news-624859_960_720

BuoneNews: “Pianeta Felice” n°48

Luiss Roma: il contatto con la natura rappresenta un ritorno alla vita selvatica che consente un incontro con l’altro, l’Alto ed un ritorno a sé stessi. All’interno dell’orto della Luiss le persone  autistiche prendono confidenza con l’autonomia, non quella interiore che li isola dal resto del mondo pur conservando un grado di sensibilità e di tatto molto alti; l’indipendenza all’aria aperta che li avvicina anche agli individui che li circondano.

È incominciata infatti la nuova edizione di Autistici & Giardinieri, un sentiero di vita pensato ed elaborato per i giovani che soffrono  Continue reading “BuoneNews: “Pianeta Felice” n°48”

Scarlet - Copertina

Intervista alla giovane rocker campana Scarlet: “Wonder”, il suo album d’esordio

“Wonder” è il titolo dell’album d’esordio della giovane rocker campana Scarlet, uscito il 26 Marzo per l’etichetta salernitana Luma Records.

L’album composto da 8 tracce racconta l’Amore.

  • “Wonder” è il tuo album d’esordio e al suo interno racconti l’Amore. Ma cosa intendi tu per amore?

L’amore è il motore dell’universo, e come diceva Einstein: “E’ una forza che comprende e gestisce tutte le altre, ed è anche dietro qualsiasi fenomeno che opera nell’universo e che non è stato ancora individuato da noi.” Continue reading “Intervista alla giovane rocker campana Scarlet: “Wonder”, il suo album d’esordio”

news-624859_960_720

BuoneNews: “Pianeta felice” n°33

Napoli: il calendario delle visite artistiche in questo febbraio di piogge e di soli si arricchisce di storia nella città partenopea: al museo Archeologico Nazionale in piazza del Museo vi è l’occasione di ammirare ed apprezzare ‘Longobardi, un popolo che cambiò la storia’, ovvero l’analisi della presenza essenziale, fondamentale e caratteristica dei Longobardi nel Mezzogiorno italiano. 300 opere che testimoniano le tracce evidenti di queste popolazioni in Campania e a pochi metri dall’acqua blu. I longobardi furono un popolo che si contraddistinse per la predisposizione e l’abilità nello spostamento e nel continuo flusso migratorio. Secondo l’antico mito longobardo provenivano dalla Scandinavia ed erano diretti all’interno del continente europeo. La scienza storica delle migrazioni invece afferma con convinzione che le origini siano collegabili a gruppi che avrebbero iniziato il cammino migrante. Fonti scritte narrano le loro radici nel quinto secolo nel momento in cui si stanziarono nel Meclemburgo, l’Amburgo attuale. Il mito dipinge gli antenati scandinavi dei Winnili, ovvero dei cani vittoriosi, in seguito si chiamarono i lungabarba, quasi sulla scorta della devozione al Continue reading “BuoneNews: “Pianeta felice” n°33”

tax-evasion-226719_960_720

Il caso Deiulemar: una (triste) storia di risparmio tradito.

Il nome della compagnia di navigazione Deiulemar S.p.a. ai più probabilmente non evocherà nulla. Eppure i cittadini di Torre del Greco hanno ancora ben vivido il ricordo del disastro finanziario e delle conseguenti vicende giudiziarie, scaturiti dal fallimento della società di navigazione.

Ma andiamo con ordine. Torre del Greco è una cittadina a pochi chilometri da Napoli, di spiccata tradizione marinara. Il cittadino Torrese è generalmente un marittimo, padre di famiglia, gran lavoratore e risparmiatore. Le donne attendono pazientemente ed in maniera operosa il ritorno dei mariti, crescendo tra mille difficoltà da sole ma con tempra campana i figli, mettendo da parte il più possibile “per un domani”. Per questo Torre del Greco, dato anche il contesto socio – culturale circostante, può, o meglio, poteva Continue reading “Il caso Deiulemar: una (triste) storia di risparmio tradito.”

news-1644686_960_720

BuoneNews: “Pianeta felice” n°19

Ricerca italiana: molte malattie neurodegenerative come il Parkinson dilaniano irrimediabilmente le cellule celebrali; uno studio italiano ha messo in evidenza la capacità di un nuovo vettore virale in grado di diffondere, espandere e rilasciare un gene terapeutico in tutto il sistema nervoso centrale. Il risultato sarebbe importante e determinante per le successive ricerche e per lo sviluppo di teorie e prassi atte a fronteggiare e sconfiggere questi nemici della salute: i ricercatori hanno testato questo effetto sul modello sperimentale del Parkinson nel topo, con conseguenze determinanti nella riduzione dei depositi tossici che causano la morte dei neuroni. Si tratta di un lavoro derivato dall’analisi e dall’approfondimento coordinati dalla dottoressa Vania Broccoli, ricercatrice dell’istituto di neuroscienze del Cnr di Milano. La Broccoli spiega che esistono le cure per trattare i sintomi, ma mancano dei trattamenti efficaci nel rallentare la progressione della malattia. Come sempre vogliamo promuovere le eccellenze italiane che esistono nella nostra penisola, ma spesso sono costrette ad emigrare perché trovano considerazione e finanziamenti al di fuori dei nostri confini. Aiutiamo la ricerca, aiutiamo la cultura, finanziamo il genio italiano, perché solo da qui può ripartire un vero Rinascimento italiano. Sarebbe auspicabile dedicare un capitolo di attenzione all’eccellenza italiana, in ambito universitario ed in quello della ricerca; a causa di raccomandazioni, segnalazioni e malcostume tante, troppe volte si favoriscono i peggiori e si Continue reading “BuoneNews: “Pianeta felice” n°19”

Napoli_2

Ode all’anima, quella bella, di Napoli!

Quando si parla di Napoli, inevitabilmente e quasi nell’immediato, si finiscono per creare fazioni, dissapori, pareri contrastanti e discussioni animate. Il cuore pulsante di questa città batte, in fondo, anche nell’attimo in cui permea qualsiasi argomento. La si ama, come tutti quelli che arrivati armati di profondo scetticismo e pregiudizio, dopo averla assaporata nei piatti, respirata negli odori, ammirata nei colori, non se ne vogliono più separare. E non se ne separeranno, perché quei suoni e quell’anima non si dimenticano più. La si odia, di converso, per i suoi limiti, le sue mille contraddizioni e le sue molte criticità e disfunzionalità. Inutile negarlo, sono tante ancora le cose che non girano a Napoli. Eppure non lascia mai indifferenti, non fosse altro per suscitare un moto rabbioso in chiunque l’abbia amata e la vede vilipesa da certe dinamiche.

“Napoli è come una Vipera: la testa è velenosa, la coda non serve a niente, la parte di mezzo è buona”. Così la descrive in maniera incisiva, Enzo Striano autore del “Il Resto di niente”, uno dei romanzi che forse meglio è riuscito a cogliere quelle contraddizioni, Continue reading “Ode all’anima, quella bella, di Napoli!”