“1 Million” di Paco Rabanne: dedicato ad uomo che osa e vince.

Continua il nostro viaggio nel mondo straordinario dei profumi. Ci occupiamo di Paco Rabanne, uno dei maggiori brand nel campo della moda e del settore olfattivo.

“Il profumo ha una forza di persuasione più convincente delle parole, dell’apparenza, del sentimento e della volontà. Non si può rifiutare la forza di persuasione del profumo, essa penetra in noi come l’aria che respiriamo penetra nei nostri polmoni, ci riempie, ci domina totalmente, non c’è modo di opporvisi.” (Il profumo – Patrick Süskind).

Paco Rabanne, pseudonimo di Francisco Rabaneda Cuervo, è uno stilista spagnolo. Si avvicinò al mondo della moda, nei primi anni ’60, creando gioielli per marchi quali Givenchy, Dior e Balenciaga mentre nel 1966 fondò la sua casa di moda.

Nel 1969 lanciò sul mercato il suo primo profumo “Calandre”, un’essenza floreale dedicata alle donne (note di testa bergamotto, limone e geranio; note di cuore gelsomino, rosa, mughetto, ylang ylang e iria; note di base vetiver, muschio di quercia, sandalo, ambra, muschio animale e cedro) mentre nel 1973 creò la sua prima profumazione maschile dal nome Paco Rabanne Pour Homme (note aromatiche e mediterranee della lavanda e del timo, cuore floreale di garofano e salvia e a chiudere, note di tabacco e muschio quercino).

Da sempre è considerato un’artista visionario, tant’è che lo stesso Salvator Dalì affermò in merito alla sua persona: “È il secondo genio più grande della Spagna, dopo di me.”

Amante del metallo, della carta e della plastica utilizza gli stessi materiali anche come packaging delle sue creazioni olfattive: molti dei suoi profumi vengono imbottigliati in boccette fatte con alluminio riciclato. La passione per questi materiali gli varrà il nomignolo di enfant terrible”. Sul finire degli anni ’90, Paco Rabanne si ritira dal mondo della moda ma il marchio continua ancor oggi a ricoprire un ruolo di spicco grazie al nuovo direttore artistico Julien Dossena.

 “Quando penso a Paco Rabanne, non penso al retrò – penso alla rivoluzione, alla ribellione e al rinascimento.” Julien Dossena.  

Le fragranze del marchio Paco Rabanne sono molteplici (Olympéa, Monopoly, Classics, Black XS) ma sicuramente il profumo più iconico e conosciuto rimane 1 Million. Il profumo viene lanciato sul mercato nel  2008 e nasce grazie al “naso” di tre esperti maestri profumieri: Olivier Pescheux, Cristophe Raynaud e Michel Girard. La profumazione si contraddistingue per le note forti e persistenti unite a sentori più dolci. Al suo interno troviamo note di testa fresche (arancio, mandarino, pompelmo e menta piperita), subito dopo la cannella mentre la rosa smorza il sentore legnoso della fragranza. Il cuoio, le spezie e il muschio si fanno sentire in modo forte e deciso.

Ciò che contraddistingue 1 Million e che lo ha reso ampiamente riconoscibile è la sua confezione, stravagante e singolare: la forma di un lingotto abbraccia il profumo nella sua tonalità color oro. Un lingotto d’oro numerato e inciso, creato appositamente da Noé Duchaufour-Lawrance.

La fragranza si rivolge ad un uomo che rispecchia totalmente il fondatore del brand: un uomo seducente, irriverente, ambizioso e affascinante. Un uomo che osa e vince. Un uomo mascolino ma capace di dolcezza.

 

Immagine: Foto di Free-Photos da Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.