35151265_10212479104998165_1073943013153046528_n

[REVIEW PARTY] “La leggenda dell’Azteco” di Clive Cussler e Russell Blake

Titolo: La leggenda dell’Azteco

Autore: Clive Cussler e Russell Blake

Collana: I MAESTRI DELL’AVVENTURA

N° di pagine: 352

Sinossi

I coniugi Sam e Remi Fargo sono sul­l’isola di Baffin, Canada, impegnati in una spedizione di ricerca ambientale, quando diventano testimoni di un ritrovamento sensazionale: una nave vichinga sepolta nei ghiacci, in perfette condizioni e carica di artefatti precolombiani provenienti dal Sudamerica. Sembrerebbe impossibile, ma nel corso delle ricerche emergono indizi sempre più evidenti che legano i vichinghi al culto del dio tolteco Quetzalcoatl e a un oggetto leggendario noto come l’Occhio del Cielo. Ma il ritrovamento della nave ha destato l’attenzione di persone dalla dubbia morale…
I Fargo dovranno così fuggire attraverso giungle, templi e antiche sepolture inesplorate inseguiti da cacciatori di tesori, criminali e vecchie conoscenze. Riusciranno a giungere alla risoluzione del mistero che li avvolge prima che sia troppo tardi?
 
Scenari internazionali pieni di fascino, pericoli, intrighi; due protagonisti umanissimi in cui tutti ci possiamo riconoscere, il cui legame è fatto di passione e ironia;  continui capovolgimenti di fronte e magistrali colpi di scena… Clive Cussler si riconferma un maestro nel tenere il lettore incollato alle pagine. Continue reading “[REVIEW PARTY] “La leggenda dell’Azteco” di Clive Cussler e Russell Blake”

news-624859_960_720

BuoneNews: “Pianeta Felice” n°46

Torino: nella città dalle mille contraddizioni, per i suoi passati cattolici, risorgimentali, esoterici,  e al contempo del fascino dei contrasti, la qualità sposa la quantità, lontana dal concetto di velocità parametro talvolta insopportabile di un’epoca dai ritmi inesauribili: circa  150mila presenze registrate al SalTo2018, il Salone del libro di Torino. Eventi che legano l’occasione di incontri e dibattiti al viaggio culturale della mente attraverso lo scorrere delle pagine. Un libro letto è un’occasione sensoriale, condividerlo con le altre persone rappresenta un interscambio arricchente.

Una  bella notizia per  tutti coloro che  temevano sulla scorta delle affermazioni dei media che l’Editoria fosse in crisi. Un dato è sicuro, l’ebook ha avuto scarso successo perché l’odore dei tomi, il rumore della carta non possono essere sostituiti.

La rete registra la sua utilità nel momento in cui riesce nell’intento di mettere in comunicazione le persone reali nella vita reale, in Continue reading “BuoneNews: “Pianeta Felice” n°46”

414gL2pVCvL._SX322_BO1,204,203,200_

Agota Kristof: “La trilogia della città di K.”

L’anonima città di K., due fratelli, forse uno solo, una nonna crudele, lo sfondo di una guerra che il lettore può solo presumere di conoscere, sono racchiusi all’interno del romano della Kristof e raccontati al lettore attraverso una sapiente e magistrale scrittura discontinua e violenta.


Il Romanzo diviso in tre macro parti: il grande quaderno; la prova e la grande menzogna, è la storia di due gemelli che per sfuggire ai bombardamenti di una ignota guerra, di un ignoto paese, vengono portati via dalla loro madre e consegnati alla loro nonna materna. Il grande quaderno che compone tutta la prima parte del Romanzo si focalizza sulla descrizione della vita dei due giovanissimi ragazzi, continuamente maltrattati e denigrati dalla loro nonna. Abbandonati a loro stessi, inizieranno un’autodidattica formazione per sopportare le violenze del mondo esterno. In lontananza la guerra, beffarda, violenta, perversa e il cinismo di Lucas e Claus, questi i nomi dei due gemelli protagonisti, subirà un effetto elefantiasi man mano che il confronto e il rapporto con il mondo esterno si farà necessario. I personaggi che ruotano nella vita dei fratelli, sono descritti con pochi tratti essenziali e sembrano essere usciti da una pellicola noir: un mondo di violenza sudicia, personaggi con deformità fisiche o mentali come nel caso dell’assurda vicina di casa, soprannominata – labbro leporino – che spinge le sue perversioni fino all’inverosimile. La fredda lucidità con cui la storia è raccontata la rendono a tratti scomoda, insopportabile. Continue reading “Agota Kristof: “La trilogia della città di K.””

