index

FIFA World Cup 2018: apre Robbie Williams la competizione di Putin

Nella FIFA World Cup 2018, dove l’Italia sarà la grande assente, Robbie Williams delizierà i tifosi con l’apertura della cerimonia, prima di lasciare il posto alla prima partita tra la squadra di “casa”, la Russia, e l’Arabia Saudita.

E’ tutto pronto per l’evento più atteso dell’anno. La Russia sta per alzare il sipario. Milioni di appassionati di calcio e non, saranno incollati davanti ai televisori per assistere alla Fifa World Cup 2018. Sarà Robbie Williams ad aprire la maestosa cerimonia della Coppa del Mondo. “Sono così felice ed entusiasta di tornare in Russia per una performance così unica”, ha detto il cantautore inglese. “Ho fatto molto nella mia carriera e aprire la Coppa del Mondo FIFA davanti 80 mila tifosi di calcio nello stadio e molti milioni in tutto il mondo è un sogno d’infanzia. Vorremmo invitare i fan del calcio e della musica a far festa con noi in Russia, nello stadio, o sintonizzarci un po’ prima con i loro televisori per uno spettacolo indimenticabile”. Williams sarà accompagnato dalla soprano russa Aida Garifullina, dando vita ad una “stravaganza musicale” senza precedenti. Lo spettacolo avrà inizio nello stadio Luzhniki di Mosca, 30 minuti prima della Continue reading “FIFA World Cup 2018: apre Robbie Williams la competizione di Putin”

logo fis 2018

[COMUNICATO] La Francia in Scena al via dal 10-05 al 26-11 in 27 città: dal Medioriente all’Europa, il Mediterraneo come luogo di confronto

AL VIA IN TUTTA ITALIA LA FRANCIA IN SCENA 2018

LA STAGIONE ARTISTICA DELL’INSTITUT FRANÇAIS ITALIA GIUNTA ALLA SUA IV EDIZIONE 

UNO SGUARDO SUL MONDO

I GRANDI TEMI DEL MONDO CONTEMPORANEO SOTTO LA LENTE DELLA CREAZIONE ARTISTICA FRANCESE

In foto: Kirina del coreografo Serge Aimé Coulibaly

Continue reading “[COMUNICATO] La Francia in Scena al via dal 10-05 al 26-11 in 27 città: dal Medioriente all’Europa, il Mediterraneo come luogo di confronto”

flag-2303767_960_720

“Conte che vai, Conte che vieni”: la Terza Repubblica e il Governo giallo – verde

“Conte che vai, Conte che vieni”. Dopo una settimana di fibrillazione e la parentesi lampo di Carlo Cottarelli, il giurista ce l’ha fatta. È diventato ufficialmente il Premier del nuovo Governo gialloverde, che ha giurato davanti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. È stato un travaglio lungo e sofferto, quello che ha portato alla nascita della tanto attesa Terza Repubblica, durante il quale Mattarella è stato accusato di impeachment per aver detto “no” alla nomina di Paolo Savona al Ministero dell’Economia. La colpa sarebbe stata quella di aver esercitato una delle sue prerogative.

Al secondo paragrafo dell’articolo 92 della Costituzione si legge che la nomina del Presidente del Consiglio e, su proposta di quest’ultimo, dei ministri spetta al Presidente della Repubblica, che ha dunque l’ultima parola. Mattarella ha perciò applicato la Costituzione e, allo stesso tempo, ha tenuto conto del contesto internazionale. Come Stato membro dell’Unione europea, infatti, l’Italia ha il dovere di dare attuazione al diritto comunitario. Le posizioni euroscettiche di Savona avrebbero potuto mettere a rischio la sua corretta e completa osservanza, anche se – come dichiarato dallo stesso economista – nel contratto di Governo non si è mai parlato di un’eventuale uscita dell’Italia dall’Euro o di venir meno agli impegni europei. Ma resta il fatto che l’agitazione dei Continue reading ““Conte che vai, Conte che vieni”: la Terza Repubblica e il Governo giallo – verde”

