©MarcoBorrelli_03092015_2433 OTELLO

“Otello” al Globe Theatre fino al 5 agosto: “per un uomo geloso, una bolla d’aria potrebbe essere una prova inconfutabile.”

dal 20 luglio al 5 agosto  2018

OTELLO

Regia  e adattamento di Marco Carniti

Prodotto da Politeama Srl

IAGO: IL MALE AL POTERE. INFEZIONE, SEDUZIONE E POSSESSIONE DI OTELLO

Penso oggi a Otello come una tragedia totalmente moderna che esplora un dramma  intimo, familiare. Una storia di violenza che si consuma tra le quattro mura di un ambiente domestico. Un dramma psicologico a tinte forti. Otello è un uomo profondamente solo, per  cultura e per educazione militare. Una macchina da guerra che di fronte ai sentimenti si autodistrugge. Tutto gerarchie e disciplina , vive in un mondo i cui sentimenti sono messi sotto processo. Continue reading ““Otello” al Globe Theatre fino al 5 agosto: “per un uomo geloso, una bolla d’aria potrebbe essere una prova inconfutabile.””

feminist-2923720_960_720

Continuano le proteste in difesa della Casa Internazionale delle Donne. Oggi in piazza all’Esquilino: la Casa siamo tutte.

Il controsenso di un’amministrazione che nella propria campagna elettorale ha portato avanti quell’idea innovativa di nuova forza che scende in campo per rompere i vecchi schemi di potere e finisce invece con lo sprofondare in quanto di più di tradizionale possibile, nella gestione del patrimonio e dell’intervento pubblico.

La Sindaca ha in uggia la parola “chiusura” e si affretta a scrivere che la decisione presa da questa amministrazione non è quella di chiudere la Casa delle Donne né procedere con lo sgombero ma l’intento è quello di rilanciare il progetto attualizzandolo rispetto alle mutate condizioni socio-economiche, urbanistiche e demografiche di Roma. Se alla Sindaca chiusura non piace, utilizzeremo un verbo Continue reading “Continuano le proteste in difesa della Casa Internazionale delle Donne. Oggi in piazza all’Esquilino: la Casa siamo tutte.”

copertina

Intervista alla scrittrice Chiara Borghi: il suo ultimo libro “Lucia non cade”.

Ho avuto il piacere di intervistare Chiara Borghi, scrittrice e fondatrice dell’associazione ” La bottega dello scrittore”.

Ha pubblicato il suo terzo libro “Lucia non cade”, il quale tratta di un argomento sfortunatamente molto attuale e tragico: la violenza sulle donne e il cambiamento che si verifica nell’animo di chi la subisce.

Di seguito l’intervista.

  • Buonasera Chiara. Prima di parlare del suo ultimo libro, vorrei domandarle degli altri libri che ha pubblicato e di quali argomenti trattano.

In precedenza ho pubblicato due romanzi brevi. Il primo Drake’s Heaven è un romanzo di formazione, 4 ragazzi poco più che adolescenti si trasferivano nel bosco per cercare di vivere con delle regole alternative alla “società” che li aveva delusi e li aveva trattati come merce. Avevo 18 anni, è stato il mio battesimo, il romanzo ebbe belle critiche e mi trovai ad essere “celebre” nella mia Università, alcuni critici dissero che “la mia scrittura era innovativa”. Mi presi del tempo per studiare e maturare poi scrissi “Il tempo è scaduto” un romanzo filosofico sul tema del suicidio e sull’importanza dell’amore nella vita di ogni uomo. Di fondo c’era ancora il tema del fallimento della società basata sui consumi e al capitalismo del “men eats men”. Continue reading “Intervista alla scrittrice Chiara Borghi: il suo ultimo libro “Lucia non cade”.”

Rudeejay04

Manuela Padoan: online il video del singolo “Viola”

È online il video di “Viola”, cantato da Manuela Padoan, cantautrice e musicoterapeuta vicentina.

Il singolo è tratto dal suo primo EP, dal titolo “Mille fiori, mille colori”, che la stessa ha prodotto insieme con Edu Hebling. Il tema centrale della canzone è la violenza sulle donne.

Continue reading “Manuela Padoan: online il video del singolo “Viola””

Rudeejay04

Può la vittima diventare colpevole?

Ogni giorno, purtroppo, si continua a udire la parola violenza. Essa non è solo fisica ma può essere o divenire mortificazione dell’animo. Purtroppo è molto più semplice comprendere e provare empatia per la vittima di una violenza fisica ma non è lo stesso quando la violenza è psicologica o semplicemente quando la vittima è talmente assuefatta al suo carnefice da non riuscire più a comprendere che ciò che subisce è solamente un male non meritato.

Nel mese di gennaio abbiamo assistito all’ennesimo caso di cronaca in cui una donna Ilenia Grazia Bonavera, ventiduenne di Messina, è stata cosparsa di benzina e bruciata viva, si presume dall’ex fidanzato. Continua a leggere