Sbarco_migranti_a_Trapani

Il codice di condotta delle ONG resta al centro dell’attenzione politica interna ed europea e di quella mediatica.

Il codice di condotta delle ONG resta al centro dell’attenzione politica interna ed europea e di quella mediatica. In queste ore la ONG spagnola Proactiva Open Arms si è dichiarata pronta ad aderire al codice, mentre l’organizzazione francese SOS Mediterranée è in trattativa con il Ministro degli Interni italiano.

Il Ministro Minniti continua a lavorare per ottenere il consenso e la firma di tutte le ONG, nonostante Medici senza Frontiere abbia ribadito di non essere disposta ad aderire al codice di condotta e sia la nave Iuventa sia la Sea Watch – della ONG tedesca Jungend Rettet Continue reading “Il codice di condotta delle ONG resta al centro dell’attenzione politica interna ed europea e di quella mediatica.”

Sbarco_migranti_a_Trapani

Il codice di condotta delle ONG: La nave Iuventa della ONG tedesca è stata posta sotto sequestro a Lampedusa.

Il codice di condotta delle ONG, voluto dagli Stati europei e firmato solo da alcune delle ONG, ha permesso all’Italia di intraprendere le prime indagini sui presunti contatti tra queste ed i trafficanti libici. La ONG spagnola Proactiva open arms, la maltese Moas e Save the Children sono le uniche ad aver firmato il codice di condotta, bocciato invece dalla ONG tedesca Jugend Rettet, dalle francesi Medici senza Frontiere e Sos Mediterranée. Per quest’ultime, i rispettivi portavoce, dichiarano inaccettabile la presenza della polizia giudiziaria italiana a bordo delle navi di soccorso – prevista dal codice – perché comprometterebbe le operazioni di salvataggio dei migranti. Queste organizzazioni, che non possono più partecipare alle operazioni di save and rescue, hanno l’obbligo di non lasciare il porto di Lampedusa. In base alle previsioni del codice di condotta, la polizia italiana ha il compito di effettuare dei controlli diretti sulle operazioni di soccorso in mare operate dalle ONG, dopo i sospetti della procura siciliana sull’esistenza di una rete criminale dedita all’immigrazione clandestina nel Mediterraneo. Continue reading “Il codice di condotta delle ONG: La nave Iuventa della ONG tedesca è stata posta sotto sequestro a Lampedusa.”

trattato tolleranza V.

Tolleranza e Multietnicità. È davvero così complicato farli andare d’accordo?

Assai contraddittoria, come del resto è proprio delle “voci di dentro”, la serie di interpretazioni emozionali del cosiddetto “mondo globale”.

  • Delle identità confuse in un mondo babelico?

  • Un rabberciato nuovo melting pot, (E Pluribus UnumOut of Many, One), di americana memoria, con conseguente sacro terrore di trasferire nel “nostro Eldorado” una serie di comportamenti aggressivi e intolleranti (quasi non ci bastassero i nostri!)?

Oppure…

  • Un mondo tutto Armonia che sembra avvicinare l’antica Arcadia al rifiorente New Age?

Continue reading “Tolleranza e Multietnicità. È davvero così complicato farli andare d’accordo?”

34415375404_f072e3990c_z

Emergenza migranti: continua l’empasse dell’Europa, mentre le richieste dell’Italia restano inascoltate

Resta l’emergenza migranti nel nostro paese, ma la questione degli sbarchi già non occupa più le prime pagine dei giornali o dei notiziari. Dall’inizio dell’emergenza si sono susseguiti numerosi vertici, durante i quali i capi di Stato e di Governo europei si sono ripetutamente confrontati faccia a faccia sulla gestione dell’incessante ed imponente flusso di migranti provenienti dai porti libici.

IL TRILATERALE MACRON, MERKEL, GENTILONI. A margine del Vertice dei Balcani occidentali, il tête-à-tête tra Macron, la Merkel e Gentiloni è però servito a confermare l’empasse dell’Europa rispetto alle richieste avanzate dal Governo italiano. Da una parte, infatti, la Cancelliera Angela Merkel si è limitata a manifestare solidarietà rispetto al lavoro fino ad ora svolto dall’Italia, Continue reading “Emergenza migranti: continua l’empasse dell’Europa, mentre le richieste dell’Italia restano inascoltate”

LE_Eithne_Operation_Triton

Migrazione: una responsabilità di tutti! Al vertice di Tallinn, tuttavia, l’Italia resta l’unico approdo

Era il 1995 e il telegiornale mandava in onda l’immagine di una grande nave con a bordo tanti, troppi disperati in fuga dalla guerra dei Balcani. Avevo appena sei anni e acquisì più tardi coscienza di cosa fosse la guerra. Nonostante non l’abbia mai vissuta in prima persona, quell’immagine è rimasta misteriosamente impressa nella mia memoria.

Oggi non nascondo che, mentre scrivo, posso solo immaginare la paura, la disperazione, la fame, la povertà, che costringono migliaia Continue reading “Migrazione: una responsabilità di tutti! Al vertice di Tallinn, tuttavia, l’Italia resta l’unico approdo”

Giuseppe_Sala.jpeg

Milano marcia a favore dei migranti

Ieri, 20 maggio 2017, a Milano si è svolta una delle più grandi manifestazioni europee a favore dei migranti, sul modello della marcia antirazzista di Barcellona.

Contro ogni aspettativa – ed in seguito alle molteplici polemiche seguite all’aggressione di giovedì scorso in stazione centrale da parte di un ventenne di origine tunisina, il quale ha sferrato diverse coltellate ad un giovane poliziotto in servizio e ferito altri due militari durante un controllo dei documenti – si sono riversati in piazza ben centomila persone, secondo quanto detto a fine Continue reading “Milano marcia a favore dei migranti”