“Boy Erased – Vite cancellate” al cinema dal 14 marzo

Nelle sale italiane dal 14 marzo 2019 il film “Boy Erased – Vite cancellate” ispirato al libro omonimo e autobiografico di Garrard Conley.

Attivista per i diritti gay Conley, offre attraverso la sua personale esperienza una visione molto lucida degli ambienti di conversione religiosa nei quali suo malgrado si è ritrovato appena diciannovenne nell’estate del 2004. Dalla sua opera il film in uscita, per la regia di Joel Edgerton, che affianca anche come attore nella pellicola il protagonista Lucas Hedges, assieme a Nicole Kidman e Russell Crowe. Tra gli altri attori il regista e attore canadese Xavier Dolan e Flea, bassista del gruppo “Red Hot Chilli Peppers”.

Il protagonista del film è Jared Eamons, figlio diciannovenne di un pastore battista dell’Arkansas, che trasferitosi al college è vittima di un episodio di violenza che verrà reso noto ai genitori e che lo spingerà a confessare al padre il proprio interesse per i ragazzi. La scelta della sua famiglia sarà quella di inserirlo in un programma di recupero cristiano denominato “Love in Action”. Nessuna altra alternativa sembra possibile se non il totale rifiuto per le proprie pulsioni e un cambiamento radicale che può nascere solo con il ricongiungimento agli ideali cristiani. Poiché non è conciliabile l’amore di Dio con l’omosessualità, il cambiamento è l’evoluzione necessaria affinché vi sia salvezza. Quello che inizialmente appare come un tentativo senza alcun significato o senso, si trasformerà ben presto in un susseguirsi di violenze psicologiche nutrite dal senso di colpa e dalla vergogna che gli operatori fanno nascere nei ragazzi inseriti nel programma. Jared maturerà consapevolezza e certezza nella propria morale che non sembra coincidere con la loro.

In un passato che non sembra così passato e di certo non così lontano, gli elementi che nutrono l’ignoranza si fanno forti attraverso i violenti mezzi della repressione sessuale e dell’annullamento della personalità. Forzati a rappresentare modelli prestabiliti, stereotipi sterili e sterilizzanti, è nell’affermazione della nostra individualità al di là di quello che la società ci chiede, che diamo a noi stessi il rispetto che meritiamo e che meritiamo di trasmettere agli altri.

Di seguito il trailer:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.