39441800_1811384908975482_6600994271547883520_n

[REVIEW PARTY] “La piccola bottega di Parigi” di Cinzia Giorgio

La piccola bottega di Parigi

di Cinzia Giorgio

Sinossi

Corinne Mistral ha trentadue anni ed è un avvocato che non perde mai una causa. Vive a Roma e lavora presso il prestigioso studio legale della famiglia del suo fidanzato. Si sta dedicando anima e corpo a una causa molto importante quando la raggiunge la notizia della morte di sua nonna e dell’eredità che le ha lasciato: un atelier di haute-couture in Rue Cambon a Parigi. Corinne parte immediatamente, decisa a sistemare il più presto possibile la faccenda per poter tornare al suo lavoro. Ma pian piano resta affascinata dalla straordinaria storia di sua nonna, una donna che lei ha avuto l’occasione di conoscere pochissimo e che era stata persino allieva e amica della grande Coco Chanel… Le cose si complicano ulteriormente quando dall’Italia arriva l’esecutore testamentario: Corinne scopre che si tratta del suo primo amore, che tanto piaceva a sua nonna… Che l’incontro tra loro non sia così casuale come appare? Continue reading “[REVIEW PARTY] “La piccola bottega di Parigi” di Cinzia Giorgio”

Aléxein Mégas - The White Bird

[COMUNICATO] Musica elettronica e orchestrale si fondono nel nuovo singolo di Aléxein Mégas: “The White Bird”

“THE WHITE BIRD”
è il nuovo videoclip del musicista elettronico
Aléxein Mégas
«L’uccello bianco che vive in ogni artista e che freme dal desiderio di essere liberato dalla gabbia della società moderna cercando sollievo nei colori della fantasia»

Dopo un’anteprima in esclusiva su Il Mattino esce il videoclip ufficiale di “The White Bird”, brano estratto dall’album omonimo (di Continue reading “[COMUNICATO] Musica elettronica e orchestrale si fondono nel nuovo singolo di Aléxein Mégas: “The White Bird””

420px-Frida_Kahlo,_by_Guillermo_Kahlo_2

“Frida Kahlo. Oltre il mito” al Mudec di Milano: “ho sempre dipinto la mia realtà non i miei sogni.”

In mostra fino a giugno, al Mudec di Milano 70 dipinti 40 disegni e oltre 150 tra documenti e fotografie che raccontano la vita e le opere della pittrice messicana divenuta icona del Novecento. 

Milano. La fila per visitare la mostra di Frida Kahlo è interminabile; le aspettative decisamente alte per chi si è svegliato alle cinque Continue reading ““Frida Kahlo. Oltre il mito” al Mudec di Milano: “ho sempre dipinto la mia realtà non i miei sogni.””

29340470_10214387296348102_6005067503393308672_n

[BLOG TOUR] Presentazione – Mini biografia dell’autrice del romanzo “Una ragazza inglese”

Sinossi

È un tardo pomeriggio di giugno quando Jane raggiunge il cancello della villa dove passerà l’estate. Per lei, diplomata a pieni voti in Inghilterra, lavorare come ragazza alla pari per una ricca famiglia romana è un modo per mettere da parte qualche soldo, ma soprattutto il primo passo verso un futuro che intende scegliere da sola. Gli zii, unici parenti rimasti, la vorrebbero indirizzare a studi di economia, un percorso sensato che garantisce un solido avvenire. Ma lei non può dimenticare che i suoi genitori hanno seguito la loro passione a costo della vita, e la passione di Jane è il disegno, non i numeri. A nemmeno vent’anni, ha imparato a dar retta più al cuore che alla ragione. Il cuore, fin dal loro primo rocambolesco incontro, la spinge verso il suo datore di lavoro, Edoardo Rocca, un uomo d’affari dal fascino misterioso, zio del bambino di cui lei si deve occupare. È bello, sicuro di sé, sfuggente. Jane ne è intimorita, ma al tempo stesso attratta. Lui appartiene a un altro mondo, lo sa bene, eppure sente un’affinità che nessuna logica può spiegare. Basta una notte insonne perché si accenda una passione che sfida il buonsenso e la convenienza, non solo per la differenza di età, ma anche perché c’è qualcosa che Edoardo nasconde, segreti ed errori che stanno per travolgerlo. E, quando questo accadrà, per Jane sarà troppo tardi per mettersi in salvo.

Biografia dell’autrice Beatrice Mariani

Beatrice Mariani è nata a Roma il 26 giugno 1967, dove vive con il marito e i due figli. Laureata in Scienze Politiche, lavora da sempre nell’ambito della ricerca e della comunicazione.

