Aggiungi un posto a tavola sempreverde del teatro italiano: per quale motivo?

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA

GIANLUCA GUIDI – Don Silvestro

EMY BERGAMO – Consolazione

MARCO SIMEOLI – Sindaco Crispino

PIERO DI BLASIO – Toto

CAMILLA NIGRO – Clementina

FRANCESCA NUNZI – Ortensia

“LA VOCE DI LASSÚ” è di ENZO GARINEI

COMMEDIA MUSICALE DI GARINEI E GIOVANNINI

SCRITTA CON JAJA FIASTRI

LIBERAMENTE ISPIRATA A “AFTER ME THE DELUGE” DI DAVID FORREST

MUSICHE DI ARMANDO TROVAJOLI

ESEGUITE CON ORCHESTRA DAL VIVO

ENSEMBLE: GRETA ARDITI, ANTONIO BALSAMO, VINCENZA BRINI

FRANCESCO CARAMIA, STEFANO DILAURO, NICOLAS ESPOSTO, MARTINA GABBRIELLI,

MARTA GIAMPAOLINO, GIAMPIERO GIARRI, SIMONE GIOVANNINI,

FRANCESCA IANNÌ, FRANCESCO LAPPANO, GIANLUCA PILLA, ARIANNA PROIETTI

ANNAMARIA RUSSO, ALESSANDRO SCHIESARO, YLENIA TOCCO

SCENOGRAFIE – PROGETTO ORIGINALE GIULIO COLTELLACCI

ADATTAMENTO SCENOGRAFICO GABRIELE MORESCHI

COSTUMI – DISEGNI ORIGINALI GIULIO COLTELLACCI

ADATTAMENTO FRANCESCA GROSSI

DISEGNO LUCI UMILE VAINIERI

DISEGNO FONICO EMANUELE CARLUCCI

DIRETTORE DI PRODUZIONE CARLO BUTTO’

SUPERVISIONE ARTISTICA ALESSANDRO LONGOBARDI

COREOGRAFIE GINO LANDI

DIREZIONE MUSICALE MAURIZIO ABENI

REGIA ORIGINALE PIETRO GARINEI E SANDRO GIOVANNINI

RIPRESA TEATRALE GIANLUCA GUIDI

UNA PRODUZIONE ALESSANDRO LONGOBARDI

PER OFFICINE DEL TEATRO ITALIANO IN COLLABORAZIONE CON VIOLA PRODUZIONI

22 NOVEMBRE 2018 – 6 GENNAIO 2019

A quarantaquattro anni di distanza dal suo debutto, torna al Teatro Brancaccio “Aggiungi un posto a tavola”, commedia musicale scritta da Garinei e Giovannini con le musiche di Armando Trovajoli e le coreografie di Gino Landi. Ispirata a “After me, the deluge”, di David Forrest, vede nelle vesti del protagonista Gianluca Guidi che raccoglie il testimone da papà Johnny Dorelli.

Quante sono le opere divenute col tempo capolavori dell’Olimpo teatrale ed evergreen indimenticabili? Forse qualcuna di troppo. Inutile lo spoiler: tutto come quarantaquattro anni orsono o quasi. Una commedia leggera, senza troppe pretese, a tratti noiosa. Il grande successo registrato nelle scorse edizioni e nei giorni precedenti a ieri, mi fa sentire una voce fuori dal coro ma con “Aggiungi un posto a tavola” non c’è stato un impatto folgorante, né una partecipazione emotiva, piuttosto il contrario. Eppure, mi guardo intorno e la sala è gremita, il pubblico canta con il cast durante lo spettacolo, si emoziona e intona “aggiungi un posto a tavola” con grande enfasi. Sorrido, trastullandomi nel mio cinismo. Sarà riduttivo lo ammetto ma vedere snocciolati tutta una serie di infingimenti retorici, concentrati in un’unica serata, conditi con quell’entusiasmo contagioso dal quale sono immune, ha pesato prepotentemente sul mio giudizio. Resta indubbio che l’allegoria del diluvio universale, al di là del giudizio puramente soggettivo circa la trama, il messaggio, la morale, è stata rappresentata in maniera magistrale da tutti i protagonisti: Gianluca Guidi nel ruolo di Don Silvestro e poi Amy Bergano in quello di Consolazione, Marco Simeoli è il sindaco Crispino, Piero Di Blasio è Toto, Camilla Nigro Clementina e Francesca Nunzi interpreta Ortensia.

Gianluca Guidi

questo nostro mondo è diviso in vincitori e vinti, dove i primi sono tre e i secondi tre miliardi. Come si può essere ottimisti?

TEATRO BRANCACCIO di Roma

VIA MERULANA 244, 00185 ROMA · TEL 06 80687231/2 · TEATROBRANCACCIO.IT

Dal giovedì e venerdì ore 20,45 sabato ore 17 e 20.45, domenica ore 17

Prezzi da 65 a 23 euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.