Ritenzione idrica: cos’è e come possiamo eliminarla?

Si parla di ritenzione idrica quando il nostro organismo ha la tendenza a trattenere i liquidi, provocando di conseguenza gonfiore, rigidità delle articolazioni o aumento del peso. Di solito la ritenzione idrica si concentra in alcune parti del corpo circoscritte, ma non mancano i casi in cui ad essere colpito è tutto il corpo..

Cause e rimedi contro la ritenzione idrica

Spesso le cause che provocano la ritenzione idrica possono essere riconducibili ad una dieta sbagliata o all’assunzione di alimenti che contengono troppo sale o caffeina. Possono influire anche altri fattori come ad esempio: una cattiva circolazione sanguigna, un uso prolungato di medicinali antinfiammatori, terapie ormonali o cortisoni. La ritenzione idrica può derivare anche da malattie della disfunzione renale, cardiaca o del fegato.

Esistono anche altri fattori che incidono sulla comparsa di questa “patologia”: un’eccessiva sedentarietà, il sovrappeso, il fumo e gli alcolici, i vestiti troppo aderenti e i tacchi alti, l’intolleranza al lattosio e le alterazioni ormonali. Nella maggior parte dei casi la ritenzione idrica tende a presentarsi quando si conduce uno stile di vita scorretto.

Data la semplicità della comparsa, come possiamo combattere la ritenzione idrica?

Innanzitutto, risulta essenziale modificare lo stile di vita, svolgendo dell’attività fisica e variando la nostra dieta, rendendola più sana ed equilibrata. Anche l’idratazione ricopre un ruolo importante perché facilita l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Inoltre, si possono assumere degli integratori naturali che ne facilitano l’espulsione, come:

  • Il tè verde: aiuta il metabolismo a lavorare meglio, favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso e depura l’organismo;
  • Il gambo di ananas: un toccasana soprattutto per chi sente le gambe gonfie e pesanti, grazie al suo enzima, la bromelina, contribuisce al drenaggio dei liquidi;
  • La betulla: contiene i sali di potassio che incentivano l’espulsione dell’urina, mantenendo però alto il livello dei sali minerali all’interno del nostro organismo;
  • La centella: è consigliata soprattutto a chi soffre di capillari sensibili e gambe gonfie. Qesta erba, grazie alle sue proprietà, riesce a ricostruire le strutture dei vasi sanguigni del connettivo;
  • La verga d’oro: ha una tripla azione: drenante, diuretica e depurativa. È perfetta se si soffre in modo ricorrente di cisti o infezioni alle vie urinarie;
  • Il tarassaco: è un drenante così potente da prendere il soprannome di “piscialetto”, oltre ad essere un eccezionale depurativo per l’organismo, migliora il funzionamento della bile, dei reni e del fegato;
  • L’equiseto: è un’ottima sorgente di magnesio e potassio, aumenta l’eliminazione dei liquidi in eccesso, senza però espellere i sali minerali necessari per l’organismo.

Prendersi cura di sé e del proprio corpo è fondamentale per riuscire a condurre una vita sana e longeva. Bastano pochi semplici accorgimenti da seguire per depurare il nostro organismo dalle tossine in eccesso.

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato su tutti i nostri articoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.