Intervista alla band “FAKE”: “abbiamo deciso di riappropriarci del nostro tempo”.

Dopo avere fatto parte dei Thema per diversi anni, allo scioglimento della band, nel 2019 Luca Ferrara e Mattia Missaglia decidono di formarne una nuova, ma questa volta meno “abituale” composta da soli 3 ELEMENTI, quindi inizia la ricerca della voce che possa incastrarsi con le loro idee musicali. Nel frattempo, incontrano l’autore e produttore artistico Francesco Ciccotti con cui il feeling nasce immediatamente ed inizia così a formarsi il team ma il cantante ancora non c’è, fino a quando, ad un incontro informale Vlady Tosetto mostra al produttore artistico il video di un ragazzo che interpreta una cover e da quel momento la band ha il suo frontman: Fabrizio Bolpagni. Nasce immediatamente il nome FAKE che inizialmente crea alcune perplessità per il rischio di fraintendimento ma in poco tempo si trasforma nel marchio che ognuno di loro 3 sente sulla pelle.

  • Buonasera ragazzi e grazie per questa intervista. Avete dichiarato in merito al nome della band: più una persona è vera e sincera, più rischia di sembrare falsa proprio perché nessuno è più abituato alla verità”. Come è nata l’idea del nome?

Buonasera a te. È nata proprio dal concetto virgolettato. Noi 3 siamo talmente tanto “diversi” tra noi, da creare qualcosa di apparentemente finto, talmente tanto da essere assolutamente Reale. Nei nostri brani mettiamo tutto ciò che siamo.

Luca Ferrara
  • Ognuno di noi può essere un “fake” in un aspetto della sua vita, perché si maschera o perché, semplicemente, gli altri lo percepiscono in modo diverso rispetto a come è realmente. Voi credete di essere fake in qualcosa?

Essere un po’ “fake” fa parte dell’essere umano, perché nella vita di tutti i giorni ognuno di noi cerca di proteggersi dai giudizi che la gente scaglia come sassi e noi conosciamo bene il peso di quei sassi. È proprio per questo che in musica vogliamo essere semplicemente ciò che siamo ed insieme il giudizio ci spaventa di meno.

  • “Così” è il vostro primo singolo. Un titolo semplice, ma cosa racchiude la parola “così”?

Racchiude tutte quelle cose che le persone non vogliono spiegarti liquidandoti con un è “così”. Oggi nessuno si prende il tempo di spiegare, raccontare, confrontarsi… perché si è deciso di non avere tempo. Noi abbiamo deciso di riappropriarci del nostro tempo.

  • Sono tante le cose che non riusciamo a spiegarci e che giustifichiamo dicendo “è così”, nel bene e nel male. Cosa, nel male, non dovrebbe essere giustificato con un semplice “è così”?

Ogni cosa che può fare male a qualcuno va spiegato, tutti meritiamo il tempo di conoscere ciò che stiamo subendo o sopportando.

  • Il singolo sta ottenendo un buon successo. Avete già in “cantiere” il prossimo singolo?

Ne abbiamo diversi ed altrettanti ne stanno nascendo e siamo felici come bambini a Natale.

Mattia Missaglia
  • Due di voi, Luca Ferrara e Mattia Missaglia, hanno fatto parte della band Thema, come è avvenuto l’incontro con Fabrizio Bolpagni?

Lo abbiamo ascoltato e visto in un video insieme al nostro produttore artistico ed abbiamo capito subito che era lui.Un colpo di fulmine.

Fabrizio Bolpagni
  • Progetti futuri?

Tanta tanta musica e felicità.

Instagram: https://www.instagram.com/therealfake_official/
Facebook: https://www.facebook.com/FAKE_Official-100973701406725/

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato su tutti i nostri articoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.