[COMUNICATO] La tonante sveglia stoner degli Eradius con il nuovo video Timmy C.

Il duo stoner rock anglo-italiano presenta il terzo singolo estratto dal fortunato, omonimo esordio. Omaggio al bassista dei Rage Against The Machine, Timothy Robert Commerford, il brano invita il pubblico a “svegliarsi” dalla solita routine, mostrando la propria vera natura senza aver paura dei pregiudizi altrui.

Genere: stoner rock, hard rock, funk, blues rock

Label: Resisto Distribuzione

Release Date: 18.06.2018

Gli Eradius sganciano il terzo singolo dal primo omonimo album del duo anglo-italiano uscito lo scorso Febbraio, co-prodotto da Tommaso Canazza di RH Studio.

“Timmy C” è un omaggio al bassista della storica band Rage Against The Machine, Timothy Robert Commerford, infatti il ritornello reinterpreta una sua frase durante un’intervista: “I’m happy, in other words, I want to wake the stupid”.

Il messaggio è chiaro: la canzone invita il pubblico a “svegliarsi” dalla solita routine, mostrando la propria vera natura senza aver paura dei pregiudizi altrui, così come si prestano a fare le comparse del video, che si ribellano dalle singole situazioni in cui inizialmente si ritrovano, lasciandosi trasportare dal martellante riff del basso.

Facebook https://www.facebook.com/EradiusRock/

Il video girato al The Factory di Verona, ha alla regia Francesco Ferri Faggioli della Roll In, produttore già di diversi videoclip musicali per importanti etichette discografiche; da citare anche la presenza di Atropine, il marchio veronese che veste musicisti e comparse.

Gli Eradius attualmente sono in tour promozionale, il calendario è in continuo aggiornamento, quindi tenete d’occhio la loro pagina Facebook:

 

7 Settembre – Il Giardino (VR) in apertura ai “Grotto”(Belgio)

Tidal listen.tidal.com/video/89953646

iTunes https://itunes.apple.com/us/video/timmy-c/id1396159860?ls=1

Biografia
Il progetto Eradius nasce a Verona nel 2016 dalla voglia di esprimersi e di comporre musica originale di Richard (Londra, classe 1994) e Edoardo (Verona, classe 1991). La loro particolare formazione si ispira alla formazione britannica dei Royal Blood che, utilizzando un originale sistema di pedali, riesce a simulare la presenza di una chitarra e di un basso contemporaneamente. Il genere si lega anche a gruppi come Rage Against The Machine e Tool, portando con sé tutte le influenze raccolte nel corso degli anni dai due musicisti su numerosi palchi e con diverse formazioni, non solo rock. Infatti i due suonano già insieme in un gruppo cover Blues/Swing da tre anni, e con questa formazione hanno fatto più di 150 date in tutta Italia. L’intenzione è quella di esprimere se stessi con il linguaggio che più è congeniale, facendosi ascoltare il più possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *