Four Tramps3_preview

[COMUNICATO] Four Tramps – Theater Of The Drums: secondo singolo estratto da “PURA VIDA”

Il secondo singolo estratto da “PURA VIDA” dei rockers emiliani è un blues / rock’n’roll dove Muddy Waters incontra il punk rock. Un adrenalinico e frenetico collage di filmati tratti da alcuni significativi live svolti dalla band dagli esordi ad oggi e un omaggio all’omonimo locale reggiano che oggi porta il nome di Pura Vida Social Club..

 

Scene tratte da House Concert, da locali della provincia reggiana, fino a palchi più importanti quali il Positive River Festival al Campovolo di Reggio Emilia e all’Hiroshima Mon Amour di Torino dove nell’aprile 2017 la band ha aperto il concerto della storica band italiana Modena City Ramblers.

Continue reading “[COMUNICATO] Four Tramps – Theater Of The Drums: secondo singolo estratto da “PURA VIDA””

Eradius_preview

SEGNALAZIONE. Il duo stoner rock italo-britannico “Eradius”presenta il primo estratto da “Eradius”

Il duo stoner rock italo-britannico presenta il primo estratto da “Eradius” out a fine febbraio. Un disco con sonorità e testi fortemente influenzati da gruppi storici come Rage Against The Machine, Tool, Muse e dai più recenti Royal Blood.

Genere: stoner rock / alternative rock

Label: Autoproduzione

Release Date: 18.01.2018

https://youtu.be/BK0b5J4Jdm0

“Stiamo cercando di trasmettere ciò che siamo attraverso il linguaggio a noi più congeniale, provando a divertire o quantomeno incuriosire il pubblico che ci si presenta davanti a noi. Abbiamo diverse aspettative con questo progetto, ma sempre cercando di avere i piedi ben saldi a terra.Continue reading “SEGNALAZIONE. Il duo stoner rock italo-britannico “Eradius”presenta il primo estratto da “Eradius””

aaa

Intervista ai Verganti: Atlantide è il leitmotiv dell’album

“Distacco” è stato il primo brano dei Verganti che ha anticipato l’album d’esordio “Atlas”. Un disco con una tematica molto particolare; infatti al suo interno viene raccontato la storia dell’arrivo degli alieni sulla Terra e del Diluvio Universale che sommerse Atlantide, costringendo un gruppo di atlantidei a fuggire via mare verso nuove terre da colonizzare, oltre che la storia d’amore tra un re alieno e una donna umana.

La band è composta da: Adolfo Pacchioni (composizioni, chitarre e cori), Gianni Vazzana (tastiere e cori), Gigi Morello (batteria e arrangiamenti ritmici), Giulia Cardia (voce solista e cori), Paolo Bellardi (basso), Savino De Palo (voce solista).

  •     “Distacco” è stato il singolo che ha anticipato il disco. Come mai è stato deciso questo brano e come è nata la sua stesura?

Noi facciamo Rock progressivo, un genere che non è considerato “adatto” alle radio commerciali, che vivono su palinsesti veloci, di facile ascolto. Il “Distacco” appariva come il brano più papabile in quanto strutturato nella forma canzone e di immediata fruizione. L’album “Atlas” contiene una grande storia d’amore fra un Dio alieno e una donna terrestre. Il “Distacco” è il brano che meglio trasmette l’immenso amore e il profondo dolore per l’imminente separazione. La stesura del brano è nata ascoltando la Madame Butterfly di Puccini, un compositore a mio parere modernissimo, con una vena melodica tipicamente italiana. Continue reading “Intervista ai Verganti: Atlantide è il leitmotiv dell’album”

Mario Riso_03

Intervista a Mario Riso, creatore e direttore del progetto musicale/sociale Rezophonic: il 2017 è stato l’anno di pubblicazione del suo primo “Passaporto”

Mario Riso, creatore e direttore del progetto musicale/sociale “Rezophonic”, ha pubblicato da poco il suo primo album da solista dal titolo “Passaporto”.

Il primo singolo estratto dall’album è stato “Un temporale”; brano, realizzato con Danti dei Two Fingerz, in cui si percepisce un messaggio di speranza.

Ho avuto il piacere di intervistarlo.

  • “Passaporto” è il suo primo album solista. Da cosa nasce l’esigenza di cimentarsi in questa nuova avventura?

Ho sempre desiderato fare un disco da solista, ho cominciato a pensarci seriamente nel 2003 ma poi grazie a un viaggio con la nazionale artisti tv ho scoperto il mondo di Amref ed ho pensato bene di utilizzare le mie canzoni per portare acqua dove non c’è, fondando il progetto Rezophonic.

Oggi dopo 11 anni e tre dischi (il quarto uscirà a breve) ho pensato fosse giunto il momento di fare qualcosa che portasse il mio nome. Continue reading “Intervista a Mario Riso, creatore e direttore del progetto musicale/sociale Rezophonic: il 2017 è stato l’anno di pubblicazione del suo primo “Passaporto””

unnamed(122)

Intervista ai JELLYGOAT: “Eat The Leech” è il nuovo lavoro del quartetto alternative rock

Il nuovo lavoro “Eat The Leech” del quartetto alternative rock da Milano JELLYGOAT, è uscito il 10 novembre.  Il disco contiene 7 tracce, dalle sonorità più rock e dirette rispetto al lavoro precedente.

La band è composta da: Alessio Corrado, Davide Borroni, Gianluca Carioti e Enrico Fossati.

Di seguito l’intervista.
Continue reading “Intervista ai JELLYGOAT: “Eat The Leech” è il nuovo lavoro del quartetto alternative rock”

Sugarpie_01

Intervista agli SUGARPIE AND THE CANDYMEN: band jazz che strizza l’occhio a nuovi generi musicali

Gli SUGARPIE AND THE CANDYMEN sono una band che ama definirsi “ancorata al jazz” e che nel nuovo album “Cotton Candy Club” ha provato ad avvicinarsi a nuovi generi musicali, quali il rock, l’elettro-swing e il pop, con un risultato caleidoscopico, nel quale, tuttavia, il collante di ogni cosa rimane il jazz.

I componenti della band sono: Lara Ferrari (lead Vocals), Jacopo Delfini (gypsy Guitar and b-vocals), Renato Podestà (semi-acoustic Guitar and b-vocals), Claudio Ottaviano (doublebass) e Roberto Lupo (Drums).

Ho avuto il piacere di intervistarli.

  • Buonasera e grazie mille per questa intervista. “Cotton Candy Club” è il vostro ultimo album. Da cosa trae origine il nome del disco?

Grazie mille a voi! Il nome del disco è una citazione del nome di uno dei più famosi jazz club di New York, il Cotton Club. Abbiamo inserito un riferimento a noi, “Candy”, e il nome ci è suonato molto bene! Ci piace pensare a noi come una band ancorata al jazz, perché questo è quello che riteniamo di essere, una jazz band. Continue reading “Intervista agli SUGARPIE AND THE CANDYMEN: band jazz che strizza l’occhio a nuovi generi musicali”