“Inhale” il primo album dei bresciani Hunternaut

HUNTERNAUT

“Inhale”

Dal 12 aprile in cd ed in digital download

Anticipato dal singolo “Hundreds of Scars”, e’ uscito in cd ed in digitale il 12 aprile 2019 il nuovo album “Inhale” della band bresciana Hunternaut, pubblicato e distribuito da (R)esisto.

“Inhale, primo album degli Hunternaut, racchiude a pieno la filosofia della band che si è sviluppata ed è cresciuta nel tempo: Inhale alterna parti pesanti e grezze a suoni più melodici e dolci, fino a cogliere nel profondo l’introspezione di noi stessi.

Il nuovo lavoro è in grado di far nascere in noi una rabbia profonda, che nasce nello stomaco; una rabbia crudele, cattiva e infida ma allo stesso tempo melanconica. E’ come uno sfogo che non riesci a domare, che ti spaventa e ti rende invulnerabile di fronte a certe scelte.

Allo stesso tempo, Inhale è in grado di cullarci e trasportarci nelle emozioni più delicate e gracili, le stesse che con pochissimo diventerebbero insignificanti e scontate.

Con questo album la band si trasporterà in una realtà affine e realistica, e che attraverso gli 8 brani sviscererà i sentimenti più intimi.

Tracklist: 01 Oxidize, 02 Inside me, 03 Backbone, 04 Soap bubbles, 05 Hundreds of scars, 06 Inhale, 07 Out there, 08 I’ll be there

Hunternaut è un gruppo bresciano nato alla fine del 2014, come progetto post-grunge, prendendo l’aggressività tipica degli anni ’90 di gruppi come Nirvana e Alice in Chains fino ad i più recenti Seether, ma con nuove sonorità. A questo si aggiunge un tocco di progressive (o sludge) dato sicuramente dall’influenza di gruppi quali Tool e A Perfect Circle, con un’attenta ricerca del suono complementare ai sentimenti introspettivi dei testi scritti in inglese. 

Il primo lavoro è l’EP “homemade”, registrato da Edoardo Bottura e mixato/masterizzato da

Daniel Fernandez nel 2017 presso lo studio ‘Music&Life’ di Andrea Ziglioli a Calcinato (BS).

La band inizia il suo percorso live suonando in locali bresciani come Gasoline Road Bar di Castegnato, Orso Furioso e Cherry Dance, allo storico locale Lio Bar, e sul palco del Colony, che vanta una fama internazionale per i suoi eventi black metal, in apertura a Regardless of Me; partecipando a festival ormai celebri come il RIFF (Rock in Franciacorta Festival) suonando in apertura a Plan De Fuga, Restart Musicando suonando in apertura a Giorginess, alla celebre festa indipendente bresciana di Radio Onda D’Urto

Nell’Ottobre-Novembre 2018, entrano nello studio Indiebox Music Hall, per registrare il primo album dal titolo “Inhale”, da cui è estratto il primo singolo omonimo

Gli Hunternaut sono:

Cristian Longhena – Voce e Chitarra

Alessandro Biasi – Chitarra

Stefano Ronchi – Basso

Luca Prandelli – Batteria

www.facebook.com/HunterNautBand

www.instagram.com/hunternaut_band

www.hunternaut.flazio.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.