Intervista a Luigi Andrea Cimini: nuovo Ambassador di PlayTrip, una nuova piattaforma editoriale

Luigi Andrea Cimini, scrittore di successo, è stato scelto per divenire Ambassador in Italia di PlayTrip, una nuova piattaforma editoriale digitale in grado di far vivere un’esperienza di lettura a 360°.

PlayTrip è uno strumento di promozione capace di fondere business, editoria e turismo.

“Milano Classe ’75, scrittore, autore di testi musicali, coautore teatrale e insegnante di Lettere. Luigi Andrea Cimini è rinomato per opere come “Scritti senza Meta” e “Sprazzi di Bene”, per le importanti collaborazioni con numerose antologie e come autore di testi musicali. Nel 2017 pubblica il romanzo “Negli Occhi del Mare”, attualmente Luigi è al lavoro per l’uscita del sequel. Conosciuto come opinionista radiofonico e coautore teatrale, nel 2018 viene scelto da “PlayTrip” come Ambassador ufficiale.”

  • Buongiorno Andrea. Sei diventato Ambassador in Italia della piattaforma editoriale “PlayTrip”. Di cosa si tratta?

Il progetto si declina su tre fattori. Creare uno strumento in grado di offrire una nuova e più coinvolgente esperienza nel vivere il territorio, basata sui principi del digital storytelling e della narrativa di viaggio. Fornire una nuova piattaforma narrativa multimediale in grado di aprire nuove strade alla creatività di scrittori, fotografi, videomaker; in una parola: storyteller che possano trasformare la loro passione in un lavoro. Mettere a disposizione delle aziende un nuovo canale di comunicazione e promozione in grado di valorizzare il territorio e le realtà locali.

  • Il turismo che giovamento avrà grazie a PlayTrip?

Esistono molte app per turisti e app per promuovere il territorio. La maggior parte di esse, tuttavia, si limita a fornire informazioni, diventando di fatto una guida turistica. A un viaggiatore questo non basta: si viaggia per cercare un’emozione, non per cercare un ristorante. PlayTrip vuole unire questi due aspetti complementari dell’editoria di viaggio in un unico strumento interattivo in grado di: trasmettere l’emozione del viaggio attraverso una strategia narrativa multimediale (digital storytelling); fornire informazioni di valore e indicazioni pratiche legate all’itinerario.

  • La piattaforma può essere considerata anche uno strumento per avvicinare i non – lettori ai libri in modo innovativo?

PlayTrip è sicuramente uno strumento per avvicinare i non lettori, in quanto permette di vivere un racconto in modo diretto attraverso un’esperienza digitale che ti accompagna nella scoperta dei luoghi. Non si limita a dare informazioni, ma coinvolge gli utenti invitandoli a compiere determinate azioni.

  • So che sei al lavoro per il sequel del romanzo “Negli Occhi del Mare”. Puoi darci qualche anticipazione?

Non amo molto dare anticipazioni, ma non per antipatia ma esclusivamente perché sono un revisionista:). Posso però dirvi che mi sto prendendo tutto il tempo necessario visto che la prima parte è andata oltre le aspettative con 3 ristampe, quindi non voglio deludere il mio pubblico. Posso aggiungere che i luoghi della seconda parte andranno oltre quello che il lettore si può immaginare avendo letto e vissuto la storia. Ci saranno forti emozioni perché quello vorrei trasmettere.

https://www.facebook.com/luigiandreacimini/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.