P31_L.É._Eithne_Operations_28_June_2015

Il presidio dei migranti di Santi Apostoli a Roma. Resta irrisolta l’emergenza abitativa nella Capitale. I migranti ribadiscono il “no” a soluzioni temporanee.

CHIESA DI SANTI APOSTOLI A ROMA. Mi colpisce la bellezza del centro storico di Roma, mentre passeggio tra i vicoli, a pochi passi da Fontana di Trevi gremita di turisti, verso Piazza Santi Apostoli. La bellezza di Roma si scontra però con il degrado urbano e il disagio sociale. Protagonisti la Sindaca di Roma Virginia Raggi e i migranti di Santi Apostoli, che da quasi tre mesi presidiano con le tende l’ingresso dell’omonima Chiesa. Sotto i portici dimorano i rifugiati politici – per lo più afghani, siriani e somali – sgomberati da Cinecittà la scorsa estate, dopo lo sgombero di via Curtatone.

Dal 24 agosto, l’amministrazione capitolina non è ancora riuscita a risolvere la emergenza abitativa. E il presidio di Piazza Santi Apostoli è l’emblema e il risultato sia degli sgomberi effettuati che, soprattutto, dell’inefficienza della Giunta di Roma. Ad oggi, dunque, resta irrisolta la questione dell’assegnazione e gestione degli alloggi popolari, richiesti a gran voce dagli ex occupanti. Il presidio di Santi Apostoli è composto di uomini, donne e bambini che, privi di un alloggio, attendono una risposta concreta. È un Continue reading “Il presidio dei migranti di Santi Apostoli a Roma. Resta irrisolta l’emergenza abitativa nella Capitale. I migranti ribadiscono il “no” a soluzioni temporanee.”

V

Brucia il Vesuvio! La procura apre un’inchiesta per incendio doloso.

Il Vesuvio arde come mai successo prima d’ora, è il più grande incendio mai visto. La rabbia e la frustrazione dei napoletani cresce di volta in volta. L’aria è irrespirabile.

Vesuvio avvolto da due chilometri di fiamme. Sono state già evacuate case e ristoranti.

Il fumo si vede da ogni parte del Golfo, anche dalla provincia di Caserta viene avvistata la nube di fumo che circonda in queste ore il Vesuvio.

I focolai molto probabilmente sono di origine dolosa, come tutti gli altri incendi appiccati in Campania in questi giorni. I comuni coinvolti sono di Boscotrecase, Trecase, Ercolano, Terzigno, Ottaviano, Torre Annunziata. Due i principali incendi: a Ercolano e il secondo a Ottaviano.

I soccorsi si stanno dando da fare, anche se, secondo alcuni testimoni, hanno agito tardi. Molti sono i volontari che aiutano i soccorsi e che vogliono difendere la propria terra.

Continue reading “Brucia il Vesuvio! La procura apre un’inchiesta per incendio doloso.”

30633508880_8f54df5e0d_b

Pablo Neruda è ancora vivo! Por un mañana con verdad, justicia y reparación

Lo pseudonimo di “Neruda” gli venne dall’autore de “I racconti di Mala Strana”, Jan Néruda. L’autore boemo di poesie, di articoli di viaggio.

Il nostro Ricardo rimase affascinato da quella narrativa così lontana per lingua ed estetica e scelse di chiamarsi col nome Pablo per onorare Paul Verlaine e col cognome Neruda, in onore di Jan Néruda, questo aedo che aveva la forza di saper parlare agli ultimi.

Continue reading “Pablo Neruda è ancora vivo! Por un mañana con verdad, justicia y reparación”