Sostenere un bambino a distanza: un’emozione unica

Quando si sceglie di donare a chi ha più bisogno di noi, le vie, le modalità e le realtà alle quali rivolgersi sono davvero moltissime. Una delle possibilità è quella di sostenere un bambino a distanza, che si trova fuori dal nostro Paese, e che è in condizioni precarie sotto diversi punti di vista e per i più svariati motivi. Spesso non parliamo solo di bambini che vivono in una situazione di povertà più o meno grave, ma anche di quelli che hanno altri tipi di disagi in famiglia o a livello di salute. Decidere di intraprendere questo percorso significa dare un contributo importante per offrire un futuro del tutto nuovo a un minore che, senza il nostro supporto, non avrebbe la possibilità di scegliere.

Un futuro migliore per tutti i bambini

Fare donazioni per bambini che hanno una qualsiasi problematica grave, vuol dire aiutarli a dare una svolta in positivo alla loro vita. Se scegliamo di sostenere un bambino a distanza, ad esempio, non solo assicuriamo al minore i pasti completi o l’acqua potabile, ma anche le cure mediche nel caso ne abbia bisogno e l’istruzione. Un aspetto molto bello del sostegno a distanza, riguarda sicuramente il rapporto che si instaura con il bambino o la bambina. Col passare del tempo attraverso le foto, i disegni e le lettere, li vediamo crescere, imparare e il legame con loro diventa indissolubile. E poiché al mondo oggi ci sono ancora milioni di minori che vivono in povertà, soffrono o sono sfruttati, è più che mai importante fare un gesto così bello e fare la propria parte. Donare ai bambini che hanno più bisogno è fondamentale e bastano veramente pochi centesimi al giorno per dare un aiuto concreto. Quando si adotta un bambino a distanza, inoltre, si ha un feedback importante proprio grazie agli aggiornamenti regolari che riceviamo sulla sua salute e sulle sue condizioni di vita. I passi avanti che via via compie, ci fanno capire quanto il nostro gesto faccia la differenza. Ovviamente, questo non è il solo modo per dare supporto ai bambini.

Non solo sostegno a distanza

Quando ci si affida a una delle varie realtà che offrono la possibilità di fare donazioni per bambini in tutto il mondo, ci viene data l’opportunità di scegliere tra vari percorsi. Oltre al sostegno a distanza, infatti, è possibile ad esempio devolvere il 5 per mille a una di queste associazioni, che utilizzeranno i fondi raccolti per la costruzione di ospedali, scuole e molto altro. Se si è titolari di un’azienda, si può scegliere un progetto solidale, finanziarlo e dargli visibilità. O, ancora, possiamo decidere di fare volontariato: offrire sostegno direttamente sul campo e quindi donare il nostro tempo. Si tratta di un’esperienza indimenticabile. Infine, è possibile lasciare scritto nel testamento che una parte del denaro, delle azioni o titoli o degli immobili posseduti, sia devoluto in beneficenza a una delle associazioni esistenti. Qualsiasi percorso scegliamo, è importantissimo poi anche diffondere la cultura solidale e quindi parlarne, condividere le nostre esperienze con chi ancora non si è mai posto il problema e invitarlo a donare.

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato su tutti i nostri articoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.