BuoneNews: “Pianeta Felice” n°49

Napoli si tinge di colori olandesi ed ospita nelle sale del Pan al Palazzo delle arti del capoluogo campano la mostra dedicata all’incisore e grafico Escher attraverso un nuovo modo di guardare l’arte mirandola anche con gli occhi della scienza e della ricerca.La parola d’ordine è il lungo periodo perché abbiamo ed avrete tempo fino al 22 aprile, un’occasione anche di visitare la città delle tante cupole e delle storiche commistioni internazionali, attraente anche in autunno. La scelta non è casuale dato che l’artista amava e si ispirava al mare ed all’architettura partenopea nelle sue variegate produzioni. Classe 1898 l’incisore sviluppò ed armonizzò il suo talento sul legno nell’intenzione di esplorare l’infinito e le sue innumerevoli declinazioni, proprio perché l’uomo da solo non si basta ed alla stessa maniera ridurre tutto in meri termini economici, finanziari e materiali non risolve le problematiche del genere umano, che quando non è annichilito dal disordine e dal rumore di sottofondo della velocità, ogni tanto si interroga sul suo rapporto con il contesto spazio-temporale, inteso in senso ampio. Geometrie, scienze e matematica sposano l’arte e prenotano il loro banchetto sotto le ali protettive del Vesuvio.

Ci spostiamo su al centro-nord, a Parma in particolare dove sta ripartendo la ricca stagione del 2018-2019 al Teatro delle Briciole: in tal senso l’assessore alla cultura Michele Guerra ha utilizzato un’immagine molto ficcante e chiara affermando che l’arte ha il compito, il merito e l’impegno di restituirci il mondo dentro una forma. Roberto Delsignore, Presidente della fondazione Monte Parma, ha sottolineato le modalità attraverso le quali il Teatro delle Briciole si rivolge ad un pubblico eterogeneo, proprio per restituire al teatro quel ruolo di rappresentazione della realtà attraverso vari canali ai quali noi aggiungiamo quelli della poesia, dell’introspezione e della magia emozionale. E dunque possiamo affermare a tutti gli effetti che a Parma non ci si accontenta delle briciole.

In riva all’Arno, tornando nell’Italia più centrale, oggi 4 novembre presso il Renaissance di via Baracca, Firenze, la fotografia incontra l’arte e l’impegno sociale con ‘Gotan 21 t’ l’esposizione che ci dona la narrazione reale dei ragazzi con la sindrome di Down alle prese con il tango. Più sapori, più saperi, più ingredienti per ripartire dalla bellezza e dall’estro e per abbattere quelle barriere delle quali si parla tanto, ma delle quali spesso ci si sbarazza solo con i buonismi e le parole mai seguite dai fatti o da esempi di vita vissuta.

Nella capitale volando sui colli e sopra il Tevere, in pieno centro storico, esiste una birra-libreria, dove il gusto e la gioia di condividere serate con i propri amici ed i propri affetti va di pari passo con l’amore per i libri, le buone letture e lo scambio e l’interscambio culturale. Altroquando viene da un altro tempo, da un altro luogo, però, non è irrilevante si connette al canone della modernità, quella buona, che non sia solo veloce e agitata, ma anche riflessiva e con un’attenzione alla qualità del divertimento.Presentazione di libri, spettacoli, eventi, mostre nel clima caloroso della condivisione e della volontà di accompagnare bevute piacevoli nel cuore di Roma alla sete per la curiosità, la cultura e per i mondi provenienti da lontano, ma spesso tanto vicini.

Sempre a Roma è ripartita l’attività concertistica dell’organo di San Antonio dei Portoghesi, chiesina che segue la religiosità e la cultura popolare portoghese per trapiantarla nella bellezza capitale della città eterna. Ogni domenica alle 18.30 le armonie della grande musica classica possono essere apprezzate grazie all’entrata libera, anche se è  liberamente  gradita una piccola offerta. Gli artisti se la meritano.

Concludiamo con una perla lombarda: martedì 27 novembre alle ore 21 Vittorio Sgarbi presso il Teatro Cagnoni di Vigevano terrà una lectio magistralis dal titolo ‘Il Cenacolo e Leonardo’. Per volare sulle ali dell’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.