800px-Auschwitz_Liberated_January_1945

La Giornata della Memoria, dalla Shoah ai “genocidi” dei nostri giorni

Shoah è un termine ebraico, che significa “tempesta devastante” ed è contenuto nella Bibbia. Un’altra espressione utilizzata per indicare lo sterminio degli ebrei, durante il Secondo Conflitto Mondiale è Olocausto. Ma è il primo ad indicare quello che per gli ebrei è storicamente ricordato come un “sacrificio inevitabile”.

“Poiché molti si sono accinti a comporre una narrazione degli avvenimenti compiutisi in mezzo a noi, come ci hanno trasmesso coloro che fin da principio ne sono stati testimoni oculari, e sono divenuti ministri della parola, è parso bene anche a me, dopo aver fatto diligenti ricerche su tutte queste cose, narrarle per iscritto, con ordine, o nobile Teofilo, affinché tu riconosca la verità degli insegnamenti che hai ricevuto”.

LUCA I, 1-4

Il 27 gennaio si è celebrata la Giornata della Memoria. Ed è nel lontano 27 gennaio del 1945 che sono stati abbattuti i cancelli del campo di concentramento o sterminio di Auschwitz. A 72 anni di distanza, il Mondo, ma soprattutto l’Europa, dove si è consumata Continue reading “La Giornata della Memoria, dalla Shoah ai “genocidi” dei nostri giorni”

image002

Recensione del romanzo “Come il chiaro di Luna” di Piper Vaughn e M.J. O’Shea

Titolo: Come il chiaro di Luna

Titolo originale: Moonlight Becomes You

Autore: Piper Vaughn, M.J. O’Shea

Serie: Lucky Moon #1

Traduttore: Daniela Righi

Genere: Contemporaneo

Lunghezza: 196 PAGINE

Data di pubblicazione: 8 settembre

Trama

Undici anni prima, Shane Ventura fece il più grande errore della sua vita quando cedette alle pressioni della casa discografica e buttò fuori dalla propria band, i Luck, il suo miglior amico Jesse Seider. Da quel giorno, Shane non ha più voluto nessun altro, e tutto il sesso e gli alcolici del mondo non riescono a colmare il vuoto lasciato da Jesse. Nemmeno la prospettiva di collaborare con una popolare band inglese, i Moonlight, per un grande tour mondiale riesce a farlo uscire dalla depressione. Poi incontra il loro frontman, Kayden Berlin, e prova un desiderio immediato per lui. Kayden può anche comportarsi come se non fosse interessato, ma Shane sa benissimo che anche lui ha sentito la scintilla scattare tra di loro. Però più Shane insiste, e più Kayden si allontana, finché una notte esplosiva lascia Shane con il cuore a pezzi. Quella sembra essere la sua più grande fortuna, tranne per l’amore. Comunque, Shane ha ancora una lezione da imparare: quando si tratta di amore, non puoi mai lasciare le cose al caso. Continue reading “Recensione del romanzo “Come il chiaro di Luna” di Piper Vaughn e M.J. O’Shea”

9788817093750

“Non parlare con la bocca piena” di Chiara Francini: semplicemente un romanzo che fa bene.

Levità, uso una parola un po’ desueta per descrivere quello che mi ha trasmesso questo libro.

Già in occasione della recensione di “Magari domani resto” di Lorenzo Marone, riflettevo su quanto il mondo, forse, necessiti nel suo quotidiano di leggerezza, intesa come capacità di descrivere tematiche importanti senza alcun macigno, con delicatezza. È quello che fa anche Chiara Francini, già ottima attrice, divenuta una piacevole scoperta letteraria.

Continue reading ““Non parlare con la bocca piena” di Chiara Francini: semplicemente un romanzo che fa bene.”

Cattura di schermata (6)

Pride Month 2017: celebriamo l’amore e la diversità della comunità LGBT

La fierezza degli omosessuali celebrata anche sul web.

Dal 1 al 30 giugno il mondo veste i colori del Pride Month 2017.

Si tratta di un mese in cui si celebra la fierezza della comunità LGBT, acronimo che sta per Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender. Talvolta viene aggiunta la ‘’Q’’ che indica ‘’queer’’, una parola che in lingua inglese sta a significare ‘’eccentrico’’.

Fu scelto il mese di giugno in memoria delle rivolte di Stonewall del 1969 che segnarono una svolta nella vita della comunità e l’inizio della lotta attiva per i propri diritti.

Da allora sono stati fatti molti passi in avanti, anche se vi sono ancora numerosi casi in cui queste persone vengono discriminate per un semplice orientamento sessuale.

Continue reading “Pride Month 2017: celebriamo l’amore e la diversità della comunità LGBT”

unnamed(1)

Repubblica Cecena: Argun, prossima alla capitale Groznyj. “I gay? Cani che non meritano di vivere”.

Prigione illegale. Morte e torture.

Sembra il capitolo di una saga medievale. Ci avete fatto caso? Sta ritornando un rigurgito di crudeltà mentale completamente cieca d’umanità.

La Cecenia sta compiendo rastrellamenti (un termine che mi ricorda i tempi bui del nazifascismo!) di persone sospettate di essere gay. La tortura e la morte ne conseguono.

Elettroshock, torture perché rivelino i nomi di altri omosessuali, pestaggi fino alla morte.

La «debole smentita» del capo del governo  nonché capo della repubblica cecena, Ramzan Kadyrov, ha escluso che il fatto sia realmente accaduto, giacché “nel nostro Paese non ci sono gay“, ha dichiarato.

La notizia di una tale aberrazione è di un quotidiano indipendente russo, la Novaya Gazeta, che riporta le testimonianze di due Continue reading “Repubblica Cecena: Argun, prossima alla capitale Groznyj. “I gay? Cani che non meritano di vivere”.”