candle-2038736_960_720

Giornata mondiale per la prevenzione del suicidio: non uccidere la tua voglia di vivere!

Oggi, 10 settembre, viene celebrata in tutto il mondo la giornata mondiale per la prevenzione del suicidio.

 Il suicidio, atto con il quale un individuo decide volontariamente di procurarsi la morte, resta tutt’oggi uno dei più grandi tabù della società.

GIF 300x250

Considerato il gesto lesionistico più estremo scaturito da un profondo malessere psichico persistente, è stato ed è uno dei temi più dibattuti nel corso dei secoli. Infatti, se si torna per un attimo indietro nel tempo, è facile ricordare il pensiero di alcuni tra i più grandi filosofi e letterati che hanno fatto la storia. Tra questi Pitagora, il quale sosteneva come l’uomo appartenesse alle divinità e per questo essi erano i soli a poter decidere il giusto momento della morte di ognuno. Dello stesso parere erano anche Cicerone e Platone; quest’ultimo aggiunse inoltre che bisognava vietare la sepoltura pubblica del suicida. Infine Aristotele, che considerava il Continue reading “Giornata mondiale per la prevenzione del suicidio: non uccidere la tua voglia di vivere!”

Manifesto_Emigrazione_San_Paolo_Brasile

Italia, paese di emigranti: nel 2016 oltre 250 mila giovani sono emigrati all’estero

Manifesto Emigrazione San Paolo del Brasile del 1886

Grave perdita per un Paese che diventa sempre più vecchio. Il 30% di chi va via è laureato, il 34,8 diplomato.

Dopo le massicce ondate migratorie degli anni ’50 e ’60 sembrava che l’emigrazione degli italiani all’estero, da sempre spina nel fianco del bel paese, si fosse ridotta, al punto che nel 2000 furono raggiunte le 40.000 unità annue.

A partire dalla crisi del 2008, invece, e specialmente nell’ultimo triennio, le partenze hanno ripreso vigore. Ad oggi si contano oltre Continue reading “Italia, paese di emigranti: nel 2016 oltre 250 mila giovani sono emigrati all’estero”

work-in-progress-775163_960_720

Alla ricerca del sindacato perduto

Come ha di recente ricordato Papa Francesco, la parola sindacato racchiude in sé un significato estremamente elevato, il cui etimo è “syn” insieme e “dike” giustizia. Fare giustizia insieme.

Rimanda con efficacia allo scopo per cui nacquero le prime formazioni sindacali, ovvero come mezzo attraverso il quale i lavoratori, stremati ed oppressi dalle prime fabbriche ottocentesche, cercavano di opporsi alle condizioni da cui erano afflitti.

Continue reading “Alla ricerca del sindacato perduto”

Palmiro_Togliatti

Quella volta che a Togliatti dovettero regalare un cappotto nuovo

Leggenda narra che a Palmiro Togliatti, indimenticato leader del Pci, gli uomini del suo partito avessero dovuto regalare un cappotto nuovo, dato che il loro capo girava sempre con lo stesso, stinto e ormai consunto.

Sono lontani anni luce quei tempi rispetto alle notizie quotidiane, a cui siamo assuefatti, del politico di turno, destra sinistra centro, nord sud ovest, regione, governo o provincia, che rubacchia come può di qua e di là.

Ancora più lontani i tempi in cui Pericle scriveva nel suo discorso sulla democrazia ateniese: “Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia. Qui ad Atene noi facciamo così. Le leggi qui assicurano una giustizia Continue reading “Quella volta che a Togliatti dovettero regalare un cappotto nuovo”

Lolita in Love - Pamela Geroni-001

“Lolita in love” – il primo romanzo di Pamela Geroni

Che cosa c’è nel romanzo per giovani adulti Lolita in love dell’esordiente Pamela Geroni? Scopriamolo insieme.

Pamela Geroni ha fatto il suo ingresso nel mondo della letteratura con il romanzo Lolita in love, nel quale un quadro della società contemporanea ed elementi fantastici si mescolano per creare un’opera interessante e ben costruita.
Il romanzo, appartenente al genere young-adult, vede come protagonista la diciassettenne Rainbow, la cui vita viene stravolta dall’incontro con un ragazzo misterioso nel parco dove lei va solitamente a scrivere di notte.

A partire da questo incontro, la protagonista-narratrice ci immette nel suo mondo attraverso una narrazione al presente in prima Continue reading ““Lolita in love” – il primo romanzo di Pamela Geroni”

586939914_1280x720

Millennial: storia di una generazione boh e senza futuro!

Studi recenti rilevano che i ventenni di oggi sono più tristi e soli dei loro coetanei delle generazioni precedenti.

Non possiamo indicare con certezza quale sia l’età adatta per essere definito a pieno titolo un millennial. Secondo alcuni si tratterebbe dei giovani nati tra la metà degli anni Ottanta e la fine degli anni Novanta, che oggi hanno tra i 20 e i 30 anni. Secondo altri, invece, sono considerati millennial coloro che oggi hanno tra 16 e i 35 anni.

Su di loro è stato detto che hanno più difficoltà dei loro predecessori nel trovare un posto di lavoro e che devono faticare molto per crearsi una vita indipendente e autonoma, per conquistare quella stabilità che i loro genitori sembrano aver raggiunto molto prima Continue reading “Millennial: storia di una generazione boh e senza futuro!”