Intervista alla stilista Antonietta Tuccillo: l’arte dell’uncinetto e la qualità dei materiali il suo biglietto vincente!

La stilista Antonietta Tuccillo ha presentato durante il Pitti Uomo la sua prima collezione, in collaborazione con Noell Maggini.

Ciò che caratterizza le sue creazioni è la qualità dei materiali utilizzati e l’uso dell’uncinetto. Capi realizzati interamente a mano, in grado di valorizzare la bellezza di chi li indossa.

  • Antonietta, grazie per questa intervista. Raccontami un po’ di te, come nasce e si sviluppa l’amore e la passione per la moda?

Un saluto a tutta la redazione e ai nostri lettori! Sono una donna che ha sempre amato fin da piccola l’estetica fatta di semplici cose ma d’effetto e perché no, anche, stravaganti ma in linea con le tendenze e con colori, soprattutto che richiamassero quelli orientali.

  • Le tue creazioni si caratterizzano per i materiali utilizzati e per l’arte dell’uncinetto. È una tradizione, quella dell’uncinetto, tramandata in famiglia?

No, in famiglia nessuno usava quel fantastico ferretto ad uncino! La mia mamma lavorava ai ferri ma non mi appassionavano, anche se per tante cosine li uso anch’io. E’ una passione quella dell’uncinetto nata sfogliando giornali di moda con abbinamento a pizzi e merletti e così mi son chiesta perché non tentare con l’uncinetto?

  • Quale credi sia un capo che non possa assolutamente, quest’anno, mancare in un armadio?

Il capo che, quest’anno, secondo i miei gusti, ma credo per tante donne, non debba mancare nell’armadio è un abito creato con l’uncinetto ma con filati e trame di colori sfumati pastello, colori caldi che danno un altrettanto tocco di freschezza.

  • L’8 gennaio, durante il Pitti Uomo, hai collaborato con Noell Maggini, presentando la tua collezione. Cosa ti ha portato, a livello di ispirazione, l’incontro con un giovane stilista come Noell?

L’incontro con lo stilista Noell Maggini è stato davvero fantastico e puramente casuale; lui ha saputo capire cosa c’era dietro alle mie creazioni oltre al cuore e alla passione. Ogni capo l’ho sempre creato pensando a chi lo dovesse indossare e l’estro creativo dello stilista Noell Maggini ha perfezionato ancora di più il mio lavoro.

Il giorno che Noell mi ha proposto di preparare la collezione per il Pitti amalgamando le nostre creazioni, ha scatenato in me ancora più ispirazione, ero terrorizzata, felice, emozionata. E’ stata un’esperienza davvero bella, ricca in tutto, abbiamo lavorato tantissimo ed è stata la prima volta che ho capito quanto duro lavoro c’è dietro ad una preparazione per una sfilata nel presentare una collezione.

  • Progetti futuri?

Si ci sono e sono top secret! Stiamo lavorando con tanta ansia, ma anche speranza per ciò che sta succedendo nel mondo.

Ringrazio tutti per aver apprezzato il nostro lavoro!

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato su tutti i nostri articoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.