Intervista a Cristina Aielli, vincitrice della sezione moda della finale regionale Lazio 2018 del concorso MArteLive

Esteta, amante dei piccoli dettagli, Cristina Aielli è una lingerie designer italiana, nata a Roma nell’inverno del 1989, specializzata nelle tecniche della confezione d’alta moda.

Da sempre affascinata dal mondo dell’intimo, dopo essersi diplomata al liceo artistico, frequenta l’Accademia d’alta moda e d’arte del costume Koefia, dove ha sviluppato il suo gusto personale ed ha affinato le sue abilità sartoriali. Successivamente si trasferisce a Milano e, seguendo la sua passione, si specializza nella confezione della corsetteria, terminando gli studi con il massimo dei voti e la lode.

Nel mese di agosto 2015 partecipa alla  Oxford Conference of Corsetry, dove, in occasione di un servizio fotografico, presenta il reggiseno Flora, il quale a seguito del suo imponente successo, ha ispirato la collezione di debutto The Velvet Garden della stilista.

I riscontri positivi arrivati da tutto il mondo vanno al di là di ogni migliore aspettativa, ricevendo proposte di lavoro e richieste per le sue creazioni a livello internazionale.

E’ in quel momento che decide di dare vita ad un brand che rispecchiasse la sua visione, e che avesse delle caratteristiche fondamentali del Made in Italy.

  • Buonasera Cristina. Hai vinto la sezione moda della finale regionale Lazio 2018 del concorso MArteLive. Che emozione hai provato?

Buonasera Miriam, grazie per avermi accolta nei vostri spazi. Partecipare al concorso di MarteLive e vincere per la categoria moda è stata la dimostrazione di una sfida con me stessa andata a buon fine e ne sono molto soddisfatta. Da quando ho avviato la mia attività ho sempre avuto il maggior riscontro fuori dall’Italia. Partecipare a questo concorso è stata un’occasione per tornare alle origini e confrontarmi con il pubblico della mia città.

  • Sei una designer di lingerie. Come nasce questo amore e come si è evoluto in una vera e propria attività?

La passione per la lingerie l’ho sempre avuta, fin da adolescente, ma mai avrei pensato che si sarebbe trasformata nel mio mestiere. Dopo il liceo ho studiato alta moda all’Accademia Koefia di Roma e, successivamente, dopo un periodo deludente speso a fare la tirocinante presso alcuni atelier della capitale, sono partita per Milano con l’obiettivo di cambiare rotta, scegliendo di specializzarmi in abbigliamento intimo. Dopo questi studi ho iniziato ad appassionarmi ma la concreta possibilità di trasformare la mia passione in un lavoro è arrivata dopo aver partecipato alla Oxford Conference of Corsetry nel 2015, dove ho presentato alcuni dei miei capi ed ho ricevuto un enorme consenso positivo da molti esperti del settore e online.

  • Ogni donna è diversa così come sono diversi i suoi gusti. Nelle tue creazioni ti rivolgi ad un pubblico specifico o cerchi di rappresentare differenti donne?

Tutto quello che faccio nasce dall’esigenza di esprimere il mio gusto estetico, che cresce e matura con me nel tempo, per questo mi sento molto più vicina al mondo dell’arte come espressione personale che alla moda.
Non sono io che mi rivolgo ad un determinato pubblico di donne, ma sono le donne ad apprezzare il mio lavoro e a scegliere me. Quello che faccio per le mie clienti, è cercare di plasmare il mio prodotto il più possibile secondo le loro necessità, utilizzando una sfumatura di tulle color carne piuttosto che un’altra, in modo da avvicinarmi il più possibile al colore della loro pelle, o modificando il disegno del pizzo in base alle forme del loro corpo o anche aggiungendo particolari in base alle loro richieste o semplicemente per il piacere di fornire un prodotto unico al mondo.

  • Cosa rende unico il tuo brand rispetto agli altri?

Il mio è un brand indipendente di lingerie artigianale di lusso. Credo che la sua unicità risieda proprio nella mia volontà di creare dell’intimo con le stesse qualità di un capo d’alta moda, pur mantenendolo un prodotto esclusivamente artigianale.

Le particolari caratteristiche dei miei prodotti sono il connubio fra la confezione realizzata a mano da me e da una mia collaboratrice, su misura per ogni cliente, l’ultilizzo di tessuti pregiati e il design ricercato, particolare ma elegante.
Ciò che rende unico il mio stile invece è la ricerca dell’illusione fra pelle e tessuto, in alcuni casi a tal punto da non poter più distinguere dove finisce il tessuto e dove inizia la pelle, come se la decorazione si reggesse per magia sul corpo di chi lo indossa.

  • Dove è possibile acquistare i tuoi capi?

Attualmente è possibile acquistarli solo sull’e-commerce del mio sito (www.cristinaaielli.com). Mi è stato chiesto da diverse boutique in giro per il mondo di rivendere i miei prodotti, ma essendo questi realizzati a mano per ogni cliente, purtroppo non è materialmente possibile.

  • Amplierai le tue creazioni rivolgendoti anche ad altri capi di abbigliamento oppure rimarrai prettamente nel settore della lingerie?

La lingerie comprende un vasto mondo di capi fatti per sognare e contiene tutto quello di cui ho bisogno. Sicuramente ho intenzione di realizzare altri accessori e capi più elaborati come vestaglie, sottogonne e articoli di questo tipo, ma sempre nel campo della lingerie.

  • Un sogno nel cassetto?

Mi piacerebbe molto avere la possibilità di fare una sfilata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.