24312842_2052018175027330_3075408009178892083_n

“La voce delle ombre” di Paolo Lanzotti: chi è il colpevole?

Titolo: La voce delle ombre

Autore: Paolo Lanzotti

Editore: Mondadori

Collana: Oscar gialli

Anno edizione: 2017

Pagine: 240 p., Brossura

Sinossi

Venezia, agosto 1849. Un caso per lo sbirro Teodoro Valier. Da un anno Venezia resiste all’assedio degli austriaci, ma la disfatta è alle porte. La sente nell’aria l’ex sbirro della polizia asburgica Teodoro Valier, chiamato da Daniele Manin, l’uomo che regge le sorti della rivoluzione, a risolvere un caso di omicidio. Con la pioggia incessante di granate, la penuria di cibo e l’epidemia di colera che falcidia la popolazione, sembra quasi uno scherzo: quando non si sa nemmeno dove seppellire i cadaveri, uno in più che differenza può fare? Purtroppo la vittima è un valoroso combattente ostile a Manin, che qualcuno potrebbe additare come mandante del delitto, e dunque s’impone di scoprire quanto prima la verità. Continue reading ““La voce delle ombre” di Paolo Lanzotti: chi è il colpevole?”

29342865_1950535701647588_8591196842746148823_n

[REVIEW PARTY] “Il rasoio di Occam” di Elton Varfi: a parità di fattori la spiegazione più semplice è da preferire

Titolo: Il rasoio di Occam

Autore: Elton Varfi

Editore: Self-Publishing

Numero pagine: 160 circa

Data di pubblicazione: 27 marzo 2018

Sinossi

Londra. Josh Murray e Rick Nemes, agenti di Scotland Yard, danno la caccia a un efferato serial killer che opera seguendo riti satanici. Le vittime sembrano avere una stessa caratteristica: sono tutte legate all’orfanotrofio St. Patrick, in cui è cresciuto anche Rick, uno dei due detective affidati al caso. Rick viene preso di mira dal killer, che gli invia delle lettere accusandolo di aver provocato gli omicidi con la sua indifferenza. Il serial killer vorrà provocarlo? Sarà Rick la prossima vittima? La storia si snoda seguendo alcuni eventi passati che, apparentemente scollegati, condurranno alla soluzione dell’enigma. Quando le cose sembrano precipitare, la verità verrà svelata e sarà sconvolgente. Continue reading “[REVIEW PARTY] “Il rasoio di Occam” di Elton Varfi: a parità di fattori la spiegazione più semplice è da preferire”

news-1644686_960_720

BuoneNews: “Pianeta felice” n°29

Scienza: quella macchina perfetta e miracolosa che guida tutte le nostre azioni, i pensieri ed i ragionamenti e governa le nostre vite ed esistenze, il cervello, gode di autonomia, una sorta di indipendenza che lo rende libero ed autodeterminato. Quando uno stimolo visivo non giunge alla nostra percezione cosciente e quindi non ne abbiamo alcuna consapevolezza, il nostro cervello lo elabora e dove la forma e la sostanza dell’oggetto lo permettano riesce a codificare e a decodificare le azioni motorie che possono essere compiute. Si tratta di un meccanismo adattivo in virtù del quale siamo pronti ad agire ed interagire di fronte agli stimoli, alle sollecitazioni, e alle pressioni dell’ambiente ed alle logiche spaziotemporali. Questa è la scoperta che sostanzia gli studi dei ricercatori della Divisione di Neuroscienze e dell’Unità di Neuroradiologia dell’IRCCS Ospedale San Raffaele e dell’Università Vita-Salute San Raffaele. Lo studio è stato pubblicato su “The Journal of Neurosciences.” I ricercatori hanno utilizzato la risonanza magnetica funzionale che è in grado di localizzare le strutture celebrali attivate da uno stimolo. In passato era stato evidenziato che nelle regioni frontali e parietali ci sono neuroni che si attivano sia quando compiamo un’azione su un oggetto, per esempio afferrando un bicchiere, sia quando lo miriamo semplicemente. Dallo studio e l’analisi dei dati a disposizione e delle acquisizioni precedenti si è appreso che anche quando le informazioni visive non sono percepite consapevolmente il cervello è reattivo automaticamente attraverso l’attivazione delle regioni frontali e parietali, che pianificano e programmano le nostre azioni verso gli oggetti e quindi i possibili spostamenti che potremmo realizzare e compiere nella loro direzione. Lo studio dell’area celebrale è Continue reading “BuoneNews: “Pianeta felice” n°29”

the-vatican-city-2127295_960_720

Il Vaticano continua a tremare

Non si arrestano gli scandali all’interno della Santa Sede.

ROMA – Il 15 settembre, pochi giorni fa, la sala stampa vaticana ha reso pubblicamente noto che, il 21 agosto scorso, il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti d’America ha notificato alla Segreteria di Stato la probabile detenzione di materiale pedopornografico da parte di un membro del corpo diplomatico della Santa Sede residente a Washington.

Venuto a conoscenza di ciò, il Vaticano ha richiamato in loco il sacerdote e ha deciso di aprire un’indagine a suo carico, subito dopo aver trasmesso le dovute informazioni al Promotore di Giustizia del Tribunale vaticano.

Ad aggravare la situazione vi è il fatto che, quasi sicuramente, si tratta di immagini a sfondo sessuale riguardanti bambini.

Continue reading “Il Vaticano continua a tremare”

book-1732300_1280

Analfabeti funzionali, il dramma italiano: chi sono e perché il nostro Paese è tra i peggiori

Hanno più di 55 anni, sono poco istruiti e svolgono professioni non qualificate oppure sono giovanissimi che stanno a casa dei genitori senza lavorare né studiare. Tutte le percentuali per capire la dimensione di un fenomeno in crescita e spesso sottovalutato.

È “low skilled” più di un italiano su quattro e l’Italia ricopre una tra le posizioni peggiori nell’ indagine Piaac (indagine internazionale sulle competenze degli adulti) essendo penultima in Europa per livello di competenze (preceduta solo dalla Turchia) e quartultima su scala mondiale rispetto ai 33 paesi analizzati dall’Ocse (con performance migliori solo di Cile e Indonesia).

Continue reading “Analfabeti funzionali, il dramma italiano: chi sono e perché il nostro Paese è tra i peggiori”

http _o.aolcdn.com_hss_storage_midas_383f8ae09b1997208731efc006570f9e_205377702_ragazzi

La Grenfell Tower continua a mietere vittime ora dopo ora.

Tra i dispersi anche due ragazzi italiani: Gloria Trevisan e Marco Gottardi.

“Papà, qui si soffoca!”. Queste le ultime parole pronunciate al padre, verso le quattro del mattino, dalla giovane connazionale Gloria Trevisan prima di sparire nella coltre di nube scura che attanaglia da giorni la Grenfell Tower di Londra.

Insieme alla ragazza era presente sul posto anche il fidanzato Marco Gottardi: entrambi ventisettenni e di origine veneta, si erano conosciuti tra i banchi dell’università e si erano trasferiti da poco più di tre mesi nella capitale britannica.

Continue reading “La Grenfell Tower continua a mietere vittime ora dopo ora.”