Formentera: una delle mete più ambite del territorio spagnolo.

La Spagna da sempre è un’ottima meta turistica. Il suo territorio non è solo composto da città note per l’arte e la bellezza architettonica (Madrid, Barcellona, Siviglia, Valencia, sono solo alcune) ma anche da isole (sempre più frequentate dai turisti).

Le isole principali sono raggruppate in due arcipelaghi: Isole Baleari e Isole Canarie. Le Canarie sono composte da Gran Canaria, Lanzarote, Fuerteventura, Tenerife, La Palma, La Gomera ed El Hierro mentre le Baleari sono formate da Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera.

Le isole Baleari, soprattutto Ibiza e Formentera, nel corso degli anni hanno subito un aumento massiccio del turismo.

Formentera, nello specifico, la quarta isola più grande delle Baleari, è divenuta una meta ricercata non solo in estate ma anche nella stagione autunnale e invernale per godere appieno della bellezza e della tranquillità che riesce a regalare al visitatore (escludendo i turisti, rimane una delle meno popolate delle Baleari con soli 12 mila abitanti).

Chi sceglie di recarsi in vacanza a Formentera lo fa, soprattutto, per la bellezza del mare e delle spiagge.

Tra le più belle spiagge troviamo:

  • Le spiagge di Ses Illetes e Levante. Ses Illetes, nello specifico, è molto apprezzata dai surfisti in quanto battuta spesso dal vento.
  • Migjorn, una delle più grandi. È lunga circa 8 chilometri ed è rivolta verso L’Africa. È una tra le meno frequentate e quindi una delle più tranquille dell’isola.
  • Cala Saona. È ricca di locali e nonostante sia una tra le più piccole (è di soli 200 metri) è molto frequentata.
  • Espalmador. È un isolotto, distante dalla spiaggia di Illetes solo 150 metri. È 3 km quadrati ma ha una delle spiagge più belle, considerata porto naturale grazie alla sua forma, S’Alga. Nel punto più alto dell’isolotto vi è Torre di Sa Guardialo (torre di vigilanza).

Il nucleo principale di Formentera è San Francesc Xavier de Formentera. Sant Ferran de ses Roques, El Pilar de La Mola, Es Caló de Sant Augustì, La Savina ed Es Pujols sono gli altri nuclei abitativi dell’isola.

Il paesaggio naturale che compone Formentera è una delle attrazioni maggiori per il turista (vi sono 20 itinerari naturali).

Assolutamente consigliata è la visita alla Saline. L’economia dell’isola, infatti, si basava, un tempo, sull’estrazione e la conservazione del sale e ancora oggi visitare la Riserva delle Saline è un’attività affascinante e ricca di storia.

Anche Formentera ha un suo faro (anzi tre): Es Cap de La Mola, Es Cap de Barbaria e La Savina. Il Faro di Mola è il più alto e antico dell’isola sorge su una scogliera di 120 metri ed è un ottimo punto per ammirare l’alba e il tramonto.

Per godere appieno delle bellezze che Formentera offre, se non volete affaticarvi troppo camminando, è possibile noleggiare un mezzo di trasporto (auto, scooter, ciclomotore o bicicletta). Sono molte le aziende di noleggio all’interno dell’isola. A Es Pujols e nel porto di La Savina è possibile affittare, ad esempio, un mezzo di trasporto da Alquiler Coches Formentera, a prezzi competitivi. Per maggiori informazioni: www.alquilercochesformentera.com

Formentera, prima ancora che un’isola, è una linea formata da tre colori: l’azzurro del cielo, il verde smeraldo dell’acqua e il bianco della spiaggia.
(Fabrizio Caramagna)

Immagini: Foto di LorenaEditora da Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.