Dsl European Tour 2018 poster

[COMUNICATO] DSL DIRE STRAITS LEGACY: disponibili in tutti i punti vendita e circuiti abituali per il DSL European Tour 2018

Dopo il successo del tour in Sudamerica

DSL DIRE STRAITS LEGACY 

Tornano live nei teatri in autunno con

DSL European Tour 2018  

NUOVA LINE-UP

ALAN CLARK (TASTIERE), PHIL PALMER (CHITARRE), DANNY CUMMINGS (PERCUSSIONI),

TREVOR HORN (BASSO), STEVE FERRONE (BATTERIA),

MARCO CAVIGLIA (VOCE E CHITARRA), PRIMIANO DIBIASE (TASTIERE)

Dopo il successo dell’ultimo tour in Sudamerica i DSL Dire Straits Legacy, con la nuova line-up che vede al basso il leggendario TREVOR HORN accanto al batterista STEVE FERRONE, si preparano a tornare live in Europa nell’autunno 2018 con una serie di concerti che li vedrà esibirsi nei teatri delle principali città.

DSL European Tour 2018 toccherà anche l’Italia, passando da Milano, Padova, Brescia, Firenze, Catania, Bari, Roma, Bologna e altre al momento in via di definizione.  Continue reading “[COMUNICATO] DSL DIRE STRAITS LEGACY: disponibili in tutti i punti vendita e circuiti abituali per il DSL European Tour 2018”

_MG_8922

[COMUNICATO] “IUVENTA” AL BIOGRAFILM FESTIVAL 2018: in Prima Mondiale il documentario sulla Nave che ha salvato migliaia di migranti

Sarà presentato in prima mondiale al Biografilm – festival cinematografico internazionale dedicato alle biografie e ai racconti di vita che si svolgerà a Bologna dal’1 al 24 giugno – Iuventa, il film documentario diretto da Michele Cinque e prodotto da Lazy Film con Rai Cinema, in coproduzione con Sunday Films e ZDF/3Sat, in associazione con Bright Frame.

Il documentario Iuventa segue per oltre un anno i protagonisti della ONG tedesca Jugend Rettet, dalla prima missione nel Mediterraneo al sequestro della nave avvenuto lo scorso 2 agosto nel porto di Lampedusa. La giovane ONG – fondata nel 2015 da un gruppo di ragazzi tedeschi per salvare i migranti nel Mediterraneo, ma soprattutto come gesto di richiesta attiva ai governi d’Europa di creare un servizio pubblico di salvataggio, come era stato Mare Nostrum – è assurta alla cronaca per le accuse di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina che hanno portato al sequestro preventivo dell’imbarcazione e all’odierna sentenza Continue reading “[COMUNICATO] “IUVENTA” AL BIOGRAFILM FESTIVAL 2018: in Prima Mondiale il documentario sulla Nave che ha salvato migliaia di migranti”

italy-1299168_960_720

Il giurista Conte e l’attesa per la Terza Repubblica, tra veti e ultimatum

Dalle elezioni del 4 marzo l’Italia non ha ancora un Governo. Resta irrisolto il contrasto tra  M5S-Lega e Quirinale, restio ad accogliere la nomina di Paolo Savona al Ministero dell’Economia. Lo dimostra l’ultimatum lanciato dal segretario federale della Lega Matteo Salvini: «Pronta la lista dei ministri. O si parte o non tratto più». Dello stesso avviso il leader del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio convinto che Savona sia la persona giusta per guidare il Ministero dell’Economia: «Questa partita del Governo o si chiude entro le prossime ventiquattr’ore o non si chiude più; abbiamo già aspettato abbastanza».

Gli alleati giallo verdi, che nel frattempo hanno sottoscritto il ‘contratto di Governo’, non vogliono veti sul nome di Paolo Savona, la cui candidatura sembra essere l’unico ostacolo alla formazione del nuovo Esecutivo, che dovrà poi incassare la fiducia del Parlamento per diventare operativo. Savona sembra non sapere proprio perché l’Europa e il Quirinale siano preoccupati di una sua Continue reading “Il giurista Conte e l’attesa per la Terza Repubblica, tra veti e ultimatum”