d6aHNklg

[SEGNALAZIONE] Ritrovarsi di Raffaele Messina

Ritrovarsi
Raffaele Messina

Un romanzo ambientato tra Capri e Napoli durante i dolorosi anni della Seconda guerra mondiale. Il racconto dell’iniziazione del giovane Francesco alla vita, ai suoi piaceri e ai suoi affanni, in un’epoca e in una società difficili, in cui non era possibile manifestare il proprio credo e i propri valori. È anche la storia di un amore che vince il tempo e lo spazio, e del sogno di un’esistenza vissuta nella pace e nel rispetto degli esseri umani. Ritrovarsi è un inno alla libertà e al coraggio di agire e di amare nonostante le difficoltà che purtroppo fanno parte del cammino dell’uomo. Un romanzo duro, che racconta senza ingentilirli gli aspetti più cruenti dell’occupazione tedesca nel napoletano, riservando un posto particolare alle “Quattro giornate di Napoli” e alle disastrose conseguenze sulla città e sul destino del protagonista. Continue reading “[SEGNALAZIONE] Ritrovarsi di Raffaele Messina”

locandina 1945 piccola

[COMUNICATO] 1945 di Ferenc Török al cinema dal 3 maggio

1945

di Ferenc Török
con Péter Rudolf, Bence Tasnádi, Tamás Szabó Kimmel e Dóra Sztarenki
Tratto dal racconto “Homecoming” di Gábor T. Szántó
Distribuzione: Mariposa Cinematografica e barz and hippo

Nelle sale dal 3 maggio 2018

E’ uscito nelle sale, il 3 maggio 2018, distribuito da Mariposa Cinematografica barz and hippo, il lungometraggio ungherese “1945”, diretto da Ferenc Török (No Man’s Island; East Side Stories; Istanbul) e interpretato da Péter Rudolf, Bence Tasnádi, Tamás Szabó Kimmel e Dóra Sztarenki. Il film, presentato nella sezione Panorama della 67a edizione del Festival di Berlino e tratto dal racconto “Homecoming” dello scrittore ungherese Gábor T. Szántó, ha vinto numerosi premi nei festival di tutto il mondo. Tra questi, il Premio Avner Shalev Yad Vashem come Miglior rappresentazione artistica dell’Olocausto al Jerusalem Film Festival 2017, il Premio per il Miglior soggetto al Miami Jewish Film Festival, il Premio per il Miglior regista al Berlin Jewish Film Festival, il Premio dei Critici e quello del Pubblico al San Francisco Jewish Film Festival, ma anche il Primo Premio della Critica Cinematografica Ungherese nel 2018. La distribuzione del film in Italia ha ricevuto il patrocinio del Consolato Generale di Ungheria in Milano. Continue reading “[COMUNICATO] 1945 di Ferenc Török al cinema dal 3 maggio”

Controvento copertina

[COMUNICATO] E’ uscito “Controvento” il nuovo singolo di Marco Iantosca

“Controvento”, è il nuovo singolo di Marco Iantosca, il giovane cantautore campano, che continua a mixare un sound nostalgico caratterizzato da molte influenze.

Scritto nel 2016 in Venezuela dallo stesso Iantosca, il singolo è un tributo a un Popolo che non si è mai arreso alle difficoltà della vita e della guerra. “Vedere uomini e donne reagire a una guerra civile di cui si sa poco in Italia – afferma il cantautore – è stato per me un forte stimolo. Sorridere al dolore non è cosa di tutti i giorni, ma è necessario lottare andando appunto controvento”.
Originale anche il videoclip girato negli Stati Uniti e diretto da Gugu E Michaels, che ha già collezionato importanti riconoscimenti sia in America che in Africa.  Le scene, girate nel “downtown” di Dallas, vedono la partecipazione  come modella della cantante Keocia Perry e del rap del talentuoso Hot Ice, con il quale Iantosca sta collaborando.  Nel video sono presenti spettacolari immagini e  colori per raccontare gli stati d’animo e le emozioni a cui  l’artista affida una sua particolare interpretazione.
53752

“L’ora più buia”: il nuovo capolavoro di Joe Wright al cinema

Dopo “Anna Karenina” il celebre regista torna in campo con un nuovo film biografico, su uno degli uomini più potenti del ventesimo secolo, Winston Churchill.

Uscito nelle sale italiane da qualche settimana, “L’Ora più buia”, il nuovo gioiello di Joe Wright, è già destinato a diventare il film dell’ anno.

Continue reading ““L’ora più buia”: il nuovo capolavoro di Joe Wright al cinema”

protest-155927_960_720

Il fenomeno migratorio in Europa, dagli scontri per il carovita in Tunisia fino all’Iran di Rouhani.

È costume dell’informazione italiana mettere ai margini quanto accade al di fuori dei confini nazionali ed europei. Ma mentre si discute di elezioni negli ultimi giorni che separano gli italiani dal voto e l’Europa non riesce ancora a risolvere la questione dell’immigrazione, in pochi forse sanno cosa è accaduto in Tunisia, durante il settimo anniversario della Rivoluzione dei Gelsomini.

Il bilancio della prima manifestazione di piazza contro il carovita organizzata da migliaia di giovani a Tunisi, è stato di 803 persone arrestate, 97 agenti di polizia feriti, 87 autoveicoli danneggiati e alcune caserme date alle fiamme. Il portavoce del ministero dell’Interno ha fatto sapere che, tra i giovani manifestanti, sono stati arrestati anche 16 presunti estremisti islamici.

In una settimana ci sono stati numerosi scontri, proteste e disordini, sui quali la maggior parte dei media italiani ha deciso di tacere. Continue reading “Il fenomeno migratorio in Europa, dagli scontri per il carovita in Tunisia fino all’Iran di Rouhani.”

Il-labirinto-del-silenzio

“Il labirinto del silenzio”, un film per non dimenticare gli orrori di Auschwitz

Siamo nel 1958 a Francoforte. La Germania è divisa tra est e ovest. E il popolo tedesco non vuole ricordare né la Seconda Guerra Mondiale, né il periodo nazista. È un Nazione che tenta di ricostruire una nuova identità democratica, per espiare i peccati commessi dal Terzo Reich.

Il protagonista è Johann Radmann, un giovane procuratore della neonata Repubblica Federale Tedesca. Un ragazzo agli esordi della carriera, costretto a occuparsi di infrazioni stradali, mentre sogna un giorno di trattare una causa importante.

Continue reading ““Il labirinto del silenzio”, un film per non dimenticare gli orrori di Auschwitz”