Recensione del romanzo “Un passo avanti e poi un altro” di Eleonora Ippolito

“UN PASSO AVANTI E POI UN ALTRO”: IL ROMANZO DI DEBUTTO NELL’EDITORIA DI ELEONORA IPPOLITO

La storia di una rinascita, di una donna che, come una “moderna” Araba Fenice, risorge dalle ceneri del passato per trovare la sua felicità.

“Ero come fuoco che arde sotto la cenere. E anelavo almeno un soffio di vento per continuare ad ardere…”

“Un passo avanti e poi un altro” è la storia di un ritorno alla vita che non è mai sopravvivenza, è la storia dell’evoluzione di una giovane donna forte e fragile al contempo che decide, contro tutto e tutti, di riprendersi ciò che le spetta. “Un passo avanti e poi un altro” è la storia di tutte le ragazze che non si accontentano, di quelle tacite ribelli costrette a rompere con il passato per restare se stesse, pur pagando il caro prezzo della solitudine, e che lottano ogni giorno per la propria felicità. Ed è un romanzo dedicato proprio a loro, a queste ragazze forti e fragili, coraggiose e sognatrici nonostante tutto. (Eleonora Ippolito)

Autore: Eleonora Ippolito

Genere: Narrativa

Pagine: 318

Data di uscita: 15/01/2019

Editore: Delos Digital

Collana: Narrazioni n. 8

Formati: Epub, Kindle

Prezzo: Euro 3.99

Laura è una trentaduenne precaria disperatamente sognatrice, che ha deciso di non accontentarsi più. È rimasta sola ed è in costante lotta con i ricordi di una vita andata storta, ma è intenzionata a riprendere in mano le redini della sua esistenza, con coraggio e determinazione. E durante le sue battaglie quotidiane, incontrerà anche qualcuno che stravolgerà per sempre il suo mondo solitario.

Trentadue anni, single e precaria. Non è decisamente questo che Laura ha sempre sognato per sé, ma una serie di sfortunate fatalità compresi una famiglia ingombrante, degli amici voltafaccia e una tiepida relazione finita nel peggiore dei modi l’hanno condotta al punto di preferire la solitudine più totale alle compagnie forzate. Una solitudine utile a guarire dal disamore che da sempre ha caratterizzato la sua esistenza e necessaria per rimettere insieme i frammenti di se stessa. Una solitudine che è un rifugio, un punto di partenza. Sì, perché Laura ha deciso di non accontentarsi e di provare a realizzare i suoi sogni, di rialzarsi in piedi e voltare pagina per diventare finalmente forte e indipendente. Di ghermire le sue paure e i suoi limiti per infrangerli una volta per tutte. Lei vuole di meglio dalla vita, vuole di più, ma la strada per raggiungere la meta è lunga e solitaria, costellata di spiacevoli ricordi e intoppi, colpi bassi e litigate furibonde, falsi amici e sgradite sorprese. Il caso, però, stavolta è dalla parte di Laura, e alcuni fortuiti incontri renderanno quella strada meno solitaria, tingendola con i colori vivaci dell’amicizia, proprio quando lei si era rassegnata alla solitudine. E anche l’amore, un giorno, entrerà delicatamente nel suo mondo. Riuscirà Laura ad amare ancora e a scacciare paura e solitudine da sé? Riuscirà a diventare forte come ha sempre desiderato? E riuscirà finalmente a perdonarsi e ad amare se stessa?

“Eravamo pieni di guai e problemi, dal futuro incerto e dal presente precario, ma così forti da poter tornare bambini quando volevamo, da avere il coraggio di sognare ancora…”

“Speravo che quei tempi tornassero insieme alla spensieratezza e alle speranze. Ai sogni che non si erano realizzati e ad aspettative impossibili…” 

L’autrice

Classe 1981, pugliese, Eleonora Ippolito ha una laurea in Storia nel cassetto e lavora attualmente nel settore della comunicazione. Ha da sempre una passione smisurata per i libri e la lettura e scrive sin dalle elementari, quando riempiva i bordi dei suoi quaderni di scuola con piccole storie e minuscoli dialoghi tra personaggi immaginari (con buona pace di genitori e insegnanti). È risultata finalista o vincitrice in vari concorsi letterari e i suoi racconti brevi sono presenti in numerose antologie. Ha da poco realizzato il Blog semiserio di una lettrice compulsiva dove, nel tempo libero, ama raccontare delle sue letture.

Recensione

“Un passo avanti e poi un altro” è un romanzo che parla alle donne e al loro cuore. È un libro dedicato a chiunque nella vita abbia fatto delle scelte sbagliate, a chi si è sentito inutile, senza senso e senza uno scopo.

“Ancora un altro po’ e poi vado, o almeno è questa la bugia che mi ripeto ancora e ancora. E il tempo passa, lasciandomi indietro.”

L’autrice con dovizia di particolari ci racconta la storia di Laura. Laura, non più adolescente ma ormai donna. 32 anni, laureata, con un lavoro sottopagato e con il sogno di diventare giornalista e prendere l’agognato tesserino.

Laura ha lasciato ed è stata lasciata dopo una storia durata 10 anni, è senza amici perché preferisce circondarsi di persone vere e accanto ha solo il suo migliore amico, Gabriele. Quest’ultimo l’ha sempre sostenuta e nel corso degli anni, da amico di Beppe (ex fidanzato di Laura) è diventato suo confidente. Laura ha un rapporto “sbagliato” con i genitori, si sente incompresa, inadatta alla sua famiglia, composta da gente semplice e convenzionale, incapace di dimostrarle amore. Questo è uno degli aspetti che più di tutti ha sempre influenzato la sua vita: il suo non essere “capita” l’ha spinta a credere di non valere poi molto, ma l’arrivo di uno sfavillante principe azzurro, che si dimostrerà meno sfavillante di ciò che credeva ma per questo umano, le stravolgerà l’esistenza e provocherà in lei il “cambiamento”.

“Un passo avanti e poi un altro” fa riflettere e comprendere quanto a volte sia necessario cambiare per divenire felici e ancor di più consente di capire che l’essere persone e quindi fallaci non è un male ma l’essenza della nostra esistenza.

“Una diversa introversa e spaventata da un futuro precario e indefinito, inquieta per un passato che non era mai trascorso del tutto e che riempiva le notti di angoscioso dolore.”

Laura è in alcuni aspetti una protagonista atipica e a tratti può apparire troppo critica: nei confronti delle usanze e delle tradizioni e di chi decide di “accontentarsi” della vita che gli è capitata. Non so se questo aspetto sia voluto o meno ma credo che sia frutto dell’insoddisfazione che vive e della tristezza che la pervade, ma Laura ha anche qualcosa che la rende speciale: la scrittura che come una medicina le dona la forza di andare avanti.

Chiunque abbia un sogno nella vita non sarà mai perduto: questo ci insegna il romanzo di Eleonora Ippolito e mai insegnamento fu più giusto.

https://delos.digital/9788825407822/un-passo-avanti-e-poi-un-altro

https://www.delosstore.it/ebook/52177/un-passo-avanti-e-poi-un-altro/

https://www.amazon.it/dp/B07MG5VHKB?tag=fantascienzac-21

https://www.kobo.com/it/it/ebook/un-passo-avanti-e-poi-un-altro

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato su tutti i nostri articoli!

1 thought on “Recensione del romanzo “Un passo avanti e poi un altro” di Eleonora Ippolito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.