“ANEMA E CORE”: il nuovo progetto artistico di FRANCESCO DE GREGORI e MIMMO PALADINO

FRANCESCO DE GREGORI e MIMMO PALADINO

ANEMA E CORE

Una CANZONE e una XILOGRAFIA NUMERATE e FIRMATE

IN USCITA VENERDÌ 26 OTTOBRE

23 Ottobre 2018.

Nella cornice artistica della Triennale di Milano si è tenuta la conferenza stampa di “Anema e Core”, nuovo progetto di Francesco De Gregori e Mimmo Paladino. Una sinergia frutto di una profonda amicizia e di un rispetto reciproco.

A moderare la conferenza Vincenzo Trione, accademico e storico dell’arte.

“Anema e Core” è “il risultato è una xilografia originale di Mimmo Paladino unita ad un vinile 10” con due versioni (acustica ed orchestrale) di una delle più belle canzoni napoletane di tutti i tempi, “Anema e core”, reinterpretata per l’occasione da Francesco De Gregori e da sua moglie Chicca e registrata a Bath nei Real World Studios di Peter Gabriel.

La xilografia, presentata in una teca di plexiglas, è stata realizzata nella storica stamperia dei Fratelli Bulla a Roma in una tiratura di soli 99 esemplari numerati e firmati da Mimmo Paladino e da Francesco e Chicca De Gregori.”

“Anema e Core è nato a Napoli, quasi per caso. L’abbiamo cominciata a cantare davanti al pubblico, con una certa incoscienza, in un tour all’estero. Da lì è nata l’idea di fissarla sul disco”: queste le parole di De Gregori in merito alla nascita del progetto.

La xilografia rappresenta l’enigma di due volti affiancati a comunicare il mistero e la meraviglia di un’unione mentre nel vinile si incontrano le voci di Chicca e Francesco che raccontano in una canzone senza tempo il respiro e la passione dell’amore.

Il vinile è un ibrido: l’arte incontra altra arte e nasce “Anema e Core”.

Per Mimmo Paladino “l’idea era di tirare fuori qualcosa di inedito in questo mondo strettamente digitalizzato.”

«Ci piace definire questa opera una “edizione d’arte” perché la parola “arte” in qualche modo riguarda tutti e due – afferma Francesco De Gregori – Mi raccontava una volta Mimmo di quando in tempi ormai abbastanza lontani dipingeva ascoltando alla radio la musica dei cantautori e li considerava dei compagni di viaggio. Forse nasce anche da questo la motivazione o meglio la necessità di questo incontro dove si mescolano vernice, musica e parole».                                                                   

«La musica per un pittore ha la forma dell’acqua – sottolinea Mimmo Paladino – fluida e mutevole, eterea e geometrica. Con Francesco abbiamo giocato all’antico e molto serio gioco dell’arte: pagine variopinte, colle e torchi, alchimie di appunti poetici e voci cantanti forse di una notte a Capri».

Un interrogativo assilla il cantautore: “è quello l’involucro del mio disco o il mio disco che ha richiesto quell’involucro?”

De Gregori ha posto l’accento, durante la conferenza, sull’uso del napoletano sostenendo come giungere alla canzone napoletana sia il punto d’arrivo più desiderabile per chi canta e come dopo tanti anni in un mestiere la voglia di sporcarsi le mani, di tentare sia forte.

Come affermato dallo stesso cantautore: “abbiamo investito in questa avventura tutto il nostro entusiasmo e la nostra incoscienza.”

Da venerdì 26 ottobre Anema e Core sarà  in esclusiva sui siti IBS.it e LAFELTRINELLI.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.