ImgAlt

Intervista ad HALE: con”Meteora” nei primi 67 delle nuove proposte di Sanremo Giovani

“Meteora” è il singolo con cui HALE è entrato a far parte delle 67 nuove proposte di Sanremo Giovani 2018.

Da venerdì 8 dicembre è in distribuzione radiofonica nazionale ed in digital download. 

  • “Meteora” ha una melodia dolce ed intensa. Come è nato il brano?

È nato la notte dopo un addio che metteva la parola fine a qualcosa di mai cominciato veramente. Ero al pianoforte e le mie mani hanno iniziato a suonare da sole. E nel frattempo, suonando, pensavo: “vabbè, stanotte devo scrivere. Bella ‘sta cosa”. Continue reading “Intervista ad HALE: con”Meteora” nei primi 67 delle nuove proposte di Sanremo Giovani”

Copertina Erika Piras ARIA

COMUNICATO STAMPA. Una vita per la musica: Erika Piras, 16 anni, la cantante con il violino

Erika Piras ha soltanto 16 anni, ma già si sta facendo conoscere nel mondo musicale con l’epiteto “la cantante con il violino” e si presenta a tutti gli effetti come la nuova stella della musica italiana.

Lo dicono i giudici che assistono alle sue performance nei concorsi a cui partecipa (e in cui si classifica sempre ai primi posti), lo dice la stampa specializzata che addirittura azzarda una paragone davvero sorprendente definendola “L’erede della Pausini” (fonte Corriere della Sera) e lo dicono le classifiche. Infatti la giovane cantante, ad appena una settimana dall’uscita del suo singolo ARIA, è Continue reading “COMUNICATO STAMPA. Una vita per la musica: Erika Piras, 16 anni, la cantante con il violino”

a1198743949_16

Intervista a Nicola Manzan dei Bologna Violenta: “Cortina” è il loro ultimo lavoro discografico

“Cortina” è il nuovo album dei Bologna Violenta. Il duo è composto da Nicola Manzan, fondatore del progetto nato nel 2005 e da Alessandro Vagnoni che si è aggiunto nel 2015 come batterista dal vivo e polistrumentista in studio.

Ho avuto il piacere di intervistare Nicola Manzan, violinista, polistrumentista e produttore trevigiano. Nella sua carriera ha lavorato in studio e dal vivo con artisti italiani ed internazionali, tra cui Jesu, Menace, Igorrr, Baustelle e Fast Animals and Slow Kids.

  • Buonasera Nicola. Inizio con una curiosità: la scelta del nome “Bologna Violenta” da cosa trae origine?

Nel 2005 vivevo nei pressi di Bologna e avevo da tempo in mente di fare un disco grindcore, o comunque di musica estrema. In quel periodo iniziavo a lavorare alle 5 di mattina, quindi la sveglia era molto presto e mi capitava di vedere durante la colazione dei film poliziotteschi in tv. Quando ho iniziato a registrare i primi brani ho pensato che Bologna Violenta potesse essere un bel titolo per il disco che stavo facendo, anche perché la musica e l’immaginario erano una buona metafora dello stato d’animo e della situazione generale che stavo vivendo. Continue reading “Intervista a Nicola Manzan dei Bologna Violenta: “Cortina” è il loro ultimo lavoro discografico”

Oldman piatto di copertina

“Gary Oldman – Dagli esordi in teatro al successo internazionale, il percorso artistico di un talento eclettico e prorompente”di Maria Laura Loiacono: la monografia sulla carriera artistica di Gary Oldman

“Gary Oldman – Dagli esordi in teatro al successo internazionale, il percorso artistico di un talento eclettico e prorompente” di Maria Laura Loiacono, edita da AG Book Publishing.

