PRIMO PIANOB

[COMUNICATO] DANIELE STEFANI: il nuovo singolo “GENERAZIONE TRENTENNI” in radio, in tv e su tutte le piattaforme digitali.

DANIELE STEFANI

 IL NUOVO SINGOLO

GENERAZIONE TRENTENNI”

in radio, in tv e su tutte le piattaforme digitali

Dopo “Italiani”, il primo singolo di Daniele Stefani che ha ottenuto un ottimo apprezzamento dalla stampa e dalle radio e che ha segnato l’importante reunion tra il cantautore e il suo produttore storico Giuliano Boursier venerdì 14 settembre, esce il singolo “Generazione Trentenni” che continua la presentazione del suo nuovo progetto discografico in uscita il prossimo anno. Continue reading “[COMUNICATO] DANIELE STEFANI: il nuovo singolo “GENERAZIONE TRENTENNI” in radio, in tv e su tutte le piattaforme digitali.”

441px-Jim_Carrey_2008

Kidding: la serie tv fra dramma e comicità con Jim Carrey.

Jim Carrey ci è noto soprattutto per i suoi ruoli comici. Chi non ricorda le sue storiche interpretazioni di Ace Ventura e The Mask?

L’attore però ha dimostrato in più occasioni la sua versatilità, interpretando all’occasione personaggi drammatici. E’ il caso dei protagonisti di film come The Truman Show e Se mi lasci ti cancello.

Ora, dopo anni di assenza dalla tv, Jim ci si presenta in una nuova serie in bilico tra comicità e dramma: Kidding. La serie viene Continue reading “Kidding: la serie tv fra dramma e comicità con Jim Carrey.”

Bean-On-Throne-FIN_400dpi-1

Il “troppo poco” e il “troppo macho” nella nuova serie di Matt Groening: Disincanto!

C’era una volta a Dreamland una principessa con i denti da cavallo che rifiutò di sposare il suo promesso sposo – perché anelava indipendenza e un matrimonio basato sull’amore – e che mandò su tutte le furie il padre e nel caos il suo regno. Tutto questo in loop.

Questo l’inizio “col botto” di Disenchantment la nuova serie del genio Matt Groening dal 17 agosto disponibile (anche in download!) su Netflix.

Dopo aver deluso tutti, tranne che sé stessa, la principessa Tiabeanie (Bean per gli amici) incontra Elfo e Luci e con loro al suo fianco inizia a esplorare il mondo attorno al suo regno e a pretendere di ricoprire un ruolo più attivo nelle trame di corte.
Essere una principessa le impedisce di fare ciò che vuole e di relazionarsi con gli altri liberamente. Tutti temono l’ira del Re. Ciò nonostante Bean è sempre pronta a correre in soccorso di chi ne ha bisogno e a rimediare agli errori che, per sbadataggine, Continue reading “Il “troppo poco” e il “troppo macho” nella nuova serie di Matt Groening: Disincanto!”

unnamed(3)

[COMUNICATO] A SETTEMBRE NASCE L’AGIMP, ASSOCIAZIONE DEI CRITICI E GIORNALISTI MUSICALI

A SETTEMBRE NASCE L’AGIMP, ASSOCIAZIONE DEI CRITICI E GIORNALISTI MUSICALI

NELL’AMBITO DEL FORUM DEL GIORNALISMO CHE SI TERRÀ AL MEI DI FAENZA IL 29 E 30 SETTEMBRE

Si chiamerà AGIMP l’associazione di giornalisti e critici musicali che nascerà al Mei di Faenza il 29 e 30 settembre nell’ambito del Forum del Giornalismo Musicale, giunto alla sua terza edizione.

L’AGIMP (Associazione dei Giornalisti e critici Italiani di Musica legata ai linguaggi Popolari) prenderà vita dopo due anni di confronto e approfondimento. In particolare negli ultimi mesi si è svolto un proficuo lavoro, guidato da Michele Manzotti, per Continue reading “[COMUNICATO] A SETTEMBRE NASCE L’AGIMP, ASSOCIAZIONE DEI CRITICI E GIORNALISTI MUSICALI”

1691

“THE SINNER”: LA STORIA DI DUE SORELLE IN BILICO TRA FEDE E PERDIZIONE

Cora Tannetti (Jessica Biel), madre e moglie devota, un giorno, mentre è al lago a prendere il sole con la sua famiglia, accoltella uno sconosciuto. Viene immediatamente arrestata e sostiene di non sapere perché ha fatto ciò che ha fatto.
Scatta subito la curiosità umana e di conseguenza la voglia di capire chi sia Cora.

Continue reading ““THE SINNER”: LA STORIA DI DUE SORELLE IN BILICO TRA FEDE E PERDIZIONE”

european-union-155207_960_720

Europa, dove l’accoglienza è sinonimo d’invasione!

Chi è critico nei confronti dell’Europa e ne preferisce, forse, la fine piuttosto che la prosecuzione, quale alternativa propone? Il ritorno al passato, quando gli Stati erano gli uni contro gli altri e la pace era costantemente sul filo del rasoio? Una pace assicurata a suon di alleanze tra due o più Paesi, mossi da interessi egoistici? Domande queste alle quali dovrebbero saper rispondere, in modo concreto e costruttivo, quelle figure politiche apertamente antieuropeiste.

Se, da una parte, l’indebolimento dell’Europa non è mai stato tanto reale, dall’altra, non sembra sia possibile per ora aspettarci “un vento di cambiamento”. Le elezioni in Ungheria si sono concluse con l’ennesima vittoria del nazionalista e populista Viktor Orbàn. Un risultato preoccupante per la tenuta dello Stato di diritto, dopo che i giornalisti del canale di Stato Mtva hanno confessato di Continue reading “Europa, dove l’accoglienza è sinonimo d’invasione!”