dostoevskij memorie

“Memorie dalla casa dei morti” – Dostoevskij e i lavori forzati

Memorie dalla casa dei morti è l’opera in cui F. Dostoevskij descrive i suoi anni passati ai lavori forzati, in Siberia, ma contiene in sé il nucleo tematico di tutta l’opera successiva dello scrittore.

Che cosa sono le Memorie dalla casa dei morti? Sono, come dice il libro, memorie, ma prima di tutto sono un romanzo, e anche, se vogliamo, un saggio divulgativo sulla vita nei reclusori siberiani di epoca zarista.
Il romanzo si inserisce pienamente nel percorso letterario dello scrittore, perché in esso troviamo molti temi che Dostoevskij riproporrà, ampliandoli, nella sua produzione successiva: già solo lo sfondo criminale lo collega ai tanti delitti dei suoi grandi romanzi.

Continue reading ““Memorie dalla casa dei morti” – Dostoevskij e i lavori forzati”

CopertinaV1_4(1)

Segnalazione del romanzo “L’Ombra di Lyamnay II Edizione” di Annarita Faggioni

Titolo: “L’Ombra di Lyamnay II Edizione”

Autore: Annarita Faggioni

Amazon: L’Ombra di Lyamnay II Edizione

 

 Sinossi

La vita di John Reckon viene sconvolta quando si ritrova, di punto in bianco, 20 anni nel futuro, nella città che aveva progettato in modellino per risolvere il problema del clima impazzito. I cambiamenti climatici sono così repentini che il protagonista e gli abitanti della città vivono sotto una cupola di anidride carbonica, protetti da un clima controllato. Questo ha sottoposto i suoi abitanti anche a una ferrea disciplina, che modifica di fatto i rapporti tra le persone e le cose. John Reckon dovrà quindi adattarsi alla lingua degli abitanti, mentre aleggia lo spettro dell’ombra di Lyamnay, il mostro che tutti temono in città. Continue reading “Segnalazione del romanzo “L’Ombra di Lyamnay II Edizione” di Annarita Faggioni”

thumbnail_cover-dalila

Nella paranoia di “Hotel California” di Dalila Porta

Come spiega il sottotitolo del libro, il romanzo breve Hotel California, scritto da Dalila Porta, racconta la storia di una paranoia, condivisa da tutti i protagonisti della storia, in maniera più o meno diretta.

La trama è incentrata su una famiglia italiana benestante, in particolare sui due figli Annie e Papercut, un fratello e una sorella separati da piccoli per colpa di una grande bugia e della malattia inquietante di lei: la piccola Annie, infatti, soffre di schizofrenia e ha delle visioni mostruose e terrificanti, e quando i mostri si materializzano davanti ai suoi occhi, la bimba perde il controllo di sé e inizia a urlare, contorcersi, girare gli occhi in maniera febbrile.

Continue reading “Nella paranoia di “Hotel California” di Dalila Porta”

o-filme-da-minha-vida-paula-huven-4

Recensione del film “The Movie of My Life”: può una scomparsa essere manifestazione di amore?

“The Movie of My Life” di Selton Mello.

Cast: Johny Massaro, Vincent Cassel, Bruna Linzmeyer, Selton Mello, Ondina Clais, Bia Arantes.

Durata: 113′

Trama

Sud del Brasile, 1963. Figlio di un francese e di una brasiliana, Tony Terranova è un giovane con una profonda passione per il cinema e la poesia. Quando torna a Remanso dalla scuola, deve fare i conti con alcuni riti di passaggio: il primo amore e l’assenza di un padre che lo ha abbandonato. Ora è il momento di tirare le somme e diventare il protagonista della sua storia. Dal romanzo “A Distant Father” di Antonio Skàrmeta. Continue reading “Recensione del film “The Movie of My Life”: può una scomparsa essere manifestazione di amore?”

22221711_10203222508520910_5864939192312280327_n

{Blog tour} I luoghi delle streghe: ambientazione del romanzo “L’ultima sfida” di Chiara Casalini

Oggi Different Magazine partecipa al Blog tour relativo all’ultimo romanzo di Chiara Casalini “L’ultima sfida”.

La tappa ci permetterà di scoprire i luoghi di ambientazione del romanzo, non solo attraverso le parole del libro ma, anche, grazie alle immagini inserite.

Amazon: L’Ultima sfida (Scarlet Vol. 3)

Sinossi

Umana, Strega, Vampira: cosa resterà di Scarlet? Protagonista di un’ultima spietata sfida contro gli Insorti e al centro di un triangolo, che le dilania il cuore, sotto il peso di colpe passate e presenti.
Il vecchio impero di Edward consolida il suo potere sotto la guida del nuovo Principe di San Francisco, tuttavia gli equilibri si sgretolano stretti nella morsa di un nuovo nemico. Joshua esce dall’ombra, accompagnato dalla scia di dolore, violenza e morte, che ha lasciato dietro di sé nei secoli e nella vita di Scarlet.
Le maschere cadono e i segreti vengono finalmente svelati, tra sogni e responsabilità, amore e vendetta, sangue e magia. Il sacrificio sarà, forse, l’unica certezza.
Continue reading “{Blog tour} I luoghi delle streghe: ambientazione del romanzo “L’ultima sfida” di Chiara Casalini”

images

Sconfiggere la realtà distopica tramite un ripensamento utopico. Riflessioni random.

Aprendo un qualsiasi quotidiano o forse anche peggio, sintonizzandosi su un qualsivoglia telegiornale, il mondo sembra palesarsi come un posto davvero distorto, tra violenze di diversa natura, in particolare a danno delle donne, terribili stupri, infanticidi, violenze domestiche, persone costrette ad emigrare da fame e povertà, un uomo come Trump al potere… direi che dopo questa premessa, soprattutto dopo aver ricordato che Donald è realmente a capo degli Stati Uniti d’America, i poveri malcapitati lettori abbiano a ragione dismesso la lettura. Ma posso confortarvi già da ora, l’articolo vorrei terminasse con un flebile grido di speranza.

Dicevamo, sembrerebbe, stando alle cronache quotidiane, essersi realizzato quel presagio apocalittico preconizzato da un certo filone letterario che ha visto tra i protagonisti assoluti personalità come Orwell, Ray Bradbury e, forse il meno conosciuto Aldous Huxley, la cui opera maggiore, “Il Mondo Nuovo”, non ha riscosso lo stesso plauso di altri romanzi del genere, come ad esempio 1984 o Fahrenheit 451. Eppure da questo romanzo un po’ dimenticato vorrei partire.

Huxley, con la sua opera, inaugurava il filone della letteratura cosiddetta “distopica”. Per distopia, termine coniato già dal filosofo John Stuart Mill, si intende la rappresentazione di una realtà immaginaria in cui, al contrario dell’utopia, tutto va male.
Continue reading “Sconfiggere la realtà distopica tramite un ripensamento utopico. Riflessioni random.”