maximo de marco

[COMUNICATO] Per la Giornata Mondiale della Danza , l’Art Director Italiano,Maximo De Marco e’ stato nominato Membro del Concilio Internazionale della Danza dell’Unesco

Per la Giornata Mondiale della Danza, l’Art Director Italiano, Maximo De Marco  e’ stato
nominato Membro del Concilio Internazionale della Danza dell’Unesco

Maximo De Marco , riconosciuto Art Director Italiano,di fama Internazionale ,che da anni vive e lavora in Spagna a Barcellona, e’ stato appena nominato,in occasione della Giornata Mondiale della Danza,il 29 Aprile 2018, membro ufficiale del Concilio Internazionale della Danza dell’Unesco,la piu’ importante Istituzione della Danza a livello Mondiale! Continue reading “[COMUNICATO] Per la Giornata Mondiale della Danza , l’Art Director Italiano,Maximo De Marco e’ stato nominato Membro del Concilio Internazionale della Danza dell’Unesco”

news-624859_960_720

BuoneNews: “Pianeta felice” n°35

Medicina: i superager sono anziani che hanno l’età minima di 80 anni ma ne dimostrano la metà per reattività, slancio vitale, memoria e predisposizione alle sfide della vita, tanto che negli Stati Uniti rappresentano persone che incarnano materiale umano specifico di studi ed approfondimenti. Gli scienziati della Northwestern University hanno evidenziato, attraverso le loro indagini, come e quanto il cervello ed in generale tutto quello che interagisce con la componente celebrale di queste persone invecchi più lentamente rispetto a quello di coetanei anziani normali, il cui cervello in maniera graduale e via via progressiva va incontro all’atrofia nel corso del tempo. I superager hanno delle cellule grigie simili e comparabili a quelle di venticinquenni, ed allo stesso tempo nutrono gli stessi sogni e la stessa sete di linfa vitale anche se, alle spalle e sulle spalle ci sono bagagli di esperienza, saggezza, sapienza e cultura sia essa popolare, legata alla vita vissuta o figlia degli insegnamenti del passare e del consumarsi dell’esistenza. Ancora la scienza non riesce a dimostrare le motivazioni di queste differenze, e comunque il raggio d’azione della ricerca risulta talmente ampio, da non consentire ancora una sintesi. Quello che conta comunque è che molti individui sono in grado di cogliere il succo dei giorni anche nella tarda età, grazie a doti innate, ma forse talvolta grazie alla capacità di essere stati in grado di vivere Continue reading “BuoneNews: “Pianeta felice” n°35”

news-1644686_960_720

BuoneNews: “Pianeta felice” n°17

Everest: la National Adventure Academy di Devikulam ha avviato dei corsi di formazione, approfondimento e specializzazione per alpiniste che scalino le vette del mondo, per gustare, assaporare e successivamente descrivere in base ai parametri soggettivi ed oggettivi le cime del pianeta. Le materie principali pratiche e teoriche riguardano l’alpinismo in generale, la gestione delle corde nello specifico e le arrampicate. La montagna come noi di Different Magazine ripetiamo sempre al ritmo di un mantra grazie agli insegnamenti di montanari e filosofi, non è solo sport ma anche e soprattutto, riflessione, profondità, psicologia e spiritualità. E proprio per questo motivo le buone pratiche della scuola alpinistica in esame sono tese a far crescere e sviluppare nella donna lo spirito d’avventura e quella giusta dimensione di equilibrio fra rischio e prudenza che deve contraddistinguere l’amore per le rocce e la natura. L’obiettivo sul lungo periodo è quello di dar vita ad una scuola specializzata sulla montagna; il piano è tecnicamente Continue reading “BuoneNews: “Pianeta felice” n°17”

!cid_165d1bb2e9df87505582

Knockout game: quando un gioco si trasforma in paura!

Knockout game è un gioco pericoloso che si è diffuso negli Stati Uniti già da molti anni. Nonostante il nome, di giocoso e divertente non ha veramente nulla.

I teenager aggrediscono per strada ignari passanti, sferrando un pugno, solamente per divertimento e per dimostrare ai loro amici di essere capaci di farlo.

Purtroppo quello che era un fenomeno legato agli Stati Uniti e ad alcuni Stati esteri, si è diffuso velocemente anche in Italia, Continue reading “Knockout game: quando un gioco si trasforma in paura!”