Caboni-rilegatrice

“La rilegatrice di storie perdute” di Cristina Caboni: l’amore per i libri e per la libertà come sentimento universale

Titolo: La rilegatrice di storie perdute

Autrice: Cristina Caboni

Sinossi

Ecco, il libro è quasi pronto.
«Avete terminato?»
Annuisce, gli occhi sul libro. «Sì, maestro.»
Qualcosa di dolce si spande dentro di lei. «Adesso sono una rilegatrice?»
«La migliore.»
Ma sa che quel mondo le è interdetto. Perché lei è solo una donna.
Continue reading ““La rilegatrice di storie perdute” di Cristina Caboni: l’amore per i libri e per la libertà come sentimento universale”

29342865_1950535701647588_8591196842746148823_n

[REVIEW PARTY] “Il rasoio di Occam” di Elton Varfi: a parità di fattori la spiegazione più semplice è da preferire

Titolo: Il rasoio di Occam

Autore: Elton Varfi

Editore: Self-Publishing

Numero pagine: 160 circa

Data di pubblicazione: 27 marzo 2018

Sinossi

Londra. Josh Murray e Rick Nemes, agenti di Scotland Yard, danno la caccia a un efferato serial killer che opera seguendo riti satanici. Le vittime sembrano avere una stessa caratteristica: sono tutte legate all’orfanotrofio St. Patrick, in cui è cresciuto anche Rick, uno dei due detective affidati al caso. Rick viene preso di mira dal killer, che gli invia delle lettere accusandolo di aver provocato gli omicidi con la sua indifferenza. Il serial killer vorrà provocarlo? Sarà Rick la prossima vittima? La storia si snoda seguendo alcuni eventi passati che, apparentemente scollegati, condurranno alla soluzione dell’enigma. Quando le cose sembrano precipitare, la verità verrà svelata e sarà sconvolgente. Continue reading “[REVIEW PARTY] “Il rasoio di Occam” di Elton Varfi: a parità di fattori la spiegazione più semplice è da preferire”

15. MarcoCorona

[COMUNICATO] 24 ore NO-STOP, 6 fumettisti, per 24 tavole: la SFIDA a WeGIL, il 23 e 24 febbraio

UN FUMETTO IN 24 ORE

24 ore no-stop, 6 fumettisti, per 24 tavole

A WeGIL dalle 16.00 del 23 febbraio alle 16.00 del 24 febbraio, a raccolta fumettisti per una sfida: creare un fumetto in 24 ore

 Con Alberto Corradi, Bambi Kramer, Maicol & Mirco, Marco Corona, Simona Binni e Squaz  
 il 23-24 febbraio WeGIL – Largo Ascianghi 5, Roma
Ingresso gratuito, fino a esaurimento posti

24 ore no-stop, 6 fumettisti e disegnatori per 24 tavole. A WeGIL dalle 16.00 di venerdì 23 febbraio alle 16.00 di sabato 24 febbraio, si svolgerà un evento raro e da non perdere per curiosi e appassionati, un “format” particolare inventato dal fumettista e teorico del fumetto Scott McClotd. Una 24 ore del fumetto che vedrà alcuni dei migliori fumettisti italiani, Alberto Corradi, Bambi Kramer, Maicol & Mirco, Marco Corona, Simona Binni e Squaz impegnati a realizzare una storia disegnata di 24 pagine in, appunto, 24 ore. Continue reading “[COMUNICATO] 24 ore NO-STOP, 6 fumettisti, per 24 tavole: la SFIDA a WeGIL, il 23 e 24 febbraio”