27718286_10215626938976739_664207845_n

“Labirinto K. Viaggio nella testa di Stanley Kubrick: il nuovo spettacolo al Teatro Palladium di Roma

Ispirato al libro di Guido Barlozzetti su Stanley Kubrick, che assume gli scacchi come una chiave d’accesso al suo cinema cercando di ritrovarne le ossessioni più profonde, nasce lo spettacolo teatrale Labirinto K./Viaggio nella testa di Stanley Kubrick, in scena per la prima volta al Teatro Palladium di Roma venerdì 9 febbraio, con la voce/corpo narrante e la regia di Guido Barlozzetti, il progetto visivo di Massimo Achilli e le musiche di Enzo Pietropaoli.

‘Dire di Stanley Kubrick che sia solo un regista di cinema, è una limitazione che non coglie l’importanza della sua opera nella dimensione dell’immaginario e un percorso che è fra i più estremi e complessi del cinema e della cultura della contemporaneità’ ha commentato Barzoletti che continua ‘Oltre a essere un collezionista di macchine da scrivere e stilografiche, un tifoso dei Giants di New York, un fan di Napoleone e un amante dei cani e dei gatti, era anche un grande giocatore di scacchi. E, allora, perché non provare a pensare al suo cinema come a una scacchiera in bilico fra il bianco e il nero, la luce e l’ombra, e addentrarsi fra le sue immagini alla ricerca di pedoni, cavalli, regine e re?’ Continue reading ““Labirinto K. Viaggio nella testa di Stanley Kubrick: il nuovo spettacolo al Teatro Palladium di Roma”

53752

“L’ora più buia”: recensione del nuovo film di Joe Wright

Titolo originale: Darkest Hour

Regia di Joe Wright

Cast: Gary Oldman, Kristin Scott Thomas, Ben Mendelsohn, Lily James, Ronald Pickup, Stephen Dillane

Durata: 114 minuti

Andremo avanti fino in fondo. Combatteremo in Francia, combatteremo sui mari e sugli oceani, combatteremo con crescente fiducia e crescente forza nell’aria, difenderemo la nostra isola a qualunque prezzo, combatteremo sulle spiagge, combatteremo nei luoghi di sbarco, combatteremo nei campi e nelle strade, combatteremo sulle colline; non ci arrenderemo mai; e persino se quest’Isola o una gran parte di essa fosse asservita o affamata, il nostro Impero d’oltremare, armato e difeso dalla Flotta Britannica, condurrà avanti la lotta finché, a Dio piacendo, il Nuovo Mondo, con le sue risorse e la potenza, non giungerà al salvataggio e alla liberazione del Vecchio Mondo.

Con queste parole, parafrasate dal discorso “We shall fight on the beaches“, Christopher Nolan chiudeva Dunkirk, film con cui ha Continue reading ““L’ora più buia”: recensione del nuovo film di Joe Wright”

l'uomo sul treno poster

L’uomo sul treno – The Commuter: da giovedi 25 gennaio al cinema

Durante il vostro quotidiano viaggio da pendolare una sconosciuta vi si avvicina e vi propone una sfida: trovare un passeggero “fuori posto”. Voi cosa fareste?

È questa la situazione in cui si trova il protagonista de L’uomo sul treno, l’action-thriller diretto da Jaume Collet-Serra in uscita giovedì 25 gennaio nelle sale.

Michael McCauley (Liam Neeson), un assicuratore che ormai da dieci anni si sposta quotidianamente dai sobborghi al centro di New York, sta vivendo una brutta giornata. Come sempre si è preparato per andare al lavoro, salutando la famiglia con cui vive una vita tranquilla, ma una volta giunto in ufficio il suo capo lo licenzia, nonostante sia un buon lavoratore prossimo alla pensione.

I suoi problemi però non sono finiti qui.

Continue reading “L’uomo sul treno – The Commuter: da giovedi 25 gennaio al cinema”

26166168_10159746584540321_5996394516403200936_n

Recensione del cortometraggio “LO ZAPPER” di Ettore Di Gennaro

Regia e soggetto: Ettore Di Gennaro
Sceneggiatura: Ettore Di Gennaro e Paolo D’Alessandro
Con Enrico Amoruso
E con la partecipazione di: Angelo Mucerino, Paolo D’Alessandro, Manuel Vasile, Alessandro Pavino, Veronica Caputo, Brad Calcagno, Annalisa Cavazzini, Stefania Salvi, Vito Loconte, Kevin Corsaro, Fabrizio Pavino, Ferdinando Di Gennaro, Imelda Chiappetta, Ettore Di Gennaro.
Brano finale improvvisato da: Ettore Di Gennaro & Diego Di Gennaro

“LO ZAPPER” è il nuovo cortometraggio di Ettore Di Gennaro. Come è evidente dal titolo tratta la tematica del telespettatore, interpretato da Enrico Amoroso, davanti alla televisione.

Continue reading “Recensione del cortometraggio “LO ZAPPER” di Ettore Di Gennaro”

Golden_Globe_text_logo

Golden Globe: sul red carpet in total black contro le molestie!

Nella lunga notte dei Golden Globe, tra premi attesi non arrivati e italiani rimasti a mani vuote, a farla da padrone è stato il grido delle star cinematografiche e televisive contro le molestie sessuali. Il red carpet si è tinto di nero. Attori e attrici da tutto il mondo hanno indossato l’abito del colore del lutto, in solidarietà alle tante vittime degli abusi, lanciando un messaggio forte, di speranza e di cambiamento. Lasciando poca attenzione a chi ha preferito un abito colorato invece che adeguarsi al dress code adottato durante la cerimonia della serata. 

La cerimonia della 75esima edizione dei Golden Globe, svoltasi al “Beverly Hilton Hotel” di Beverly Hills a Los Angeles, ha avuto un tema centrale, univoco, quello contro gli abusi. Vestiti in nero e con spilla del movimento “Time’s Up”, con riferimento al movimento #metoo, progetto sostenuto da molte attrici, tra cui Natalie Portman, Meryl Streep, Cate Blanchett, Reese Witherspoon, i divi hollywoodiani non si sono lasciati sfuggire l’occasione per protestare e schierarsi in prima linea a favore delle vittime di Harvey Weinstein, Kevin Spacey e Dustin Hoffman. Anche Seth Meyers, alla sua prima esperienza da conduttore, si è unito ai colleghi, lasciando spazio a battute sui molestatori seriali che hanno infangato il mondo del cinema: “Buonasera signore e signori, o meglio quello che resta degli uomini. Buon anno a tutti: nel 2018 la cannabis è stata liberalizzata e le molestie sessuali finalmente no”. Continue reading “Golden Globe: sul red carpet in total black contro le molestie!”