La magia di Siena e del suo Duomo

Camminando fra i vicoli di Siena si scorge la città medievale, che un tempo fu una delle tante potenze signorili del 1300.

Siena con i suoi giardini ben curati e le sue antichità sembra ancora oggi voler racchiudere in sé lo splendore, di cui fu regina.
Essa sorge sopra all’antico insediamento neolitico, in posizione rialzata rispetto ai dintorni ed è amata per le sue meraviglie storiche, paesaggistiche e per il famoso Palio.

Dal X secolo diviene un’importante via di transito grazie alla via Francigena che la collegava direttamente a Roma. La sua grande fioritura, tuttavia, terminerà nel 1348 a causa della peste nera.

Continuando la nostra passeggiata in salita verso la piazza del mercato, luogo in cui si svolge il Palio, ci fermiamo un attimo a rimirare l’immensità di questo luogo che ci viene offerta da un piccolo scorcio di un vicolo che dà proprio sulla piazza e subito si nota la splendida sede del comune sorta tra il 1297 e il 1310.

Dopo un breve sguardo alla meravigliosa piazza centrale, riprendendo il cammino e muovendoci verso via della città, una delle tredici strade principali di Siena, i nostri occhi vengono rapiti dal palazzo Chigi-Saracini Lucarini, al cui interno è possibile rimirare una splendida collezione d’arte privata.

La strada ci conduce verso la meta principale, lo splendido Duomo. Giungendo alla sua piazza i nostri occhi vengono attratti dalla sua maestosità, i cui lavori iniziarono nel 1226.

Rubano gli occhi e il cuore le sue splendide pavimentazioni in bianco e nero con raffigurazioni mitologiche e cristiane, gli affreschi interni ed esterni a cui lavorarono i più grandi artisti dell’epoca tra cui Cecco, Baldassarre Petruzzi, Giovanni e Nicola Pisano e il pulpito con le scene del Vangelo e del Giudizio universale.
Finita la visita andiamo via consapevoli che lasciamo alle nostre spalle un piccolo gioiello degno di essere visitato e rimirato da chiunque ami l’arte e la bellezza.

Foto: https://commons.wikimedia.org/wiki/User:Dudva

Gloria Donati

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato su tutti i nostri articoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.