Childfree

Childfree: le donne che scelgono di sterilizzarsi per non avere figli. Arrivato dall’America, ora il movimento si sta diffondendo in Italia. Non mancano le polemiche.

Dal movimento femminista degli anni 70′ molte cose sono cambiate per le donne, in Italia e nel mondo e, sebbene a persistere sia ancora quell’idea nient’affatto originale di ostacolare e discriminare i progressi della liberazione femminile (come non ricordare la recente campagna comunicativa del Ferility Day promossa dal Ministero della Salute) si è  giustamente riconosciuto che la donna non deve essere più soltanto moglie e madre e che anche lei ha diritto alla realizzazione personale ed all’affermazione sociale.

Che cosa significa essere Childfree? Il termine indica un modo piuttosto recente di vivere e pensare la femminilità: la decisione di non avere figli. Spesso chi non vuole avere figli è esposta in continuazione a congetture sui motivi: una donna che arrivata alla soglia dei trent’anni ama vivere ancora come Cyndi Luper in Girls Just Want To Have Fun, viene considerata da chi invece, i figli li ha, una forma di vita amorfa. Eppure le donne dovrebbero poter essere libere di rappresentare non solo e non più un ruolo biologico, si dovrebbe poter essere libere di dire senza ipocrisia che mettere al mondo dei figli è un impegno enorme e richiede sacrifici che non Continue reading “Childfree: le donne che scelgono di sterilizzarsi per non avere figli. Arrivato dall’America, ora il movimento si sta diffondendo in Italia. Non mancano le polemiche.”

Nelson_Mandela,_2000_(5)

Nelson Mandela Day: cento anni dalla nascita di Madiba, Invictus senza tempo

Il 18 luglio 1918 nasceva Nelson Mandela, socialista, ha definito un nuova identità africana. Madiba, un’icona dell’uguaglianza e della lotta contro il razzismo, passò ventisette anni in carcere pur di eliminare l’Apartheid in Sudafrica. “Un eroe contro il mondo”, per citare le parole di Barack Obama.

Oggi, se il Premio Nobel per la pace del 1993 Nelson Mandela fosse ancora vivo, avrebbe compiuto 100 anni. Un eroe senza tempo, un uomo che ha fatto della sua lotta anti-apartheid il perno della sua vita, rivoluzionario e pacifista Madiba, così veniva chiamato in ricordo del suo clan di origine, era nato sulle rive di un fiume, in un villaggio nel Sudafrica Orientale, a Mvezo. A soli ventitré anni decise di lasciare la tribù pur di non cedere all’obbligo di sposarsi. Rifiutando un matrimonio combinato e Continue reading “Nelson Mandela Day: cento anni dalla nascita di Madiba, Invictus senza tempo”

429px-Kolinda_Grabar-Kitarović_with_Reuven_Rivlin_(1)_(cropped)

Ecco chi è Kolinda Grabar-Kitarovic, la Presidente croata che ha conquistato tutti

In un paese dove la politica è sempre stata una faccenda per soli uomini, Kolida Grabar-Kitarovic nel 2015 riesce ad imporsi e a diventare la prima donna Presidente della Croazia. Dall’animo femminista, estimatrice della Thatcher e della Merkel, l’abbiamo vista sempre sorridente e fiera con la maglia a scacchi bianca e rossa, una tifosa eccellente per la sua nazionale di calcio nella Coppa del Mondo di Russia. 

Kolinda Grabar-Kitarovic, donna forte e dirompente, è stata senza dubbio il personaggio politico più entusiasta ed entusiasmante di questi Mondiali di calcio. Esulta ad ogni gol, abbraccia la bandiera, palpita ad ogni azione d’attacco, la Presidente della Croazia ha fatto della maglia a quadri della nazionale croata la sua divisa personale. Ha pagato di tasca sua le spese di viaggio per assistere alla semifinale e alla finale in Russia e si è scalata dallo stipendio i giorni in cui era impegnata a tifare la sua squadra. Il l giorno della vittoria contro l’Inghilterra, Grabar-Kitarovic non ha esitato a scendere in campo per andare a complimentarsi con i giocatori, Continue reading “Ecco chi è Kolinda Grabar-Kitarovic, la Presidente croata che ha conquistato tutti”

800px-Cristiano_Ronaldo_(35480124482)

Dalla B a Ronaldo: la rinascita della Juventus

Il 10 luglio 2018 è la data che tutti gli appassionati di calcio del mondo non potranno mai dimenticare. È il giorno in cui una trattativa che sembrava impossibile è diventata realtà. Cristiano Ronaldo, al secolo CR7, passa alla Juventus per la cifra record di 105 milioni di euro più oneri accessori. 117 il totale.

Storia di un predestinato alla maglia bianconera

Era il lontano 2003 quando il giovane attaccante dello Sporting Lisbona attirò le attenzioni del direttore generale della Juventus Luciano Moggi. Sembrava tutto fatto per l’approdo della punta a Torino, ma la ferma opposizione di Salas, pedina di scambio nell’affare che non gradiva la destinazione in maglia bianco-verde, fece saltare l’intera operazione. La giovane promessa passò quindi al Manchester United e  alla corte di Sir Alex Ferguson, dove vinse Champions League e Pallone d’Oro. I primi riconoscimenti Continue reading “Dalla B a Ronaldo: la rinascita della Juventus”

pride2018-flashmob-pictureby-ManuelScrima

[COMUNICATO] Milano Pride 2018 – Oltre 250mila presenze!

FLASHMOB MILANO PRIDE 2018

TRICOLOR&ARCOBALENO

Il tradizionale flashmob di Angelo Cruciani ha chiuso anche in questa edizione di Milano Pride la Parata in Piazza Oberdan.  Quest’anno la mission è stata marcare l’identità cosmo-culturale di un’Italia in evoluzione attraverso un mare di bandiere tricolor&arcobaleno. Continue reading “[COMUNICATO] Milano Pride 2018 – Oltre 250mila presenze!”

european-union-1328256_960_720

Consiglio UE migranti, perché l’Europa non è più “Unione” e l’Italia non ha “vinto”

«…per creare intorno al nuovo ordine un larghissimo strato di cittadini interessati al suo mantenimento, e per dare alla vita politica una consolidata impronta di libertà, impregnata di un forte senso di solidarietà sociale» (Il Manifesto di Ventotène: “Per un’Europa libera e unita. Progetto d’un manifesto, 1941).

Il progetto originario, contenuto nel Manifesto di Ventotène, di quella che chiamiamo Unione Europea parla di solidarietà. I Trattati hanno poi reso questo concetto un principio cardine della realtà europea, a lungo vista come un modello politico straordinario. L’unico davvero vincente in un Mondo sempre più competitivo, interconnesso e internazionalizzato. Altiero Spinelli ed Ernesto Continue reading “Consiglio UE migranti, perché l’Europa non è più “Unione” e l’Italia non ha “vinto””