Bomboniere battesimo: oggi si punta alla solidarietà

bomboniere

Il battesimo rappresenta un momento importantissimo, una tappa fondamentale nella vita di un bambino che con questo sacramento entra per la prima volta a far parte ufficialmente della Chiesa. Proprio per questo motivo e per il forte significato che ha il battesimo, al giorno d’oggi la maggior parte dei genitori preferisce organizzare questa ricorrenza puntando alla solidarietà. Dalle bomboniere alla scelta della location per il rinfresco infatti è possibile scegliere di fornire un aiuto concreto a coloro che ne hanno bisogno e fare in modo che il ricavato vada in beneficenza. Si tratta di una soluzione carina, apprezzatissima anche dagli ospiti, che racchiude un significato profondo e che risulta perfettamente in linea con quelli che sono i valori insiti in questo sacramento.

Se anche voi volete sposare una nobile causa, vi diamo oggi alcuni consigli per organizzare il battesimo in nome della solidarietà.

Le bomboniere solidali di Save The Children

Le bomboniere non possono mai mancare ma se volete donare ai vostri ospiti un qualcosa di veramente speciale potete optare per quelle solidali di Save The Children. Questa organizzazione internazionale, che esiste da oltre 100 anni, propone delle bomboniere solidali per battesimo davvero carine. Si possono scegliere i classici sacchettini porta confetti oppure delle originali scatoline, belle da vedere ma soprattutto ricche di significato e di valore. Tutto il ricavato dalla vendita delle bomboniere viene infatti devoluto per fornire un aiuto concreto ai bambini meno fortunati in Italia e nel mondo. Si tratta di un’idea originale e al tempo stesso davvero profonda, che negli ultimi tempi sta spopolando. Il costo di queste bomboniere non è per nulla elevato e vale dunque la pena prenderle in considerazione.

Battesimo solidale: la scelta della location

Per il battesimo in molti al giorno d’oggi scelgono di organizzare il rinfresco nel giardino di casa ma non tutti hanno la fortuna di disporre di uno spazio all’aperto. Piuttosto che rivolgersi ad un ristorante classico però vale la pena contattare le cooperative sociali della propria città. Ce ne sono diverse ormai che sono attive anche per quanto riguarda rinfreschi e cerimonie, quindi si può fare del bene anche sotto questo punto di vista. Organizzare il battesimo presso una struttura gestita da una cooperativa sociale è certamente più significativo che prenotare in un bel ristorante.

Lo stesso discorso può essere fatto per quanto riguarda il catering. Anche in tal caso ci sono sul territorio coopertative sociali che si occupano di preparazione di piatti caldi, anche per cerimonie ed eventi speciali. Basta poco per rendere il battesimo ancora più ricco di valore.

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato su tutti i nostri articoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.