Germano Seggio_foto di Alex D'Emilia_b

[COMUNICATO] Il chitarrista siciliano GERMANO SEGGIO pubblica il 9 novembre “ALTA QUOTA”, un concept album sulle Dolomiti.

GERMANO SEGGIO

IL 9 NOVEMBRE ESCE IL NUOVO ALBUM

ALTA QUOTA

 

Il chitarrista siciliano GERMANO SEGGIO presenta “Alta Quota”, il suo nuovo album di inediti in uscita il 9 novembre (distribuito da Azzurra Music). Terzo progetto discografico dell’artista, “Alta Quota” è un concept album che trae ispirazione dalle Dolomiti, coniugando pop, rock e natura. Continue reading “[COMUNICATO] Il chitarrista siciliano GERMANO SEGGIO pubblica il 9 novembre “ALTA QUOTA”, un concept album sulle Dolomiti.”

466px-Rita_borsellino

Rita Borsellino, la sua morte per ricordare la lotta alle Mafie

È doveroso ricordare Rita Borsellino, la sorella del magistrato antimafia Paolo Borsellino, morta a 73 anni a causa di una lunga malattia.

Dopo l’uccisione del fratello, questa donna è diventata il simbolo della lotta alla criminalità organizzata. Il suo impegno, iniziato dal basso, è arrivato fino in politica, quando nel 2005 si candidò alla Presidenza della Regione Sicilia. Eletta europarlamentare del Partito Democratico dal 2009 al 2014, nel 2012 perse per pochi voti le primarie come candidato del centrosinistra a sindaco di Palermo.

Uno dei contributi più importanti di Rita Borsellino è stato l’approvazione della legge 109/96 sull’uso sociale dei beni immobili confiscati alle Mafie insieme all’associazione Libera di don Ciotti, della quale nel 1995 divenne vicepresidente e per dieci anni fu Continue reading “Rita Borsellino, la sua morte per ricordare la lotta alle Mafie”

29342865_1950535701647588_8591196842746148823_n

[REVIEW PARTY] “Il rasoio di Occam” di Elton Varfi: a parità di fattori la spiegazione più semplice è da preferire

Titolo: Il rasoio di Occam

Autore: Elton Varfi

Editore: Self-Publishing

Numero pagine: 160 circa

Data di pubblicazione: 27 marzo 2018

Sinossi

Londra. Josh Murray e Rick Nemes, agenti di Scotland Yard, danno la caccia a un efferato serial killer che opera seguendo riti satanici. Le vittime sembrano avere una stessa caratteristica: sono tutte legate all’orfanotrofio St. Patrick, in cui è cresciuto anche Rick, uno dei due detective affidati al caso. Rick viene preso di mira dal killer, che gli invia delle lettere accusandolo di aver provocato gli omicidi con la sua indifferenza. Il serial killer vorrà provocarlo? Sarà Rick la prossima vittima? La storia si snoda seguendo alcuni eventi passati che, apparentemente scollegati, condurranno alla soluzione dell’enigma. Quando le cose sembrano precipitare, la verità verrà svelata e sarà sconvolgente. Continue reading “[REVIEW PARTY] “Il rasoio di Occam” di Elton Varfi: a parità di fattori la spiegazione più semplice è da preferire”

Giuseppe Anastasi_Foto di Mirta Lispi _b

[COMUNICATO] GIUSEPPE ANASTASI: annunciate le prime date del tour in continuo aggiornamento

GIUSEPPE ANASTASI

 PRESENTA IL SUO PRIMO ALBUM

“CANZONI RAVVICINATE DEL VECCHIO TIPO”

disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming

PROSSIME DATE CONFERMATE:

13 aprile Palazzo Manzioli ISOLA (Slovenia)
22 maggio Bravo caffè BOLOGNA
27 maggio Auditorium Parco della Musica ROMA

Queste le prime date del tour in continuo aggiornamento: il 13 aprile al Palazzo Manzioli di Izola Isola, Slovenia (Manziolijev trg 5 – inizio concerto ore 20.00 – ingresso libero); il 22 maggio al Bravo Caffè di BOLOGNA (via Mascarella, 1 – inizio concerto ore 22.00 – per info e costi info@bravocaffe.it – 051 266112); il 27 maggio all’Auditorium Parco della Musica di ROMA (Viale Pietro de Coubertin, 30 –  inizio concerto ore 21.00 – costo ingresso 15 euro). Continue reading “[COMUNICATO] GIUSEPPE ANASTASI: annunciate le prime date del tour in continuo aggiornamento”

news-624859_960_720

BuoneNews: “Pianeta felice” n°33

Napoli: il calendario delle visite artistiche in questo febbraio di piogge e di soli si arricchisce di storia nella città partenopea: al museo Archeologico Nazionale in piazza del Museo vi è l’occasione di ammirare ed apprezzare ‘Longobardi, un popolo che cambiò la storia’, ovvero l’analisi della presenza essenziale, fondamentale e caratteristica dei Longobardi nel Mezzogiorno italiano. 300 opere che testimoniano le tracce evidenti di queste popolazioni in Campania e a pochi metri dall’acqua blu. I longobardi furono un popolo che si contraddistinse per la predisposizione e l’abilità nello spostamento e nel continuo flusso migratorio. Secondo l’antico mito longobardo provenivano dalla Scandinavia ed erano diretti all’interno del continente europeo. La scienza storica delle migrazioni invece afferma con convinzione che le origini siano collegabili a gruppi che avrebbero iniziato il cammino migrante. Fonti scritte narrano le loro radici nel quinto secolo nel momento in cui si stanziarono nel Meclemburgo, l’Amburgo attuale. Il mito dipinge gli antenati scandinavi dei Winnili, ovvero dei cani vittoriosi, in seguito si chiamarono i lungabarba, quasi sulla scorta della devozione al Continue reading “BuoneNews: “Pianeta felice” n°33”

Salvatore_Riina

Totò Riina: la fine di un’era!

Il giorno dopo del suo ottantasettesimo compleanno, il 17 novembre 2017, Salvatore – detto Totò – Riina, è morto alle 3.37 all’ospedale Maggiore di Parma, dopo essere entrato in coma farmacologico in seguito a complicazioni di salute.

Il suo percorso fatto di sangue, stragi e lotta allo Stato, ha avuto inizio con l’incontro con il boss Luciano Liggio e con il giovane Bernardo Provenzano, mettendo in pratica la cosiddetta “prima guerra tra famiglie” per il potere di Corleone. La “triade”, con lo scopo di conquistare il vertice delle famiglie mafiose, decide di uccidere il capomafia locale, Michele Navarra, prende il suo posto e inizia una vera e propria escalation della città: sterminio dei clan mafiosi rivali, i primi sequestri di persona, i processi finti con le assoluzioni a Bari e Palermo e l’entrata nel mondo borghese.

La svolta per “ù curtu” – com’era chiamato per la sua bassa statura – inizia proprio con la frequentazione dei salotti buoni della città Continue reading “Totò Riina: la fine di un’era!”