Pietro Napolano: intervista al cantautore. “Relativo” è il suo nuovo singolo.

Da venerdì 20 marzo è in rotazione radiofonica “Relativo” il nuovo singolo di Pietro Napolano, scritto dallo stesso Pietro con Piero Romitelli.

« “Relativo” è una canzone di natura pop, attuale e dalle sonorità moderne. Il testo, in cui tutti si possono rispecchiare, si rifà alla relatività della vita e della nostra contemporaneità. È un brano che in qualche modo invita a guardare al di là delle apparenze e a smettere di cercare in ogni cosa una verità assoluta, che non esiste ma piuttosto a trarre il meglio dal dono più bello, che abbiamo ricevuto “la vita”», commenta il cantautore Pietro Napolano.

  • “Relativo” il tuo nuovo singolo. Quanto la vita si è dimostrata, per te, “relativa”?

Sono dell’idea che la relatività della vita sia evidente nel fatto che essa ha il potere di darti e toglierti tutto allo stesso tempo. Io ho vissuto tutto questo in prima persona, sia in ambito lavorativo che personale, e adesso penso solo a godermi il presente.

  • C’è qualcosa che, al contrario, non puoi definire “relativa”?

Solo ed esclusivamente gli affetti… quelli veri.

  • “Tutto è relativo, forse siamo noi la felicità” è una strofa del singolo. Tu, Pietro, hai trovato la tua felicità?

Oggi sono una persona felice: sono circondato da poche persone, ma tutte importanti e indispensabili. Ho imparato a non aspettarmi mai niente… e quando le cose belle arrivano è tutto ancora più bello.

  • Il testo di “Relativo” è stato scritto da te insieme a Piero Romitelli. Vi siete incontrati durante il talent Amici nell’anno 2004 e successivamente avete formato il duo Pquadro. Ora vi siete nuovamente rincontrati o la vostra, nonostante lo scioglimento del duo, è sempre stata un’amicizia?

In realtà io e Piero non ci siamo mai allontanati. Il nostro è stato uno scioglimento esclusivamente artistico ma il rapporto di amicizia non è mai venuto a mancare. Siamo da sempre grandi amici e continueremo ad esserlo.

  • Vi siete mai pentiti della decisione di interrompere la carriera artistica insieme per seguire strade separate?

La nostra rottura artistica era inevitabile; più crescevamo più avevamo esigenze e desideri diversi. Oggi Piero è un grandissimo autore… non posso che essere fiero di lui ma anche onorato del fatto che Relativo porti anche la sua firma.

Pietro-Napolano-crediti-Gaia-Merolla.jpg
  • Hai vissuto un periodo lungo di allontanamento dal mondo musicale. Cosa ti ha dato la forza di ritentare, di riprovarci?

Beh diciamo che quando hai una grande passione è impossibile seppellirla e dimenticartene.

Le esperienze di vita mi hanno portato purtroppo a pensare di doverci dare un taglio, e così è stato per un lungo periodo di tempo… l’insoddisfazione che mi portavo dentro però mi ha fatto capire che la musica è parte indispensabile della mia vita e ho sentito l’esigenza di riprovarci e rimettermi in gioco ancora una volta.

Pietro-Napolano-crediti-Gaia-Merolla.jpg
  • La musica, nonostante tutto, ha continuato ad essere parte di te?

La musica farà sempre parte di me, sempre. Anche durante gli anni di inattività ho sempre continuato a scrivere e a cantare, solo che lo facevo per me stesso.

Adesso però sono di nuovo qui con un incredibile voglia di condividere ancora una volta la mia musica con tutti voi.

Pietro-Napolano-crediti-Gaia-Merolla.jpg
  • Cosa ti auguri per il futuro?

Prima di tutto mi auguro di poter continuare a condividere con voi la mia musica. Per il momento continuo a scrivere e a produrre nuovi brani. Ho tante cose nel cassetto che spero possano venir fuori quanto prima.

Producendomi da solo è molto difficile fare programmi ma sicuramente ho intenzione di farvi ascoltare ancora la mia musica. La cosa certa è che non appena possibile tornerò in giro a suonare con la mia band; vi aspetto.

Pietro-Napolano-crediti-Gaia-Merolla.jpg

https://www.facebook.com/Pietro-Napolano-119003631508743/

https://www.instagram.com/pietronapolano/

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato su tutti i nostri articoli!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.