Sognando l’Australia

Spesso sogniamo viaggi presso mete lontane, alla scoperta del mondo, e di quelle città o paesi destinati a restare scolpiti nel nostro cuore. E mai come oggi il sogno è destinato a restare tale, almeno per i prossimi mesi, per via dell’emergenza sanitaria e per l’impossibilità di viaggiare. C’è un aforismo di Lessing che recita “L’attesa del piacere è essa stessa il piacere”, e allora conviene prenderlo letteralmente, anche se con tutta probabilità si tratta di una magra consolazione. Gli amanti dei viaggi, dunque, possono sognare, e farlo iniziando a progettare la prossima vacanza in Australia. Perché la Terra dei Canguri merita questo e altro, anche un po’ di pazienza.

Come organizzare un viaggio in Australia

L’Australia è una meta bellissima ma “non facile”, almeno da un punto di vista organizzativo, perché ci sono diversi aspetti ai quali prestare attenzione. Innanzitutto la pianificazione di un viaggio in questa terra ci aiuterà a spremere il massimo del divertimento dalla nostra vacanza. In secondo luogo, l’attenzione alle fasi organizzative è essenziale anche da un punto di vista burocratico: per poter entrare, infatti, è necessario ottenere un visto per l’Australia, che è richiedibile anche online su siti come auvisa.org; prima, però, sarà necessario informarsi su quale tipo di visto richiedere: per fare un esempio concreto, il visto eVisitor è perfetto per chi vuole semplicemente visitare l’Australia in vacanza, ed è anche gratuito. Occhio, perché ogni visto ha le sue regole: oltre ai requisiti per l’ottenimento, non tutti possono essere rinnovati. Inoltre, il consiglio è di fare molta attenzione alla legislazione doganale australiana: questa proibisce infatti di portare con sé verdure, frutta e altri generi alimentari, pena una multa molto salata. Attenzione anche ai soldi cash, perché c’è un limite superato il quale serve dichiarare la cifra.

5 cose fantastiche da fare in Australia

Per prima cosa, chi visita l’Australia non dovrebbe mai rinunciare alla grande barriera corallina, specialmente se si è appassionati di snorkeling e di immersioni. Si tratta di un grande classico al quale è davvero impossibile resistere, ma non è di certo l’unica attrazione australiana. Al secondo posto in classifica troviamo la foresta pluviale di Daintree, perfetta per chi preferisce il trekking ai tuffi, e per chi vorrebbe scoprire la fauna e la flora tipica di questa particolare zona. L’ultimo gradino del podio spetta alla famosa strada costiera Great Ocean Road, con i suoi scorci da urlo e con le sue falesie calcaree. In quarta posizione ecco l’Isola dei Canguri (Kangaroo Island): uno dei parchi naturali più belli al mondo, animato da tantissimi animali splendidi, come i pinguini, le foche e i leoni marini (oltre ai canguri, è chiaro). Impossibile non citare la Uluru Ayers Rock, vero simbolo del Paese e luogo di culto per le tribù aborigene australiane.

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato su tutti i nostri articoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.