4ee13e1d-6d84-4f0c-a974-06aedc250ebe

Recensione del romanzo “Lonely Souls: Le streghe di New Orleans”

Titolo: Lonely Souls: Le streghe di New Orleans

Autore: Andrea Romanato

Editore: Self Publishing

Genere: Urban Fantasy

Data di pubblicazione: 21 gennaio 2016

banner_336x280

Prezzo: 2,99 ebook, 9,99 cartaceo.

Lunghezza stampa: 187

Link d’acquisto: Lonely Souls: Le streghe di New Orleans

Sinossi

Il protagonista è un ragazzo newyorchese, Erik Crane, che si ritrova mezzo morto dopo aver subito un’aggressione da parte di alcuni individui nel tentativo di salvare una ragazza. Quest’ultima gli sussurra delle parole incomprensibili e lui sviene. Quando si risveglia si rende conto di essere nel corpo di una ragazza di nome Evaline e che si trova a New Orleans. Un anno dopo, tornando a casa da lavoro, aiuta un’altra ragazza da un aggressore maniaco armato di machete. Quell’incontro e quella ragazza segneranno per sempre la vita di Erik, trascinato sempre di più nel mondo segreto delle streghe e delle loro sanguinose leggi.

Continue reading “Recensione del romanzo “Lonely Souls: Le streghe di New Orleans””

35957_gael-giraud_440x260

Salvare l’Europa, Salvare il pianeta! Utopia di Gaël Giraud? No, dovremo fare una rivoluzione a 360°…

… Intervista immaginata con Gaël Giraud.

Si, il gesuita Gaël Giraud, capo economista dell’Agence Française de Développement, direttore del CNRS (Centra national de la recherche scientifique). È l’autore di un testo rivoluzionario. Il suo libro, “Transizione ecologica”, è stato presentato nel maggio 2016 in Italia.

Può sembrare un ossimoro… Gaël Giraud, ora gesuita, era un banchiere.

Il suo Transizione Ecologica fa il paio con il testo di un altro autore, Stefano Liberti, “I signori del cibo”, assai interessante. Appartengono entrambi gli autori-pensatori alla corrente di un pensiero utopico (speranza non irrealizzabile!) permeato da dati concretissimi che offrono una visione del mondo opposta a quella imperante.

Un processo lento, ostico, difficile, un percorso di resistenze da rompere. È vero che the money muove il mondo, ma è anche vero che le rivoluzioni nascono dalle idee e ne basta una a condurci verso un mondo migliore di questa tana che ci siamo scavati sotto e tutt’intorno.

Chi vive di rendita opporrà veti, chi pensa di avere tenta di fermare la corsa, e la cosa assurda è che saranno quelli più istruiti, quelli che hanno da perdere a non voler cambiare, ma premono i giovani senza futuro, premono le donne per cui il femminismo si è fermato al divorzio, premono i poveri e i più poveri dei poveri. E la quantità avrà la meglio sulle minoranze abbienti e non illuminate. Continue reading “Salvare l’Europa, Salvare il pianeta! Utopia di Gaël Giraud? No, dovremo fare una rivoluzione a 360°…”

bannerbtttt2

{Blog Tour}: Recensione del romanzo “Morte senza resurrezione”

Titolo: Morte senza resurrezione

GIF 300x250

Autore: Roberto Martínez Guzmán

Traduttrice: Cinzia Rizzotto

Prezzo: 2,64

Genere: thriller

Pagine: 234

LINK AMAZON:Morte senza resurrezione

Una serie di omicidi minaccia la tranquilla città di Ourense, senza che tra di loro vi sia nessun nesso apparente. Ma un segno distintivo lasciato dall’assassina conferma che sono stati commessi tutti dalla stessa persona: Emma, una ragazza estremamente intelligente con un piano elaborato e un motivo che la porta ad agire in quel modo. Sarà Eva, ispettore di polizia, ad occuparsi del caso. Comincia così una corsa contro il tempo per evitare altre morti. Continue reading “{Blog Tour}: Recensione del romanzo “Morte senza resurrezione””

news-1644686_960_720

BuoneNews: “Pianeta felice” n°14

Torino: è stato un anno importante dal punto di vista medico sanitario per la Nostra Penisola: per la prima volta in Italia, presso la  struttura Cardiologia dell’ospedale Mauriziano di Torino, è stata sperimentata con tutte le dovute accortezze e prudenze su un sessantenne  una tecnologia innovativa specifica e moderna, chiamata Topera che già viene messa all’opera all’estero, in grado di monitorare ed effettuare una giusta  mappa degli innumerevoli segnali elettrici che  effettuano il loro percorso attraverso  l’atrio fibrillante. Localizzando i punti fondamentali che tengono in piedi l’aritmia, denominati rotori, è stata possibile l’interruzione immediata dell’aritmia di cui soffriva il paziente. La fibrillazione atriale è l’aritmia che statisticamente fa soffrire milioni di italiani. Si parla di fibrillazione atriale nel momento in cui il battito cardiaco assume un ritmo irregolare determinando delle improvvise accelerazioni. Ciò può causare sintomi quali palpitazioni cardiache, affaticamento e affanno.

banner_336x280

L’ablazione transcatetere (l’ablazione transcatetere è una pratica mininvasiva utilizzata nella cura delle aritmie) rappresenta lo Continue reading “BuoneNews: “Pianeta felice” n°14”

Napoli_2

Ode all’anima, quella bella, di Napoli!

Quando si parla di Napoli, inevitabilmente e quasi nell’immediato, si finiscono per creare fazioni, dissapori, pareri contrastanti e discussioni animate. Il cuore pulsante di questa città batte, in fondo, anche nell’attimo in cui permea qualsiasi argomento. La si ama, come tutti quelli che arrivati armati di profondo scetticismo e pregiudizio, dopo averla assaporata nei piatti, respirata negli odori, ammirata nei colori, non se ne vogliono più separare. E non se ne separeranno, perché quei suoni e quell’anima non si dimenticano più. La si odia, di converso, per i suoi limiti, le sue mille contraddizioni e le sue molte criticità e disfunzionalità. Inutile negarlo, sono tante ancora le cose che non girano a Napoli. Eppure non lascia mai indifferenti, non fosse altro per suscitare un moto rabbioso in chiunque l’abbia amata e la vede vilipesa da certe dinamiche.

“Napoli è come una Vipera: la testa è velenosa, la coda non serve a niente, la parte di mezzo è buona”. Così la descrive in maniera incisiva, Enzo Striano autore del “Il Resto di niente”, uno dei romanzi che forse meglio è riuscito a cogliere quelle contraddizioni, Continue reading “Ode all’anima, quella bella, di Napoli!”