Collana: Cinema • I grandi protagonisti

Formato: cm 17 x 24

Pagine: 100

Volume in brossura con bandelle e inserto fotografico a colori

€ 20,00

ISBN: 9788898590261

Sinossi

Grazie alla sua straordinaria capacità di trasformarsi fisicamente e di assumere accenti e movenze di ogni genere, ha potuto interpretare una varietà enorme di personaggi che lo hanno reso uno degli attori più celebri e apprezzati al mondo. È stato Sid Vicious, Lee Harvey Oswald, Dracula, Ludwig van Beethoven, Ponzio Pilato, il George Smiley di John le Carré e tanti altri, per arrivare a Winston Churchill. È anche regista, sceneggiatore, produttore, appassionato di musica e fotografia. Gary Oldman è tutto ciò e molto di più. Questo libro ripercorre gli inizi della sua carriera e i ruoli che l’hanno resa grande, volgendo l’attenzione anche ai progetti presenti e a quelli del prossimo futuro. Continue reading ““Gary Oldman – Dagli esordi in teatro al successo internazionale, il percorso artistico di un talento eclettico e prorompente”di Maria Laura Loiacono: la monografia sulla carriera artistica di Gary Oldman”

hollywood-sign-1598473_960_720

Il silenzio è complice: l’incessante ipocrisia del mondo di Hollywood

A parte l’otto marzo, mai come in questi giorni sono stati fatti così tanti appelli alla solidarietà e all’unione femminile.

Infatti, dall’esplosione del caso Weinstein, l’intero ambiente cinematografico e politico si è mobilitato per condannare le azioni dell’ormai ex re Mida di Hollywood e supportare tutte le donne che si sono fatte avanti per denunciarlo. Tra queste personalità due sono ben note al pubblico internazionale e sono da tempo considerate icone del femminismo moderno: Meryl Streep e Hillary Clinton. Entrambe sono state in qualche modo legate al produttore cinematografico americano (la prima, sua grande amica, ha partecipato a numerosi film prodotti dalla sua casa di produzione mentre la seconda, insieme al partito democratico, ha potuto contare sulle sue generose donazioni durante la campagna elettorale dello scorso anno) e hanno condannato fermamente il suo comportamento. “Non sapevo che avesse avuto incontri nella sua camera d’albergo, nel suo bagno, o compiuto azioni inappropriate o violenze. Il suo comportamento è inescusabile” ha dichiarato la Streep, dicendosi sconvolta e disgustata dall’accaduto. Affermazioni simili anche da parte dell’ex candidata democratica: “Il comportamento descritto da queste donne non può essere tollerato. Il loro coraggio e il loro sostegno degli altri è fondamentale nell’aiutare a fermare questo genere di comportamento”. Entrambe, infine, lodano le donne che hanno avuto il coraggio di denunciare Weinstein e invitano ad un’azione coesa contro il sessismo e il misoginismo imperante nella società odierna.

Continue reading “Il silenzio è complice: l’incessante ipocrisia del mondo di Hollywood”

442px-Harvey_Weinstein_2010_Time_100_Shankbone

#quellavoltache dalla violenza ci rialzammo: il caso Weinstein

Lo scoppio del caso Weinstein ha sollevato un vero e proprio polverone mondiale in tema di abusi e violenze sulle donne. Si sono susseguite decine di denunce contro il produttore, tra cui quella di Asia Argento che ha reso l’Italia protagonista della bufera mediatica. Il belpaese come si sarà espresso? Ha fatto sentire il suo appoggio incondizionato o ha preso le distanze dalla denuncia dell’attrice? Come ormai ben sappiamo di appoggio incondizionato non si può, purtroppo aggiungerei, parlare. Da subito sono stati twittati post molti duri nei confronti dell’Argento.  Come ammesso dalla stessa Asia in un’intervista a La Stampa “solo nel mio Paese sono stata insultata”.  Ciò che emerge da questa presa di posizione italiana (mi sento di puntualizzare non unanime), è la poca consapevolezza di cosa sia da giudicare violenza e cosa invece “fatto con consenso”.

Nei mesi passati sono stati molti i casi, riportati dalla stampa e dai telegiornali nazionali, di stupri e violenze ai danni di donne. Non ultimi il caso della turista polacca, vittima di una brutale violenza in una spiaggia della riviera romagnola, e il caso delle due studentesse americane che hanno denunciato la violenza subita da una di loro dal carabiniere fiorentino. Intanto è da precisare il reale significato di stupro, violenza e abuso. Continue reading “#quellavoltache dalla violenza ci rialzammo: il caso Weinstein”