“THE OLD MAN & THE GUN”, l’addio alla carriera di ROBERT REDFORD: “nulla finisce mai davvero se si ama ciò che si fa”

ROBERT REDFORD

THE OLD MAN & THE GUN

di DAVID LOWERY

CASEY AFFLECK

DANNY GLOVER

TIKA SUMPTER

ISIAH WHITLOCK, JR.

JOHN DAVID WASHINGTON

con TOM WAITS

e SISSY SPACEK

uscita: 20 dicembre 2018

durata: 93 minuti

SCENEGGIATURA E REGIA DAVID LOWERY

BASATO SULL’ARTICOLO DEL NEW YORKER DI DAVID GRANN

PRODUTTORI JAMES D. STERN DAWN OSTROFF JEREMY STECKLER ANTHONY MASTROMAURO BILL HOLDERMAN

TOBY HALBROOKS

JAMES M. JOHNSTON ROBERT REDFORD

PRODUTTORI ESECUTIVI PATRICK NEWALL

LUCAS SMITH

JULIE GOLDSTEIN

TIM HEADINGTON

KARL SPOERRI

MARC SCHMIDHEINY

DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA JOE ANDERSON

SCENOGRAFIA SCOTT KUZIO

MONTAGGIO LISA ZENO CHURGIN, ACE

COSTUMI ANNELL BRODEUR

COLONNA SONORA DANIEL HART

The Old Man & the Gun si basa sulla storia vera di Forrest Tucker (Robert Redford), dalla coraggiosa fuga dal carcere di San Quintino all’età di 70 anni fino a una serie di colpi senza precedenti che incantarono il pubblico e lasciarono le forze dell’ordine a brancolare nel buio. A dare la caccia a Tucker sono il detective John Hunt (Casey Affleck), sempre più affascinato dalla dedizione di Forrest all’arte del furto, e una donna (Sissy Spacek) che lo ama nonostante la professione che si è scelto.

Photo by Eric Zachanowich © 2018 Twentieth Century Fox Film Corporation All Rights Reserved

Recensione

L’addio alla carriera di Robert Redford avviene sotto forma di un film carino, simpatico ma nulla di più. È una storia leggera e divertente e in fondo sembra lasciarsi dietro un monito: “nulla finisce mai davvero se si ama ciò che si fa”. Forse è quello che farà anche Robert Redford? È veramente l’addio alla carriera o solo un arrivederci?

Photo by Eric Zachanowich © 2018 Twentieth Century Fox Film Corporation All Rights Reserved

In fondo Forrest Tucker all’età di 70 anni continua imperterrito a rapinare banche e a farlo con maestria e soprattutto divertendosi. Ciò che i rapinati dicono di lui è che sia un gentiluomo, una persona gentile e che soprattutto appare felice. È felice di ciò che fa e non riesce a farne a meno. A guardare più a fondo è un uomo immaturo, che vive di passioni ma ha da sempre trascurato la figlia, che non lo ha mai conosciuto e la compagna, che non ha smesso di amarlo anche se non lo ha più rivisto. È un uomo che vive di passioni ma è incurante della sofferenza altrui, anche quando conosce una donna che gli vuole bene non smette di rubare e questo lo conduce nuovamente in prigione.

Photo by Eric Zachanowich. © 2018 Twentieth Century Fox Film Corporation All Rights Reserved

Si può amare questo personaggio, è il sentimento più immediato e facile, o si può analizzare quanto sia realmente giusto vivere solo di passioni e rimanere indifferenti ai sentimenti altrui. La risposta, probabilmente, è difficile da trovare o forse non deve essere ricercata.

“A me interessa vivere”: ecco questa la frase che racchiude il film. Sullo schermo vediamo la storia di un uomo che ha scelto di vivere, a discapito dell’età, della legalità e delle aspettative altrui.

Photo by Eric Zachanowich. © 2018 Twentieth Century Fox Film Corporation All Rights Reserved

 

Arrivederci Rob!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *