“Rape rosse bucate” al Teatro San Genesio fino al 18 novembre: e se gli strani siamo noi?

Compagnia teatrale Sogni di Scena
presenta

Rape rosse bucate

Un’anticommedia scritta e diretta da
Emilia Miscio

dal 7 al 18 novembre

TEATRO SAN GENESIO
Roma

Colore, nonsense e cura del dettaglio: tre elementi ricorrenti nelle regie di Emilia Miscio che, dopo l’ultimo successo di “Villaggio Jamaica!”, torna ancora alla scrittura con un nuovo spettacolo, “Rape rosse bucate”, una vera e propria anticommedia che andrà in scena al teatro San Genesio di Roma dal 7 al 18 novembre.
Attraverso l’abbandono della logica e della razionalità, il teatro dell’assurdo pone l’accento su argomenti di carattere profondo e fortemente contemporaneo.
E’ questo il caso di “Rape rosse bucate”, che affronta con ironia il tema della diversità,  analizzando e decostruendo tutto ciò che viene abitualmente considerato normale.

L’azione si svolge in un’ambientazione quasi onirica, fuori dal tempo e dallo spazio, in cui si troveranno a confronto dieci personaggi, a rappresentazione di due categorie ben distinte, gli Strani e i Normali.

Dal Colonnello all’arcigna Moglie Fantasma, dalla Vedova Allegra allo scapestrato Fra Giocondo, fino alla coppia di normalissimi sposi dalle idee stereotipate, tutti, estremamente caratterizzati nell’aspetto e nell’interpretazione, si troveranno a condividere una serata che farà emergere il netto confine che li divide.
Riusciranno due mondi così distanti a trovare un punto di incontro, a dialogare, o semplicemente a rispettarsi senza giudicarsi?
Ogni elemento della messa in scena, dai costumi al trucco, dalla scenografia all’arredamento, dove stili ed epoche diverse si mescolano tra loro, è costruito per focalizzare l’attenzione su un mondo che, in fondo, è surreale solo in apparenza, in un mix irresistibile di ritmo e comicità.

Emilia Miscio

Recensione

Uno spettacolo originale: questa la caratteristica principale di ogni opera di Emilia Miscio.

Un’opera che tratta il tema del diverso in modo differente e meno “serio” ma non per questo meno incisivo. Cosa accade quando il diverso sei tu? Tu spettatore che nel pubblico guardi la scena e ti accorgi di quanto il “normale” diviene l’altro, l’altro che prima consideravi stravagante, strano e che ora ti appare giusto mentre gli altri, quelli come te, divengono così bizzarri da apparire nel posto sbagliato?

Sul palcoscenico gli attori si muovono con maestria e con professionalità facendo intravedere il lavoro svolto sul personaggio. La Vedova allegra, il Capitano,  la Moglie Fantasma, Fra Giocondo, il Notaio, Goblin il maggiordomo, il Malato immaginario, il Morto e due vicini di casa attraversano la scena. Gli strani abitanti che vivono la Rocca hanno ognuno caratteristiche peculiari ed estremamente definite. Il non sense è certamente l’elemento più riuscito; il diverso, il contrario di ogni parola e definizione viene pronunciato con dovizia facendo apparire tutto così “normale”. I due vicini, Mario Rossi e Anna,  rappresentano la nostra quotidianità, quella reale, di ogni giorno; essi sono lo stereotipo di “essere umano” che, tuttavia, appare agli occhi degli altri differente e pericoloso. Ogni cosa si ribalta!

Rape Rosse Bucate, che poi cosa significherà mai questo titolo (lo scoprirete solo guardando lo spettacolo) è un’opera meno divertente rispetto le precedenti di Emilia Miscio, non provoca risate ma ha la pretesa di far pensare e suscitare un pensiero originale e sorprendente sulla realtà circostante!

 

RAPE ROSSE BUCATE

di Emilia Miscio
Regia Emilia Miscio

con Simone Giulietti, Ambra Lucchetti, Laura Pacini, Daniela Anzellini, Claudio Carnevali, Alberto Mosca, Gabriele Vender, Licia Pacella, Marco Santolamazza, Lorenza Guerra, Emanuele Grassetti.

Scene: Giorgio Miscio

Direttore di scena: Simona Borrazzo

Fonica e disegno luci: Giorgia Caredda

Trucco: Federica Morittu, Sara Giulietti, Stefania Stania, Marjana Lulaj, Veronica Patrizio

Foto e video: Riccardo Dell’Era

 

TEATRO SAN GENESIO (via Podgora, 1 – P.zza Mazzini)

Dal 7 al 18 novembre 2018

Dal martedì al sabato ore 21.00; domenica ore 17.00

Info e prenotazioni 063223432 / 3470619618

INTERO 15,00 €

RIDOTTO 12,00 € (over 65, under 16, studenti)

www.compagniateatralesognidiscena.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi