Sfruttare il successo dei social network!

Instagram, Facebook, Twitter, Tik Tok: sono moltissimi i social media oggi esistenti che consentono di rimanere sempre aggiornati sugli avvenimenti del mondo e sulla vita privata e sociale degli amici e delle persone famose.

Ma i social media hanno, anche, una funzione economica: è possibile infatti guadagnare con i social e soprattutto guadagnare grazie a Instagram.

Ma come sfruttare al meglio i social media?

Innanzitutto è necessario inserirsi in una fetta di mercato specifico, meglio ancora se si riesce a trovare una nicchia che consenta di distinguersi dalla massa e di divenire un volto veritiero per le persone che ti seguono.

Inserirsi in una nicchia di mercato presuppone un lavoro di studio e di ricerca su quelli che sono i bisogni del momento. Beauty, fashion, viaggio, food & beverage: sono molte le opzioni tra cui scegliere ma ciò che contraddistingue ognuna di esse è la passione. La passione è il motore trainante di ogni attività.

Il social maggiormente utilizzato dalle aziende per trovare aspiranti persone che possono divenire fruitori dei prodotti e consigliarli ai propri followers è senz’altro Instagram.

Negli ultimi anni, infatti, le imprese si rivolgono sempre più a persone che possono rappresentare il loro brand e per far ciò si indirizzano su Instagram. È necessario comprendere che non basta solo avere dei buoni numeri in termini di followers bensì è necessario che la persona abbia un buon profilo, in termine di coerenza e di engagement. (Il termine Engagement può andare oltre i concetti di coinvolgimento e motivazione in ambito lavorativo. L’Engagement è qualcosa che il dipendente di un’organizzazione può offrire, se opportunamente stimolato, senza che venga richiesto come parte integrante del contratto di lavoro. Si tratta comunque di un elemento fondamentale: la ricerca ha ripetutamente dimostrato che esiste un forte legame tra il modo in cui le risorse umane vengono gestite, i loro atteggiamenti e i risultati dell’azienda per la quale lavorano).

L’engagement, in altre parole, è l’interazione che il profilo e quindi la persona ha con il potenziale cliente, in termini di like e commenti.

Ma come pagano le aziende? Il guadagno è essenzialmente di due tipologie: sconto sul prodotto e percentuale sugli acquisti indotti dal profilo Instagram e compenso in denaro.

La prima tipologia si rivolge soprattutto a coloro che hanno un buon profilo ma con numeri non troppo elevati in termini di followers, la seconda a coloro che hanno grandi numeri, i quali possono, per una singola foto, guadagnare anche più di 8000 euro.

Certamente il tempo da utilizzare per giungere a piccoli risultati in termini di guadagni è molto e presuppone degli step precisi da seguire. Tra tutti è necessario postare le foto in fasce orarie precise, interagire con gli utenti, pubblicare immagini di ottima qualità, cercando di emergere con le proprie peculiarità.

Tutto ciò ha condotto negli ultimi anni al sopraggiungere di agenzie che consentono di aumentare i followers attraverso dei bot automatizzati. Nonostante Instagram stia cercando di frenare ciò, sempre di più le automatizzazioni sono presenti all’interno del social.

“In una comunità, o in un gruppo qualsiasi, i numeri contano e possano fare la differenza, ma al suo interno contano ancor di più l’armonia e il rispetto reciproco tra quelli che li rappresentano e li aiutano a moltiplicarsi.”

(Jean-Paul Malfatti)

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato su tutti i nostri articoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.