Ha lavorato per diversi enti pubblici e privati: Fondazione Censis, Istituto di Studi e Analisi Economica, Croce Rossa Italiana e Sapienza Università di Roma. Si è occupata di ricerca, di organizzazione di convegni e cura di testi divulgativi. Ha vissuto un anno a New York.

Ha molte passioni, ma la più grande è da sempre la scrittura. Una ragazza inglese è il suo primo romanzo. Continue reading “[BLOG TOUR] Presentazione – Mini biografia dell’autrice del romanzo “Una ragazza inglese””

lina sastri di Valdina Calzona

“Lina Sastri. Appunti di viaggio”: sul palcoscenico un elogio all’arte.

LINA SASTRI

APPUNTI DI VIAGGIO

biografia in musica

SCRITTO E DIRETTO DA
LINA SASTRI

 con

Filippo D’Allio, chitarra

Gennaro Desiderio, violino

Salvatore Minale, percussioni

Gianni Minale, fiati

Salvatore Piedepalumbo, fisarmonica e tastiere

Luigi Sigillo, contrabbasso

 

PRODUZIONE ENTE TEATRO CRONACA VESUVIOTEATRO

TEATRO SALA UMBERTO

8 – 18 FEBBRAIO 2018

Via Della Mercede 50      06 6794753      www. salaumberto.com

martedì, giovedì e venerdì ore 21, mercoledì ore 17, sabato ore 17 e 21, domenica ore 17

Prezzi da 38€ a 28€

Sinossi

Un racconto libero della vita artistica di Lina Sastri, dal debutto in Masaniello alle prime esperienze teatrali con Eduardo e Patroni Griffi, dal cinema alla musica, all’invenzione del suo teatro musicale. E così, di volta in volta, il racconto si anima di citazioni di prosa, da Filumena Marturano di Eduardo a Pirandello a La casa di Ninetta della stessa attrice autrice, ma si anima soprattutto di musica, da Assaje scritta da Pino Daniele per il film Mi manda Picone alla Madonna de lu Carmine di Roberto De Simone per spettacolo Masaniello, da Reginella cantata per la prima volta a Cinecittà in una serata dedicata alla commemorazione di Anna Magnani, a Maruzzella, da Gracias a la vida di Violeta Parra ad Alfonsina y el mar, dal tango al bolero, alle tammurriate popolari, dai classici napoletani ai brani inediti scritti per lei dai nuovi compositori e autori napoletani. Continue reading ““Lina Sastri. Appunti di viaggio”: sul palcoscenico un elogio all’arte.”

26913893_788157614701990_2130544723_n

Sulle ali dell’arte: intervista con l’attrice Elisa Billi

Oggi sulle Ali dell’arte dialoga con un’attrice giovane, brillante e piena di capacità. Delicatezza, eleganza, femminilità, in una parola Elisa Billi.

  • Innanzitutto, parliamo un po’ della tua biografia, elemento che ci aiuta a comprendere meglio il tuo affascinante percorso attraverso il quale il personaggio e la persona si incontrano influenzandosi a vicenda. Quali sono le tappe principali del tuo cammino nel bel sentiero dell’arte?

Nasco a Firenze, città alla quale sono legata e della quale sono molto orgogliosa; il teatro e la danza rappresentano per me fin da giovanissima un’attrazione irrinunciabile, mossa anche dalla passione per tutto quello che è in grado di elevarci culturalmente ed esteticamente. I movimenti, i gesti e le parole del palcoscenico per me rappresentano la luce che riempie la vita, che la dipinge in una varietà di colori ed in questi campi davvero il movimento acquisisce un senso. Quello che noi tutti ricerchiamo continuamente, il senso in ogni situazione; e l’arte, la cultura e la bellezza possono aiutare le persone ad interrogarsi sulla complessità dell’esistenza. Se i primi passi li muovo a Firenze, per iniziare a lavorare sodo devo trasferirmi a Roma, e così è stato. Mi sono formata presso il Teatro Azione ed ho seguito parecchi corsi di formazione, non solo per migliorare nel mio campo ma anche per affrontare le sfide della comunicazione e quelle attoriali in maniera interdisciplinare. Ho capito che bisogna studiare approfondendo ogni singolo aspetto dell’arte con determinazione ed allo stesso tempo con la voglia di mettersi in discussione, per crescere, per potenziare le proprie qualità e per correggere i difetti. Mi sono laureata in Scienze Turistiche branca di economia e commercio e ho frequentato per un anno un corso di doppiaggio che ho trovato molto utile per comprendere l’uso efficace ed ottimale della voce. La recitazione mi ha sbloccato, è riuscita a far emergere la parte migliore di me. Continue reading “Sulle ali dell’arte: intervista con l’attrice Elisa Billi”