locandina-Ufficiale-Sotto-Il-Sole

“SOTTO IL SOLE L’OSCURITA'”: al Teatro Trastevere fino al 17 dicembre

L’Associazione Culturale Teatro Trastevere

in collaborazione con La Compagnia Teatrale Artigianale I Cani Sciolti

presenta

 SOTTO IL SOLE L’OSCURITA’

 

Testo e Regia

Luca Pastore

ispirato a “La Svastica Sul Sole” di P.K. Dick

con

Continue reading ““SOTTO IL SOLE L’OSCURITA’”: al Teatro Trastevere fino al 17 dicembre”

dims

Frontier: la serie tv di Netflix che coniuga storia e fantasia

Il 24 novembre è uscita su Netflix la seconda stagione di Frontier e dopo soli pochi giorni si parla già della terza, gli animi sperano e attendono curiosi e fiduciosi. Sicuramente complice di ciò è anche il format scelto che si attesta su uno stile che potremmo definire “breve ma intenso”: una stagione è composta da sole 6 puntate ma cariche veramente di eventi di ogni genere.

La serie racconta delle feroci lotte nate nel nuovo mondo nel XVIII secolo tra compagnie mercantili europee e autoctoni ancora “selvaggi”. Lo scontro si misura in termini di pelli pregiate e furbe mosse commerciali. Le alleanze cambiano repentinamente e i pericoli, gli intrecci non mancano.

Continue reading “Frontier: la serie tv di Netflix che coniuga storia e fantasia”

Brothers_Teatro Stanze segrete 3-26 novembre

“Brothers”: uno spettacolo intenso e struggente. Al Teatro Stanze Segrete fino al 26 novembre

Stefano Sbarluzzi Produzioni e DarkSide LabTheatre Company
presentano
Brothers
Libero adattamento da Brødre di David Benioff

Adattamento e Regia: Matteo Fasanella
Con la partecipazione straordinaria di Paolo Buglioni
Produzione: Stefano Sbarluzzi Produzioni
In collaborazione con: Associazione Culturale Diritto e Rovescio
Con Andrea Venditti, Claudio Crisafulli, Giulia Bornacin
e con Giulietta Rebeggiani – Chiara Barletta – Eleonora Setzu
Assistente alla Regia: Virna Zorzan

Dal 3 al 26 novembre 2017, Teatro Stanze Segrete, Via della Penitenza 3 (Roma)

Sinossi

Midwest, ottobre 2007. Sam Cahill è un giovane capitano dei Marines degli Stati Uniti. Decide di partire per la quarta volta per l’Afghanistan.  “Grace sa che farei qualunque cosa per tornare da lei. Qualunque. “Un padre fiero di lui, una moglie innamorata ma di poco polso, una bambina di 7 anni e Tommy, un fratello con un passato tormentato, attendono il suo rientro.  Al suo ritorno, però, niente può essere più lo stesso.  Quello che una volta era un rifugio caldo e sicuro ora è diventato uno spazio bidimensionale ed inospitale. Perché la guerra azzera tutto, come la morte.

Un testo attuale su come la guerra possa essere totalizzante ed imperituro nella testa e nel cuore di chi la vive ma, anche, di chi ne viene travolto di riflesso, perché “solo i morti hanno visto la fine della guerra”. Continue reading ““Brothers”: uno spettacolo intenso e struggente. Al Teatro Stanze Segrete fino al 26 novembre”

DPBZjYhWsAIXFxI

Domenico Iannacone e il buon giornalismo!

Oggi sulle ali del Pensiero plana sul territorio del giornalismo, quello fatto con anima, buona fede e passione, e perciò, fertile e pronto a far nascere buone idee per la Penisola; una Nazione che deve trarre dai dolori e dalle sofferenze le risorse che ha dentro di sé e che le hanno sempre consentito di reagire, per dar vita alla rinascita. E allora ci occupiamo di un perfetto padrone di casa che, in realtà viaggia attraverso le varie realtà territoriali italiane, con la finalità di dar voce a chi è lontano dalle telecamere, dal successo e dalla gloria, ma che ogni giorno nel proprio piccolo riesce a dare un senso all’esistenza, ad un progetto e ad una meta.

Domenico Iannacone, classe 1962, di Torrella del Sannio si colloca in quella terra di confine affascinante che mette in comunicazione l’arte documentaristica con le scorribande della penna. Perché nei suoi servizi e nei suoi programmi non ci sono solo le interviste e le immagini, ma c’è la fotografia della mente, l’interesse per il momento che ha determinato una scelta, sia essa voluta od obbligata, la disponibilità a far parlare e non il parlarsi addosso.

In Iannacone c’è grande semplicità e rispetto, vero ascolto, dialogo genuino ed intelligenza emotiva ed intellettuale riconducibile, per esempio, alla capacità di intercettare in ognuno la parte migliore, faccia parte essa di un sogno, di un’azione concreta, di un passato o di un presente, dell’intenzione di non abbassare la testa.

Continue reading “Domenico Iannacone e il buon giornalismo!”

ball-273652_960_720

Il calcio: tra passione e violenza!

Quello che è accaduto, qualche settimana fa, a Roma, dove una parte degli “ultrà” laziali ha manifestato il loro odio nei confronti della tifoseria romanista, esibendo delle “figurine” di Anna Frank con la maglia giallorossa, è l’ennesimo esempio di come questo sport di massa stia diventando sempre più una competizione tra tifoserie, dove la posta in gioco sul piano simbolico è talmente elevata che la mercificazione di immagini, di ideali, di cultura, è sempre più al centro della scena.

Durante le partite di calcio, gli spettatori dei vari settori, gli addetti ai lavori, i giornalisti e tutti i soggetti interessati, nonostante stiano fisicamente nello stesso posto, non stanno godendo dello stesso spettacolo. Per esempio, un padre di Continue reading “Il calcio: tra passione e violenza!”

UDP_04534.CR2

“Detroit”: un film da cui non si puo’ uscire indenni

“Detroit” di Kathryn Bigelow.

Cast: John Boyega, Will Poulter, Anthony Mackie, Hannah Murray e Jack Reynor.

Durata: 143′

Trama

La storia è ispirata alle sanguinose rivolte che sconvolsero Detroit nel 1967. Tra le strade della città si consumò un vero e proprio massacro ad opera della polizia, in cui persero la vita tre afroamericani e centinaia di persone restarono gravemente ferite.
La rivolta successiva portò a disordini senza precedenti costringendo così, ad una presa di coscienza su quanto accaduto durante quell’ignobile giorno di cinquant’anni fa.
Il nuovo film della regista Premio Oscar Kathryn Bigelow (Point Break, Strange Days, The Hurt Locker, Zero Dark Thirty), trascina lo spettatore in uno degli episodi più sanguinosi della moderna storia americana che però riporta a un presente quanto mai attuale. Continue reading ““Detroit”: un film da cui non si puo’ uscire indenni”