I grandi bomber della Champions League

Nel calcio, vince chi segna e soprattutto chi ha dalla sua i migliori goleador. Quante squadre di ottima fattura e capaci di esprimere un grandissimo gioco sono infatti state vittima di una grande crisi di concretezza sotto porta? Avere un calciatore in grado di andare in rete con frequenza è un obbligo per chi vuole imporsi nel calcio moderno, sia in un campionato locale sia in Champions League, il torneo più esigente e al contempo più prestigioso di tutti. Come possiamo evincere da questo link sui migliori marcatori della Champions https://it.uefa.com/uefachampionsleague/news/newsid=2282652.html, vediamo come fenomeni del calibro di Cristiano Ronaldo e Lionel Messi abbiano influito moltissimo sul successo delle loro squadre. Non è infatti un caso che negli ultimi dieci anni il Real Madrid abbia trionfato in quattro occasioni mentre il Barcellona in tre e in tutte le loro vittorie ci fosse la firma del portoghese e dell’argentino, rispettivamente il primo e il secondo cannoniere di sempre della competizione continentale.

Dopo la sconfitta inaspettata in semifinale con il Liverpool dell’anno scorso, quest’anno il Barcellona tornerà alla carica per la Champions. Dopo che il vicepresidente Cordoner ha chiuso la porta a Neymar, come riportato dal sito di scommesse: https://extra.bet365.it/news/it/Calcio/La-Liga/barcellona-cordoner-chiude-a-neymar, sarà sempre Messi il grande condottiero dei catalani. Dopo aver vinto l’anno scorso il trofeo della Scarpa d’oro per la sesta volta, l’argentino vuole tornare ad essere decisivo in Europa, per conquistare un trofeo che il suo rivale Cristiano Ronaldo ha vinto in cinque occasioni contro le sue quattro. Con ancora il calendario della Champions da ultimarsi, Messi è comunque già intenzionato a dare il massimo per riuscire a trionfare nuovamente in questa competizione. Lo stesso vorrà fare Ronaldo, l’anno scorso bloccato dall’Ajax ai quarti di finale alla sua prima stagione con la Juventus. Sia la squadra bianconera sia il portoghese sono ossessionati dal trofeo continentale, qualcosa che a Torino non vincono dal lontano 1996. Ci sarà soprattutto da vedere come si adatterà il lusitano agli schemi del nuovo tecnico Maurizio Sarri, il quale ha dichiarato che quest’anno Ronaldo tornerà ad occupare l’out sinistro dell’attacco, come si può evincere dal seguente link: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2019/07/23/sarri-ronaldo-giochera-a-sinistra_8ea09583-1c45-4f19-bd90-06d464157f41.html. Quel che è certo è che l’ex Real Madrid avrà fame di goal come sempre e vorrà continuare ad aumentare il suo bottino di centri nella competizione continentale.

Insieme ai due grandi fenomeni del calcio attuale, si schiera un’importante batteria di cannonieri internazionali. Dalla Premier League arrivano Sergio Agüero del Manchester City, Mohammed Salah del Liverpool e Harry Kane del Tottenham, tre giocatori diversi ma ugualmente abili nel concretizzare le occasioni create dai loro compagni. Dalla Ligue 1 invece i principali pericoli arrivano dal Paris Saint Germain, squadra nella quale milita il giovane fenomeno francese Kylian Mbappé, secondo nella graduatoria della Scarpa d’oro dell’anno scorso con 32 reti, e Edinson Cavani, capocannoniere sia della Serie A con il Napoli sia della Ligue 1 con la sua attuale squadra.

La sfida per il trono dei goal europei è aperta e la Champions è nel mirino di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.