[REVIEW PARTY] “Una casa a Parigi” di S. L. Grey: un romanzo in cui l’ignoto diventa terrore!

Titolo: Una casa a Parigi

Autore: S. L. Grey

Sinossi

Parigi è sempre una buona idea, specie quando il matrimonio attraversa acque burrascose e il bisogno di dimenticare un trauma recente accende il desiderio di evadere e di voltare pagina. È così che Mark e Stephanie, affidata la figlioletta ai nonni, partono da Cape Town alla volta della capitale francese, decisi a concedersi una settimana romanticamente perfetta tra pittoreschi bistrot e passeggiate mano nella mano. Ma il “delizioso” nido d’amore promesso dal sito di scambi d’appartamento si rivela molto diverso dalle aspettative; e mentre nulla tra Mark e Steph sembra andare per il verso giusto, a Cape Town non c’è traccia della misteriosa famiglia che avrebbe dovuto installarsi nella villetta dei due. Mano a mano che la vacanza perfetta prende i colori dell’incubo, il sospetto che qualcosa di oscuro possa nascondersi dietro l’intera vicenda si fa strada nella mente di Steph e del lettore. E la chiave di tutto, forse, va cercata nel passato di Mark. Perché non c’è oscurità più terribile di quella che ci portiamo dentro.

 

Recensione

Inquietudine, misteri, orrori nascosti: questi gli elementi vincenti del romanzo!

Cosa si nasconde nella mente di un uomo fragile, la cui vita è costellata da un dolore sordo e profondo, in grado di provocare sofferenza anche tanti anni dopo?

Cosa accade se per uno scherzo crudele e sadico del destino si ritrova, insieme alla moglie Steph, in una casa in cui la violenza ha colpito in modo così preponderante da lasciare strascichi nel presente? Una casa in cui sembrano annidarsi i più sinistri pensieri e in cui il male ha la sua alcova?

Parigi assume, nel romanzo, le vesti inquietanti del mistero; le sue vie e i suoi palazzi divengono simulacri di dolori mai sopiti.

Il lettore verrà trascinato in una spirale di sofferenza in cui tutto acquisterà una piega inaspettata e crudele!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *