Precisazione sulla posizione di Let’s Weed (piattaforma italiana in ambito Cannabis Terapeutica e Canapa Industriale)

Let’s Weed è una piattaforma italiana, creata da Antonio Pierri (ingegnere gestionale) e Stefano Rosato (analista programmatore) che offre supporto in ambito Cannabis terapeutica e Canapa industriale.

È possibile trovare sulla piattaforma, a seguito di un’iscrizione gratuita, i nomi dei medici che prescrivono la cannabis e le farmacie che la vendono; oltre a poter comunicare con persone che condividono lo stesso interesse per le patologie trattabili con la cannabis terapeutica, quali sclerosi multipla, tumore, dolore cronico, ecc.

È giunto in redazione un comunicato stampa redatto dall’avvocato Marina Pierri, responsabile legale di Let’s Weed, che vuole chiarire il ruolo e la posizione della startup alla luce dei recenti fatti che vedono coinvolte alcune farmacie, le quali sono state sanzionate per presunta violazione dell’Art. 84 del dpr 309/90.

Avv. Marina Pierri

Queste le parole dell’avvocato: “Non conoscendo i dettagli della vicenda e senza entrare nel merito, ritengo opportuno chiarire il ruolo e la posizione di Let’s Weed al fine di evitare fraintendimenti e distinguere la startup da altri siti e piattaforme web che, seppur apparentemente simili, sono molto diverse. Let’s Weed è un portale web di informazione qualificata e gratuito sull’argomento cannabis legale (medica e industriale) accessibile all’indirizzo https://www.letsweed.com/. La piattaforma è gratuita e non genera un solo euro perché la missione è quella di aiutare le persone che cercano un benessere individuale integrale, sia emotivo che cognitivo, così come dispone l’OMS, anche in una condizione di difficoltà e di patologia. I servizi offerti non hanno nulla a che vedere con la pubblicità alla cannabis, ma favoriscono il confronto e l’interazione tra persone qualificate per istruzione, competenze e per esperienze (tra cui ricercatori, medici, farmacisti e pazienti). È doveroso specificare che Let’s Weed è un “sito di informazione qualificata” e “non fa pubblicità” in quanto opera dell’ingegno, non destinata alla pubblicità, e tutelata dalla L. 41/633. La dicitura “Let’s Weed” è, inoltre, anche un marchio registrato in Europa”.

Nel comunicato stampa viene affermato che la piattaforma sarebbe disponibile a collaborare con il Ministero della Salute e che “non siamo un’associazione e non ci interessa nemmeno commentare o esprimere opinioni sull’argomento legalizzazione della cannabis o tutto ciò che può avere una connotazione politica. Il nostro approccio verso l’argomento è assolutamente neutrale e apolitico e siamo un team capace di utilizzare la tecnologia per offrire servizi di utilità pubblica”.

 

 

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato su tutti i nostri articoli!

2 thoughts on “Precisazione sulla posizione di Let’s Weed (piattaforma italiana in ambito Cannabis Terapeutica e Canapa Industriale)

  1. Non conoscevo questo sito è molto interessante quello che fanno e sicuramente utile, visto che la disinformazione è tanta, e la ricerca è continua per cui ci sono sempre aggiornamenti. L’unica perplessità è la parte finale del comunicato [… non ci interessa nemmeno commentare o esprimere opinioni sull’ argomento legalizzazione della cannabis o tutto ciò che può avere una connotazione politica. Il nostro approccio verso l’argomento è assolutamente neutrale e apolitico…] a me sembra un controsenso se si fa divulgazione, di questo tipo, automaticamente prendi una posizione anche politica, penso sia difficile essere neutrali, ho letto alcune risposte di medici sul loro sito, su una patologia che mi riguarda, e lo dicono chiaro se si potesse usare la cannabis con più facilità si potrebbero aiutare i pazienti (le parole non sono esatte). Non so forse si sono voluti cautelare, certo è che ci vorrebbe un’articolo su cosa è ”Politica” 🙂

    1. Guardi non le so esattamente dire, in quanto mi sono limitata a trascrivere il comunicato stampa ricevuto. Per qualsiasi dubbio le consiglio di rivolgersi a loro direttamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.