Recensione dello spettacolo “Ricette d’amore” di Cinzia Berni, al Teatro Manzoni fino al 24 novembre

STAGIONE TEATRALE 2019-2020

 MENTE COMICA

presenta

RICETTE D’AMORE

Di Cinzia Berni

Con

PATRIZIA PELLEGRINO – MATILDE BRANDI – FEDERICA CIFOLA – SAMANTA TOGNI

e con ASCANIO PACELLI

Regia Diego Ruiz

Recensione

Quattro donne, quattro conoscenti con solo una cosa in comune: l’iscrizione ad un corso di cucina. Ognuna ha motivazioni differenti, così come diversa è la loro vita.

Irene, interpretata da Matilde Brandi, è una donna elegante, bella ma che non conosce il piacere. Ammette di non aver mai provato un orgasmo, nonostante sia sposata ed abbia 2 gemelli, avuti tramite inseminazione artificiale. Ha un marito di estrema destra, è una donna che ha abbandonato la carriera per la famiglia ma di questo è sempre più insoddisfatta e per trascorrere il tempo frequenta svariati corsi, tra cui quello di cucina.

Giulia, interpretata da Federica Cifola, è una donna emancipata, sposata ma da sempre ricca di amanti, cinica e dotata di grande senso dell’humour. È una donna forse troppo spavalda che porta in sé fragilità ancora nascoste.

Silvia, interpretata da Patrizia Pellegrino, è separata, si frequenta con un uomo sposato e sembra amare la vita che conduce. È lei la padrona di casa, colei che accoglie le altre tre nella sua cucina per esercitarsi in vista dell’esame finale.

Susanna, interpretata da Samanta Togni, è la donna meno colta rispetto le altre, parla con una forte cadenza di Rieti ed è prossima alle nozze con un manager. È stato quest’ultimo ad iscriverla al corso di cucina, in quanto preferisce dei cibi meno pesanti rispetto a quelli che prepara solitamente Susanna. Lei rappresenta la donna sottomessa all’uomo, che tenta di divenire ciò che lui vuole snaturandosi.

Le quattro, nella cucina di Silvia, si confrontano, parlano della loro vita e di uomini. La situazione di stallo si trasforma nel momento in cui sopraggiunge un lieto imprevisto: Luca, interpretato da Ascanio Pacelli, a causa di un gusto elettrico compare nella cucina con solo un piccolo asciugamano, attirando le attenzioni delle donne che se lo contendono. Chi lo avrà?

Lo spettacolo è divertente per il pubblico ma purtroppo la capacità recitativa degli interpreti non è eccelsa e solo la Cifola riesce a distaccarsi dal gruppo per bravura. Sul palco le quattro attrici non sono a proprio agio, e Ascanio Pacelli ancor di più appare in difficoltà (tono, postura e interpretazione sono sbagliati).

Teatro Manzoni di Roma

dal 31 ottobre al 24 novembre

 dal martedì al sabato ore 21

Sabati doppia e anche l’ultimo giovedì doppia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.