aumento del compenso pari al 50% che, con l’aggiunta di ulteriori clausole, salirebbe a quota 12 milioni di euro totali percepibili per i prossimi 4 anni.

“Assurdo!” È la reazione di tutti alla notizia, considerando vari e non trascurabili fattori. – Il primo: era stato fissato dal Parlamento il Continue reading “Mamma Rai e Fabio Fazio, “figlio prediletto” – indaga la Corte dei Conti sul cachet milionario”